Politica

di Mario Adinolfi

Senza manco capir perchè

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

Michele Serra attribuì con disprezzo la vittoria di Trump ai “bifolchi (rednecks) dell’Ohio”, Alan Friedman sottolinea che per Boris Johnson hanno votato “i più ignoranti” che fanno i lavori meno qualificati. Lo dicono con un’aria di superiorità senza capire che se le “classi subalterne” neanche ascoltano più i leader di sinistra, che li ammorbano sui “nuovi diritti” e il “matrimonio gay” e il testamento biologico e l’aborto facile e il sostegno alla famiglia solo se è “arcobaleno” e non “patriarcale” (intendono dire naturale), il problema è della sinistra, non del sottoproletariato. Poi scoprono che le unioni gay in 3 anni sono state 11mila (contro 28 milioni di persone regolarmente sposate) gli italiani che hanno firmato le Dat nei 73 comuni sopra i 60mila abitanti sono 37.463 (0,06% della popolazione). La sinistra risponde a bisogni marginali che sostanzialmente non esistono, punta sul generico ambientalismo di Greta, continua a vivere una dimensione ideologica. I rednecks dell’Ohio, gli “ignoranti” britannici, in generale i sottopagati affaticati e oppressi non solo non ottengono ascolto per i loro elementari bisogni, ma da questa sinistra sono anche sostanzialmente disprezzati. Friedman e Serra stanno a loro agio con il vuoto pneumatico delle sardine, con le gretinate, con contesti che non abbiano a che fare con la vita vera delle persone: infatti davanti a una crisi industriale vera come Ilva o Alitalia, non hanno soluzioni da proporre per la vita concreta di decine di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie. Il capo delle sardine è un sorridente istruttore di fresbee che lavora nella rivista di ex premier e ex ministri. Lo sento a piazza San Giovanni dire cose generiche e quasi irritarsi se gli vengono chieste proposte specifiche. Questi danno degli “ignoranti” a padri e madri di famiglia che chiedono condizioni di vita migliori per i propri figli? Se scegliete le sardine e non gli “ignoranti”, cara nomenklatura di sinistra, perderai sempre, come stai perdendo in tutto il mondo senza manco capire perché.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

16/12/2019
1507/2020
San Bonaventura cardinale

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

I Millennials lo fanno, si ma senza un perchè

Tanta “informazione” si perde alla fine nel bicchiere di progetti astrusi che non guardano alle domande dei ragazzi

Leggi tutto

Storie

A tu per tu con Serafino Ferrino

Intervista al prof. Serafino Ferrino che, fra i primi sindaci italiani a opporre obiezione di coscienza alle Unioni civili omosessuali, ha subito il 28 luglio una brutale aggressione sui cui colpevoli ancora
non è stata fatta luce. Riconosciamo nell’ex Sindaco di Favria un uomo che ha tenuto la schiena dritta contro la tecnica violenta e anti-democratica dei falsi miti del Progresso. Finito in prognosi riservata

Leggi tutto

Società

Il boom della Cannabis Light in Italia

Maurizio Martina, reggente del Pd, ha recentemente dichiarato: «All’opposizione lavoreremo per i più deboli». È lo stesso che da ministro dell’agricoltura ha portato in tutte le tabaccherie, edicole e nei negozi in franchising, con la legge n.242 del 2016 che permette di coltivare cannabis con una soglia di THC fino allo 0,6%, prodotti come “Sweet Devil”, 2 grammi di fumo a soli € 22. Cannabis light Italia ringrazia, i poveri (e i genitori italiani) meno…

Leggi tutto

Politica

Perché non siamo soli ma siamo solo noi

Mirko De Carli risponde ad un lettore su presente e futuro del Popolo della Famiglia dopo il voto emerso dalle urne europee

Leggi tutto

Società

La bioetica per tutti, parla Giorgia Brambilla

Moglie, mamma, madre di bimbi piccoli e prima ancora ostetrica. Poi la passione per la bioetica che diventa ricerca e insegnamento, e infine il manuale con Rubbettino

Leggi tutto

Chiesa

Libero Stato in libera Chiesa

Pare che il tema sia questo: i giorni che ci separano dal 30 e dalla manifestazione di uno smisurato orgoglio popolare, forte e tenero come mamma e papà per i loro bambini, saranno minati da una capillare campagna di delegittimazione (di chi di quel popolo si è ritrovato ad essere voce e parola) e da un parallelo tentativo di addomesticare il cuore indomito di quella piazza. Soltanto tra una settimana si potrà sapere chi avrà vinto, o se avranno perso tutti.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2020 La Croce Quotidiano