Media

di Hashtag

La memoria del “Fatto”

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

Per carità, siamo sportivi e non ci siamo agitati né per gli insulti di Filippo Facci né per quelli di Michele Serra. Anzi, notando che contro questo giornale e il suo direttore si sono esercitati in una gara di rutti sia l’intellettuale pensoso di Repubblica che quello biondotinto di Libero abbiamo avuto la conferma di essere totalmente nel giusto. Poi si sono aggiunti gli sfottò acidi del direttore del Foglio e del conduttore della rassegna stampa di Radio Radicale, che dal Foglio è tenuto a libro paga, figuriamoci se ci siamo offesi, tutti tengono famiglia e hanno diritto a difendere la loro pagnotta, ma poi la loro è garantita dal finanziamento pubblico dunque possono stare tranquilli e sbagliano a percepirci come minaccia.

Non ci siamo infastiditi manco per il Fatto quotidiano che domenica s’inventava una recensione su parole mai pensate e mai dette, poi ieri rincarava la dose avendo la faccia tosta di scrivere che saremmo gente che vuole “spararla grossa” (il Fatto? A noi rimprovera questo? Ma davvero fanno? Il “Cronaca vera” della giudiziaria?). Una sola frase era proprio fuori luogo. Quando l’articolista ha chiesto che il nostro “semisconosciuto” giornale sia “silenziato ed escluso all’istante dal circuito dei media” perché “inquina il sistema della comunicazione”. Ieri era il giorno della Memoria e forse al Fatto se l’erano scordato.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

28/01/2015
1710/2019
S. Ignazio d'Antiochia

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

    Nessun tag disponibile.

Articoli correlati

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano