Politica

di Nicola Di Matteo

Il Popolo della Famiglia è la sola alternativa

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA

CROCE ABBONANDOTI QUI http://www.lacrocequotidiano.it/abbonarsi-ora

“Nella politica, come in tutte le sfere dell’attività umana, occorre il tempo, la pazienza, l’attesa del sole e della pioggia, il lungo preparare, il persistente lavorio, per poi, infine, arrivare a raccoglierne i frutti” Don luigi sturzo

Il Popolo della famiglia, oggi sta continuando a seminare. Oggi mette sempre al centro la buona politica: il fare per l’altro. Oggi continua sempre di più il suo operato. Ci siamo e stiamo continuando a radicarci in tutto il territorio italiano e nelle politiche del 4 Marzo, nonostante tutto e tutti ci siamo presentati in autonomia, 220mila persone hanno sbarrato il nostro simbolo. 220 mila per molti una sconfitta ma per noi, per me rappresentano un INIZIO. Alle amministrative abbiamo superato in molti comuni l’1% e non è scontato.
Oggi le dimissioni di Gianfranco Amato..

Dimissioni che arrivano da una testata “La verità”, una testata super partes. Una testata ambigua? Mario Adinolfi ed io, fondatori del movimento lo abbiamo appreso come tutti dall’articolo su “La verità”. Quanta verità in tutto questo? Quanto sta a cuore l’operato del Pdf in questa scelta? Perché non parlarne “vis a vis”? Perché questo fulmine a ciel sereno?
Sei sicuro, caro Gianfranco, che lasciare il PDF è trovare la chiave giusta che apre al vero cambiamento? Al cambiamento senza compromessi? Come si fa ad accettare la politica del “dare per ricevere”, della slealtà verso gli altri, con la ricerca di trucchi e scorciatoie?

Nonostante tutto “umiltà” è dirti grazie per il tuo, in questi due anni, spenderti per la buona battaglia.
Ma la battaglia continua.

Ci sono altri appuntamenti. Altri obiettivi. Il popolo della famiglia c’è. Abbiamo una grande responsabilità e una grande gratitudine nei confronti di tutti i militanti e dirigenti. Grazie per l’impegno. Grazie per la vostra partecipazione attiva. Grazie per il vostro lavoro. Ora più che mai serve fare squadra. Ora più che mai serve essere popolo. Ora più che mai dobbiamo essere più forti. Più forti dei dubbi. Più forti delle polemiche. Più forti degli attacchi.
Salire sul carro del vincitore è semplicissimo, ci vuole un attimo. Ma è lavorare giorno dopo giorno. Lavorare in ogni città di ogni provincia, di ogni regione è difficile ed è qui con queste difficoltà che si misura il vero amore per il cambiamento. Quel cambiamento che richiede una politica giusta lontana da qualsiasi inciucio.
“Se oggi nel quadro politico il tema famiglia non è più secondario è segno che il PDF ha fecondato. Dall’egemonia culturale a quella politica è un processo lungo e faticoso. Ma dipende solo da noi” sono parole di Fabio Torriero. Parole vere. Parole che trovano spazio in questo periodo di elezioni e di campagna elettorale. Parole che ci fanno capire che abbiamo intrapreso la strada giusta. Parole che corrispondono a grandi fatti.
Perché siamo un popolo. Perché siamo la vera alternativa. Perché possiamo fare la vera differenza. Il popolo della famiglia c’è!

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

28/06/2018
2007/2018
Sant'Elia profeta

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Gender, l’uomo rinnega se stesso

Con la propaganda all’ideologia del gender l’uomo rinnega se stesso. Il vescovo di Ferrara nella prefazione all’ultimo libro di Gianfranco Amato

Leggi tutto

Società

I Millennials lo fanno, si ma senza un perchè

Tanta “informazione” si perde alla fine nel bicchiere di progetti astrusi che non guardano alle domande dei ragazzi

Leggi tutto

Storie

Il centenario di Fatima ed il PDF

Suor Lucia, la più longeva dei tre pastorelli che cent’anni fa videro la Vergine, scrisse al cardinale Carlo Caffarra che «lo scontro finale tra il Signore e il regno di Satana sarà sulla famiglia e sul matrimonio». Questo è il punto decisivo, spiegava la venerabile. Il Popolo della Famiglia no

Leggi tutto

Politica

Viene dalla ‘scuola’ di Ingroia il nuovo assessore regionale alla famiglia

Appare vanificata la speranza del Comitato difendiamo i nostri figli, che aveva spinto la candidatura del neo presidente alla Regione Sicilia

Leggi tutto

Politica

Osservazioni giuridiche sul voto responsabile

Pubblichiamo, non senza una qualche orgogliosa emozione, le annotazioni tecniche che una lettrice ha posto a margine delle considerazioni del presidente nazionale del Popolo della Famiglia. Le competenze giuridiche dell’autrice balzano all’occhio e avvalorano – se possibile – ancora di più le valutazioni politiche a cui fanno riferimento.

Leggi tutto

Storie

“Giovannino Guareschi, Internato Militare Italiano 6865”

Sarà inaugurato oggi pomeriggio a Roma il nuovo percorso multimediale del Museo “Vite di IMI. Percorsi dal fronte di guerra ai lager tedeschi 1943-1945”. Anche il papà di Don Camillo e Peppone fra i 600mila internati militari italiani prigionieri dei nazisti

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2018 La Croce Quotidiano