Storie

di Giuseppe Brienza

The shout of Ireland: “Let Them Live!”. Interview with Emily Faulkner

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI http://www.lacrocequotidiano.it/abbonarsi-ora

A group of American

pro-lifers, guided by Emily
Faulkner (23) and Nathan Berning (25), travelled from the US to lend
their support to the anti-abortion cause in the referendum on the 8th
Amendment that will take place in Ireland on
May 25th. The group is called “Let ThemLive.org” and
is connected to “The Leadership
Institute”, a conservative organisation founded in Virginia in 1979 by the
Republican leader Morton C. Blackwell. Emily Faulkner has released an exclusive
interview to “La Croce quotidiano” explaining why “Let ThemLive” came to Ireland and why they wanted to influence the
referendum.

Emily, When
and Why did you become a prolife activist?

I became a pro-life activist when I was in my second year in college.
Although I grew up in a pro-life family, I never fully understood what it meant
to be pro-life. I started a pro-life
group at Colorado State University where I went to college. That is how I got
into pro-life activism. I am pro-life because I did a lot of research on the
issue and decided that human life begins at conception. My background is in biology and science
supports the pro-life position, so it was pretty logical to be pro-life!

Could you explain us what do you mean when you say
that the anti-abortion stance is not primarily based on religious faith but rather on science?

I definitely believe that a lot of religious people are anti-abortion
because of their faith. I am a Catholic and that also shapes my beliefs. I
believe biology and embryology are just a great way to show when life begins
and to show that even the unborn child in the womb is a human being with equal
rights.

Why did “LetThemLive.org” decide to travel from the US
to Ireland in the imminence of the May 25th referendum?

Abortion is an international human rights issue and so it was an easy
decision to make to come to Ireland to share our knowledge of abortion.

Do you think that all the anti-abortion organisations
of the West should collaborate to support the cause of the integrity and
Sanctity of Innocent Human Life?

I fully believe all pro-life organizations should come together to defend
the unborn. We are all fighting to protect the right to life of the unborn and
the pro-life movement could be very, very strong if we all collaborated.

In Ireland leading clinicians say that Eighth Amendment
has created legal uncertainty. What do you reply them?

Physicians worldwide are supposed to provide lifesaving care. As someone
who wants to become a doctor, I believe I will have the responsibility to save
lives and never take lives. The 8th
Amendment has never prevented leading obstetricians and gynaecologists from
practicing medicine and caring for women. There was a statement released by 5
obstetricians and gynaecologists who are all former chairmen of the Institute
of Obstetricians and Gynaecologists that said they have never been prevented
from providing care. I have attached
that statement for you!

Less than 3 weeks left, a new poll by Millward Brown
shows that the NO abortion vote has risen by 10%, while the YES vote has fallen
by a massive 18%. What about the situation now? Do you think we really can “Savethe8th”!

I think everyone is doing everything they can at this point in regards to
the pro-life movement in Ireland. I believe Ireland is a pro-life nation that
will continues to protect the unborn in the womb!

Could you tell us an anecdote from your prolife campaign
in Dublin?

My team and I were passing out literature about when life begins and some
characteristics of an unborn fetus at 12 weeks and I had really great
interactions with the Irish people. They
are very eager to learn about the development of the fetus in the womb and are
surprised that a fetus at 12 weeks has detectable brain waves and can even
hiccup!

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

17/05/2018
1909/2019
S. Gennaro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

IL PASSO DECISIVO DEL TEATRO ELISEO

Il Popolo della Famiglia, senza essere un soggetto politico confessionale ma davvero aperto al contributo di tutte le persone di ogni fede e di buona volontà, dice basta alla stagione della delega ad altri e si presenterà a tutti gli appuntamenti elettorali prossimi venturi chiedendo il consenso sul proprio simbolo quale soggetto politico autonomo, con le radici affondate nelle ragioni della grande mobilitazione popolare del Family Day, tradita dai politici dei partiti tradizionali che pure dicevano di volerne rappresentare le istanze. Preso atto del tradimento, la risposta è la nascita e la diffusione sempre più massiccia su tutto il territorio nazionale del Popolo della Famiglia, che dal teatro Eliseo esce con una missione da compiere: raggiungere il milione di voti che darebbero rappresentanza parlamentare in tutti e due i rami del Parlamento al Pdf, oltre che in Comuni e Regioni. L’obiettivo è andare al governo del Paese. Come ha detto sempre Amato, in prospettiva essere una forza non del 3% ma del 30% ed oltre. Il passo decisivo, il primo passo, è stato avviato al teatro Eliseo di Roma. Chi c’era ha sentito soffiare un vento che faceva capire di essere presenti ad un avvenimento di portata storica.

Leggi tutto

Società

INDIPENDENZA NON E’ AUTODETERMINAZIONE

La Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti è fondamentale per tre regioni: cita esplicitamente “Dio” e non in termini rituali, richiama con chiarezza la “Legge di Natura” ed è dunque un Carta giusnaturalista, infine indica come primo diritto quello alla Vita, cui consegue il diritto alla Libertà (e sì, come dicevamo, quello molto american-mucciniano alla “ricerca della felicità”). Queste premesse fanno sì che ancora oggi, duecentoquarantuno anni dopo quel 4 luglio 1776, le banconote dei dollari americani contengano un esplicito riferimento alla fede (“In God we trust”) e qualsiasi presidente americano, di qualsiasi colore politico, non possa concludere un suo discorso pubblico senza invocare la benedizione divina sul proprio paese: God bless America.

Leggi tutto

Politica

Eppure Péguy aveva seppellito per sempre il moderatismo….

Il “moderatista” avversa quella grandezza d’animo che è il solo distintivo della vera nobiltà.

Leggi tutto

Politica

Davvero fate firmare ancora gli impegni ai partiti?

Rivolgiamo un appello accorato al voto per il Popolo della Famiglia alle elezioni del 4 marzo 2018. Il tempo dell’ingenuità (speriamo sia solo quella) è finito. Se nel 2018 non si affermerà una forza politicamente con un consenso significativo sul tema della tutela reale dei diritti della famiglia naturale, della cultura della vita, della ripresa economica fondata su una forte ripresa della natalità incentivata dal reddito di maternità e dalla riforma fiscale del quoziente familiare, allora daremo mano libera per cinque anni a quei partiti che governano praticamente insieme dal 2011 avendo prodotto il disastro che è sotto gli occhi di tutti.

Leggi tutto

Politica

Per arrivare con metodo al 5 Marzo

Fino a pochi giorni fa Massimo Gandolfini si limitava a ignorare inelegantemente le attività e la stessa esistenza del Popolo della Famiglia. Arrivati all’ultimo giro, la sua preoccupazione sembra
essere anzitutto legata alla delegittimazione attiva dell’opzione di autonomia del PdF. Eppure il 4 marzo arriverà e trascorrerà: allora sarà il caso di non essere diventati autenticamente nemici.

Leggi tutto

Storie

Una riflessione spirituale sul caso Alfie

Alfie Evans e il desiderio di vivere di un bimbo che voleva “soltanto” Amore. “Al nostro bimbo sono spuntate le ali intorno alle 2.30. I nostri cuori sono spezzati. Grazie a tutti per il sostegno”, scriveva mamma Kate nel dare il triste annuncio della morte del piccolo. “Il mio gladiatore ha posato lo scudo e si è guadagnato le ali. Abbiamo il cuore spezzato. Ti voglio bene ragazzo mio”, sono state le parole commoventi del padre Tom.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano