Media

di Mario Adinolfi

Il Papa non legge Repubblica

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Notizie che non lo erano: il Papa legge solo Repubblica (non è vero, legge solo il Messaggero, a chi a Santa Marta lo interrogava stupito sul punto ha risposto “fue un lapsus”); gli italiani sono favorevoli al matrimonio omosessuale (non è vero, l’ultimo sondaggio della Lorient parla di un 76% di contrari, in crescita del 6% nell’ultimo mese); in Europa avanzano inesorabili le leggi sull’eutanasia (non è vero, la Scozia ha appena bocciato la legge sul suicidio assistito); nel mondo avanza la normativa favorevole all’aborto (non è vero, in Perù è stato bocciato dalla commissione Giustizia il disegno di legge per depenalizzarlo in caso di stupro, con appena un voto contrario e un’astensione).

Quanto a ciò che si è scritto dopo il referendum irlandese, nell’editoriale riservato agli abbonati (ci si abbona dal link www.lacrocequotidiano.it/abbonarsi-ora e così si sostiene La Croce) spieghiamo che se sono 12 i paesi europei in cui si è legalizzato le nozze gay (Olanda 2001, Belgio 2003, Spagna 2005, Svezia 2009, Norvegia 2009, Portogallo 2010, Islanda 2010, Danimarca 2012, Francia, Gran Bretagna 2013, Lussembrugo 2014, Irlanda 2015), 13 paesi hanno costituzionalizzato il matrimonio tra uomo e donna: Bielorussia (art. 32), Bulgaria (art. 46), Croazia (art. 62), Ungheria (art. 1), Lettonia (art. 110), Lituania (art. 38), Moldavia (art. 48.2), Montenegro (art. 71), Polonia (art. 18), Serbia (art. 62), Slovacchia (art. 41) Ucraina (art. 51), e Macedonia. Attenti a quel che raccontano. Girano tante notizie che non lo sono. Sono bugie.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/05/2015
0712/2021
Sant'Ambrogio vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Ora tutti in piazza

Ora il disegno è chiaro. Ora si capisce perché ieri tutte quelle paginate sulla “svolta pro gay” al Sinodo. Ve l’avevamo detto subito da queste colonne: occhio alla trappola, occhio che vogliono dividerci.

Leggi tutto

Società

Corte Suprema, sentenza sbagliata

Il via libera al matrimonio omosessuale negli Stati Uniti desessualizza la genitorialità e trasforma le persone in cose

Leggi tutto

Società

News sulla Violenza Ostetrica: parla la Relatrice Speciale delle Nazioni Unite (parte prima)

Il motivo principale presupposto dei maltrattamenti è la diseducazione dilagante generale. Se ognuno di noi si recasse in diversi reparti di diversi nosocomi pubblici - e anche privati - di modo tale da poter osservare, come potrebbe fare una mosca, il trattamento che viene riservato a ogni singolo paziente durante le ore del giorno e della notte e in diverse circostanze, non rimarrebbe stupito nel constatare che in ogni turno, composto da diversi operatori sanitari (medici, infermieri, ostetriche, ausiliari) vi è chi possiede tatto - e quindi comunica in una certa maniera sia coi colleghi e i sottoposti, sia coi pazienti - e chi pare proprio mostri una condotta sbagliata - con colleghi, sottoposti e/o pazienti

Leggi tutto

Chiesa

Santa Giacinta veggente di Fatima

La breve vita di Giacinta trascorse legata da un’identica serenità spirituale grazie al clima di profonda Fede che si respirava in casa. Il suo temperamento era però forte e volitivo e aveva una predisposizione per il ballo e la poesia. Era il numero uno dell’entusiasmo e della spensieratezza. Saranno gli accadimenti del 1917 a mutare i suoi interessi e più non ballerà, assumendo un aspetto serio, modesto, amabile. Il profilo che Lucia tratteggia della cuginetta è straordinario: è il ritratto dei puri di cuore, i cui occhi parlano di Dio.
Giacinta era insaziabile nella pratica del sacrificio e delle mortificazioni. Le penitenze più aspre per Lucia erano invece dettate dalle ostilità familiari e in particolare di sua madre, che la considerava una bugiarda e un’impostora. Lucia, essendo la più grande, fu la veggente più vessata e più interrogata (fino allo sfinimento) sia dalle autorità religiose che civili. A coronare questo clima intriso di tensioni e diffide c’era pure la situazione economica precaria dei dos Santos, provocata anche dal fatto che nel luogo delle apparizioni mariane, di proprietà della famiglia, non era più possibile coltivare nulla: la gente andava con asini e cavalli, calpestando tutto.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: libertà e diversità fanno paura

È un clima cordiale e familiare a caratterizzare gli incontri di Papa Francesco con i gesuiti durante i suoi viaggi apostolici. Così è stato anche in Slovacchia quando il 12 settembre, nella Nunziatura apostolica di Bratislava, si è ritagliato circa un’ora e mezza con i confratelli del Paese visitato. Questo l’incontro di cui La Civiltà Cattolica riporta la conversazione

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco alle suore: siete presenza viva nella Chiesa

Papa Francesco ha ricevuto le religiose di Santa Giovanna Antida Thouret riunite per il Capitolo generale, la cui apertura coincide con l’avvio del percorso sinodale

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2021 La Croce Quotidiano