Storie

di Hashtag

Una risposta ad Aldo Grasso

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

In prima pagina il Corriere della Sera affida ad Aldo Grasso un attacco al vetriolo contro il nostro direttore Mario Adinolfi, definito “aggressivo”, “re della polemica” e alla fine “un serpente”. Il che tutto sommato aderirebbe al noto versetto del Vangelo di Matteo, basta essere candidi come colombe che si sta pure bene un po’ di astuzia da serpente.

Aldo Grasso sfotte La Croce che ha dovuto fare a meno dell’edizione cartacea, ma evidentemente anche in questa edizione meramente digitale diamo abbastanza fastidio a un gigante che, lo ricordiamo al critico televisivo, grazie ad agevolazioni pubbliche e quattrini dei più potenti imprenditori italiani può da decenni pagargli il lauto stipendio. Di una cosa però siamo grati a Aldo Grasso, l’ha azzeccata davvero: aver citato per descriverci l’incipit de “La vera musica”, di Paolo Conte. Per suffragare la tesi dell’aggressività di Adinolfi parte da quel “ci va carattere e fisarmonica” che da solo spiegherebbe tutto. La canzone è bellissima e Grasso senza saperlo ci fa un regalo, perché qui si ha una vera e propria devozione per Conte. Ebbene quella canzone, sconosciuta ai più, spiega come “la vera musica” sia per chi sa mescolare ingredienti forti: appunto ci va carattere e fisarmonica “senso del brivido e solitudine”.

Sì quelli siamo noi, ci interessa solo provare a portare attraverso qualche parola che “frequenta l’anima” un po’ di chiarore “nel buio inutile”. E non si sa perché, non si sa perché. Come chiude la canzone, senza far riferimento ai serpenti, ma parlando a suo modo del candore delle colombe.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

14/07/2015
1910/2019
S. Paolo della Croce

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Politica

Ddl Cirinnà, si vota dal 16 febbraio

Dopo le schermaglie procedurali in cui sono emerse prepotenze e paure, al Senato si vota l’articolato della legge sulle unioni gay da martedì. Appello al Papa

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano