Politica

di Mario Adinolfi

Al senatore Sergio Lo Giudice, ex presidente arcigay

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

Ho letto che contro il nostro convegno di sabato 17 a Milano il senatore Sergio Lo Giudice, già presidente dell’Arcigay e per questo premiato con un seggio a Palazzo Madama, intende presentare una interrogazione parlamentare per “salvare l’Expo da questo catastrofico danno di immagine e l’Italia da una pessima figura internazionale”. In sostanza vorrebbe che ci fosse impedito di parlare in quanto “omofobi”. Il senatore Lo Giudice è tra i (pochi) gay italiani che hanno attivato una procedura di compravendita di bambino affittando l’utero di una donna all’estero, spendendo una valanga di quattrini per tutta questa operazione, privando il neonato del diritto ad avere una madre. Quella procedura è illegale in Italia e in quasi tutti i paesi del mondo. Vorrei discutere su chi sia che fa fare all’Italia una pessima figura internazionale, noi che difendiamo i diritti dei bambini o Lo Giudice che se li compra illegalmente.

Il sito del settimanale l’Espresso (dopo la Repubblica che ha spacciato una notizia totalmente falsa il piano del gruppo editoriale è completo) afferma che nei nostri confronti e nei confronti di Expo per il solo fatto di ospitarci viene promesso dagli amici di Arcigay un “trattamento Barilla”. Ecco, scrivo queste poche righe solo per ribadire che noi, a differenza di Guido Barilla, non ci faremo intimidire.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

05/01/2015
1510/2019
S. Teresa d'Avila

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Società

Il 13 giugno al Palalottomatica

Leggi tutto

Media

Con più fantasia, non con meno

Vladimir Luxuria opinionista alla tv dei vescovi nel giorno in cui il Cardinale Bagnasco, presidente dei vescovi italiani, afferma che le nozze gay sono “un cavallo di Troia”, somiglia decisamente alla sventurata mossa che pose fine al più epico dei conflitti: portare il cavallo dentro le mura, pensare che fosse un dono, restare addormentati e disarmati.

Leggi tutto

Politica

E i pazzi siete voi

In queste settimane quante volte ci siamo sentiti dire che siamo pazzi a insistere sui temi della vita e della famiglia, che così facendo facciamo “il male dei nostri figli”, che mettere su un quotidiano “addirittura cartaceo” su questi argomenti era indice di un’ossessione che ci avrebbe portato alla rovina, anche economica.

Leggi tutto

Media

Da un lettore che non vuole leggerci più

Dalla rubrica delle lettere tutti i giorni presente sul giornale, la missiva di un lettore critico e la risposta puntuta del direttore Mario Adinolfi

Leggi tutto

Media

Il problema della verità

Houston, abbiamo un problema.

Leggi tutto

Politica

I prossimi decisivi 100 giorni

La cultura mortifera della trasformazione delle persone in cose che è all’offensiva su tutto il territorio europeo (la sentenza della Corte di giustizia sulla brevettabilità e conseguente commerciabilità degli ovuli umani è di ieri) nei prossimi 100 giorni installerà il suo campo di battaglia in Italia.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano