Società

di Giampaolo Centofanti

Che succede?

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Viviamo un tempo in cui larga parte dell’informazione è in mano a pochi. La gente è stata spogliata, fin dalla scuola, della propria personale e comunitaria ricerca spirituale e dunque anche di un incontro autentico e non omologante con le altre filosofie e religioni. E’ stata spogliata dei propri risparmi, con i quali si sono pagati i danni causati dalla finanza al potere. E nella crisi susseguente è stata privata del lavoro. Completamente in balia del potere. Eppure una parte della popolazione ancora beve le informazioni che questo sistema fa circolare. Sembra che alcuni scienziati abbiano riscontrato che il coronavirus è un prodotto di laboratorio. Si direbbe che questa drammatica pandemia giovi agli apparati di cui sopra. Ormai gli scambi interumani avvengono solo attraverso i media. Si fa strada una pericolosa tendenza a togliere la parola in nome di un qualcosa determinato dai soliti pochi. Tendenze a silenziare le critiche alle misure antipandemiche. Tendenze a silenziare il non politicamente corretto. Si leggono sui giornali critiche a chi dà voce alle minoranze perché essendo minoranze non devono essere aiutate ad esprimersi. Ma la democrazia non vorrebbe che anche un singolo cittadino possa dire la propria? Poi sarà ciascuno, sentite le diverse voci, a farsi la propria opinione. Il potere decide in molti casi e a molti livelli senza dover rendere conto a nessuno. Oltre ad arrogarsi sfacciatamente il titolo di competenze anche culturali che la situazione descritta commenta da sola. Mentre la gente non ha titoli per esprimersi. Li ha, anche contro la legge, quando le sue obiezioni sono a favore dell’oligarchia. La possibilità di svolgere regolari elezioni è a rischio… In tale situazione il malessere del popolo può venire usato da gruppi che ambiscono a niente altro che a sostituirsi a quelli dominanti per agire poi allo stesso modo. Bisogna in ogni modo cercare di sviluppare un’autentica democrazia. Intanto per sconfiggere il virus c’è da chiedersi se non bisogna mandare al potere le forze oggi antisistema. Ma perché il sistema non inglobi ogni potere come spesso riesce a fare bisogna dare potere, prima di tutto nella formazione e nell’informazione, al suo unico legittimo detentore: il popolo non inteso come massa informe ma come persone ciascuna libera di scegliere, a partire dai decisivi campi menzionati.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/04/2020
2005/2022
San Bernardino da Siena

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Assicurare per vaccinare in libertà

Lottare contro i luoghi comuni. Continuare a ragionare, farsi domande, cercare risposte. Bisogna fregarsene di essere additati come antivax o che so io e se il governo prende decisioni che secondo noi sono fortemente restrittive della libertà individuale, garantita dalla Costituzione, bisogna avere il coraggio o semplicemente l’onestà di dirlo. Licenziare i docenti che non si sottopongono entro cinque giorni dalla nomina al vaccino, appare una decisione eccessiva e anticostituzionale.

Leggi tutto

Media

Editoria - Il Vangelo secondo Jack Kerouac

Il Vangelo secondo Jack Kerouac di Luca Miele è un’attenta lettura dell’opera del celebre padre della beat generation. Lo scrittore Luca Miele si sofferma sulle tracce della presenza di Dio nei suoi scritti. Dalla parola scritta risulta un Kerouac alla ricerca di una profonda relazione con un Dio che, tuttavia, risulta sempre in continua definizione, in una febbrile e tenace dinamica fatta di lotte, di contrasti, di domande che non possiedono mai una risposta definitiva

Leggi tutto

Storie

Sul filo del rasoio

Sei abituato a viaggiare sul filo del rasoio… e a volte oltre. Questo, però, ti fa sentire vivo. I graffi e le cicatrici che hai te lo ricordano molto concretamente. Gli ematomi, le ferite e le fratture fanno male ma sono parte integrante del gioco… sono la vita. Senza di loro non conosceresti i tuoi limiti e penseresti di
essere invincibile… di essere il dio della tua vita.

Leggi tutto

Politica

Bruxelles via libera al regime italiano da 4,5 miliardi

La Commissione europea ha approvato un regime italiano da 4,5 miliardi di euro per sostenere le imprese e l’economia nel contesto della pandemia di coronavirus. Il regime è stato approvato nell’ambito del quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato.

Leggi tutto

Chiesa

Il cardinale Sarah ed i migranti

«La mia reazione è ribellarmi». Ha esordito così il proprio commento Robert Sarah, cardinale africano della Chiesa cattolica, prefetto emerito della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, intervistato ieri mattina da Sonia Mabrouk per Europe Matin in merito alla morte di almeno 27 migranti provenienti dall’Africa avvenuta mercoledì nella Manica, al largo della città francese di Calais.

Sarah ha quindi dato corso al proprio pensiero – di certo controcorrente e probabilmente destinato a sus

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: disabilità al centro dell’attenzione

Incontrando l’Istituto Serafico di Assisi, a 150 anni dalla fondazione, il Pontefice ribadisce l’importanza di ogni vita umana e in particolare quella delle persone con disabilità.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano