Politica

di Mario Adinolfi

Le menzogne del ministro

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI

QUI http://www.lacrocequotidiano.it/abbonarsi-ora

Valeria Fedeli mente sul proprio titolo di studio, niente male per un neoministro all’Istruzione.

Valeria Fedeli mente sul proprio titolo di studio, niente male per un neoministro all’Istruzione. Dichiara di essere “laureata in Scienze Sociali”, in realtà ha solo ottenuto il diploma alla Scuola per Assistenti sociali Unsas di Milano. Complimenti ministro, bel passo d’inizio. Complimenti Paolo Gentiloni: a dirigere scuola e università in Italia mettiamo non solo una che non è laureata, ma una che spaccia per “laurea in Scienze Sociali” un semplice diploma della scuola per assistenti sociali. La spacciatrice di menzogne sul gender evidentemente è abituata a dire bugie. Il problema non è neanche che non è laureata, è che mente spudoratamente. Per un atto del genere in qualsiasi paese del mondo dovrebbe dimettersi seduta stante o essere costretta a farlo.iara di essere “laureata in Scienze Sociali”, in realtà ha solo ottenuto il diploma alla Scuola per Assistenti sociali Unsas di Milano. Complimenti ministro, bel passo d’inizio.

Complimenti Paolo Gentiloni: a dirigere scuola e università in Italia mettiamo non solo una che non è laureata, ma una che spaccia per “laurea in Scienze Sociali” un semplice diploma della scuola per assistenti sociali.

La spacciatrice di menzogne sul gender evidentemente è abituata a dire bugie.

Il problema non è neanche che non è laureata, è che mente spudoratamente. Per un atto del genere in qualsiasi paese del mondo dovrebbe dimettersi seduta stante o essere costretta a farlo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/12/2016
2909/2022
Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Sempre e per sempre

Alla fine, un filo rosso lega le battaglie di tutta una vita: nella mia, impedire la trasformazione della persona in cosa.

Leggi tutto

Politica

Avvenire prende un abbaglio sul M5S

Farebbe sorridere la svolta con cui il ddl sul fine vita proprio da ieri rischia di uscire dalla Camera grazie ai voti grillini: farebbe sorridere per il tempismo con cui parrebbe coronare le improvvide dichiarazioni del direttore del quotidiano della Cei, Marco Tarquinio, che mentre ospitava Grillo in prima pagina andava a cantare le lodi di Di Maio sul Corsera di ieri. In realtà c’è poco da sorridere.

Leggi tutto

Politica

Mario Adinolfi, il cavaliere nero

Su Reteluna è uscita una lunga intervista, per chi è proprio molto curioso di alcuni dettagli sulla vita vita presente e passata di Mario Adinolfi: “Ho imparato che conta solo ciò che dura. Quanto alla visibilità, non l’ho mai cercata: mica ci guadagni nulla se finisci cento volte su Dagospia”.

Leggi tutto

Politica

Se questa è giustizia

I dirigenti di Forza Nuova, brutti e “fascisti”, senza aver ucciso né ferito nessuno e senza essere stati processati si stanno facendo la galera vera, in carcere. Il figlio del regista di sinistra di Roma Nord che ammazza due ragazzine travolgendole da strafatto con il suo Suv, condannato per duplice omicidio stradale a otto anni in primo grado, a cinque anni e quattro mesi definitivi dopo il patteggiamento, non ha fatto un minuto di carcere

Leggi tutto

Politica

Covid e categorie sociali

Si costruiscono premesse orrende su quel “tu no” che sa di apartheid. Non sono un no vax, sono una persona non vaccinata. Il perché sono fatti miei e lo Stato non tocchi il mio corpo. Può cacciarmi in un recinto con le altre pecore nere. Avremo un Amico certamente con noi.

Leggi tutto

Politica

Di Matteo (PdF): ”Necessario ripartire dagli insegnamento di Don Sturzo “

l Popolo della Famiglia istituisce un laboratorio politico per i giovani

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano