{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} E i pazzi siete voi

Politica

di Mario Adinolfi

E i pazzi siete voi

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

In queste settimane quante volte ci siamo sentiti dire che siamo pazzi a insistere sui temi della vita e della famiglia, che così facendo facciamo “il male dei nostri figli”, che mettere su un quotidiano “addirittura cartaceo” su questi argomenti era indice di un’ossessione che ci avrebbe portato alla rovina, anche economica. Abbiamo risposto con educazione, qualche volta con timidezza. Ma oggi fatemelo scrivere: i pazzi siete voi.

Leggo della Corte di giustizia europea che ribalta una precedente sentenza e afferma che da oggi se un ovulo umano, mai stato fecondato, si sviluppa in laboratorio può essere utilizzato per scopi commerciali: comprato, venduto, usato per sperimentazioni, per la ricerca sulle malattie. Capito? Al supermarket della vita umana sono arrivati i mattoncini. Con un solo obiettivo: trasformare le persone in cose, rendere tutto oggetto di compravendita, anche l’origine dell’esistenza.

Ma ogni giorno ce n’è una: ieri a Faenza lo psicodramma pirandelliano in cui rappresentanti delle istituzioni a partire dal sindaco prima dimostrano coraggio affermando ciò che è vero, che ogni bambino nasce da una mamma e da un papà ed è quella la famiglia naturale. Poi arrivano le minacce, la prepotenza del potere, il ricordo che a primavera ci sono le elezioni amministrative e il sindaco viene costretto a ingranare la retromarcia, con lui i sei che l’avevano appoggiato nell’affermazione dell’ovvio. Ma Chesterton aveva le idee chiare su quel che bisogna ormai fare per affermare l’ovvio, per dire che due più due fa quattro. Voi dite che siamo noi i pazzi?

La quotidianità è ormai puntellata da vicende dense di irrazionalità e menzogna. Sabato le aggressioni, per fortuna solo verbali, alle Sentinelle in Piedi sia a Milano che a Roma. Avete letto i giornali di domenica? C’era mezza parola a difesa del diritto di manifestare il proprio pensiero? Qualcuno ha fermato o almeno allontanato i facinorosi che volevano impedire una libera manifestazione?

Poi la Cirinnà che assicura “tempi certi” per l’approvazione della legge sulle unioni gay l’altro ieri, ieri la vicenda di Faenza, oggi l’Europa che liberalizza la compravendita di ovuli umani. E i pazzi siamo noi che ogni giorno diremo e scriveremo su questo quotidiano in edicola dal 13 gennaio (se volete abbonarvi fatelo qui www.lacrocequotidiano.it/abbonati-ora e sosterrete un’impresa faticosa e costosissima, ma necessaria) che le persone non sono cose, i figli non si pagano, gli uteri non si affittano, gli ovuli umani non si commercializzando? No, non lo siamo.

E i pazzi siete voi se continuerete a dar credito a un mainstream massmediale che vuole farvi credere che mortifero è bello, compravendere esseri umani è moderno, commercializzare ovuli e affittare uteri è un mito di progresso. Vogliono convincervi che il male è bene e lo dicono con una prosopopea che merita risposte nette da parte di tutti i sani di mente, preoccupati per un mondo che è su un piano inclinato che porta dritto a logiche infernali. Diamo un pugno su quel piano e ribaltiamolo prima che sia troppo tardi.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

18/12/2014
1910/2019
S. Paolo della Croce

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Media

Brittany e l’eutanasia

Ero a Radio 24 stamattina e sono stato interrogato sul caso Brittany, la ragazza malata di tumore che si è suicidata in Oregon nel plauso generale di stampa, televisioni, radio di tutto il mondo.

Leggi tutto

Politica

L’UNAR coordina la strategia Nazionale LGBT?

Va bene che ormai non dobbiamo stupirci piĂą di nulla, ma sul sito del ministero dell’Istruzione www.istruzione.it è arrivato l’ennesimo avviso misterioso e nascosto del solito bando che finanzierĂ  “progetti di sensibilizzazione e prevenzione di ogni forma di discriminazione”, in coordinamento tra il Dipartimento Pari OpportunitĂ  e il mitologico Unar, che dovrebbe essere l’ufficio antidiscriminazioni razziali e si è trasformato invece nella testa d’ariete per il finanziamento dell’associazionismo Lgbt introducendone surrettiziamente e senza informare le famiglie l’ideologia nelle scuole.

Leggi tutto

SocietĂ 

Per la famiglia si paga prezzo

In migliaia a Milano a difesa dei valori, una festa gioiosa “sporcata” da un giornalismo mistificatore

Leggi tutto

SocietĂ 

L’offensiva gender è in atto: genitori vigilate

E Papa Francesco disse: “Occorre ribadire il diritto dei bambini a crescere in una famiglia, con un papĂ  e una mamma capaci di creare un ambiente idoneo al suo sviluppo e alla sua maturazione affettiva.

Leggi tutto

Politica

Adesso pure la “locura” dell’eutanasia

Un gruppo di volti televisivi dai nomi altisonanti, sono stati utilizzati dai radicali dell’Associazione Luca Coscioni per un video che chiede l’approvazione della legge di iniziativa popolare che legalizzerebbe l’eutanasia depenalizzando la soppressione di malati che, a sentire Veronesi, avviene sistematicamente e silenziosamente negli ospedali italiani.

Leggi tutto

Politica

Il presidente cattolico dopo Napolitano

Ha chiuso Europa, chiude tra qualche giorno La Padania, voi capirete che l’idea di mandare in edicola La Croce - Quotidiano diventa terrorizzante.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano