Media

di Giovanni Marcotullio

Il Fatto non ha visto i fatti

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

Natangelo era in piazza San Giovanni, ma le grazie della bionda cui dedica la sua penultima tavola di oggi devono averlo distratto mica poco, se non è riuscito a spiegare ai suoi colleghi del Fatto Quotidiano alcuni concetti-base della grande manifestazione di ieri. Rivediamoli dall’ultimo al primo: Marco Marzano propone un’acuta analisi basata nientemeno che sui raffinati concetti di “conservatori-progressisti”, e Salvatore Cannavò pretende addirittura che «Papa Francesco non viene mai nominato». Natangelo, che hai fatto? Tu ci hai dato le prove che in piazza c’eri, sagacemente travestito da attivista della Manif Pour Tous, ma i tuoi colleghi hanno inventato di sana pianta oppure c’è di mezzo la bionda di cui sopra? Perché Papa Francesco è stato citato per esteso una decina di volte almeno, addirittura si è proiettato un suo discorso risalente a una settimana fa (diceva che davanti a certe “colonizzazioni ideologiche” bisogna “agire contro”, ora ti ricordi?). Ma forse eri preso a considerare gli argomenti della biondina, magari è su quelli che hai confuso destra e sinistra, o non si capisce da dove venga lo strabismo del titolo in prima pagina: “destra bigotta” a chi? A un popolo insorto in difesa di innocenti inermi? A striscioni che urlavano al cielo versi di Pasolini? A genitori con prole al seguito (dunque proletari) che rivendicano il diritto a scegliere loro l’educazione dei loro figli? È questa la cifra della destra che conoscete? Beh, di’ ai tuoi colleghi di non prendere troppo sul serio i tuoi racconti: tu fai satira e va bene, quelli fanno (cioè, vorrebbero fare) cronaca. E fanno fantacronaca. Però due cose le hanno ammesse perfino loro: la prima è che la piazza, al netto delle immancabili polemiche sui numeri, era impressionante. La seconda è che questo popolo – quello che il vostro strabismo, speriamo dovuto alla biondina, chiama “destra bigotta” – è risorto.

PS: una nota per la tua ultima vignetta. Se avessi visto il direttore de La Croce guardare il cielo dalla terrazza di casa sua, ieri mattina, e dire che «il meglio sarebbe cielo coperto senza pioggia mentre parlo», dovresti dire che il buon Dio abbia esaudito la sua preghiera. Anche quella.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

21/06/2015
1909/2019
S. Gennaro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Società

A San Giovanni per difendere i nostri figli

Le ragioni della manifestazione del 20 giugno, una testimonianza resa alla verità, con ricadute democratiche importanti: le famiglie in piazza a tutela della famiglia

Leggi tutto

Società

Un milione di persone che cambiano la storia

A piazza San Giovanni la più grande manifestazione di popolo degli ultimi cinque anni, il ddl Cirinnà finirà nel cassetto grazie a questa mobilitazione

Leggi tutto

Storie

Nel cielo apparve un segno

A piazza San Giovanni il 20 giugno tra acqua e sole che si alternano, la lettura spiritualmente forte di un sacerdote

Leggi tutto

Storie

Perché il disegno di legge Cirinnà è inemendabile

Chi parla di possibili mediazioni sul ddl che istituisce di fatto il “matrimonio” gay e legittima anche la pratica dell’utero in affitto, tradisce piazza San Giovanni

Leggi tutto

Società

Il 20 giugno in piazza per la famiglia

Alle 15.30 di sabato 20 giugno si terrà a Roma in piazza San Giovanni una manifestazione convocata dal comitato “Da mamma e papà” a tutela dei diritti dei bambini e della famiglia

Leggi tutto

Società

Gender, la risposta è un popolo in piazza

Con una conferenza stampa è stata ufficialmente convocata la manifestazione del 20 giugno in piazza San Giovanni a Roma dal comitato “Difendiamo i nostri figli”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano