Società

di Stefano Di Tomassi

Il Forum per le Associazioni Familiari lancia “1 euro a famiglia”

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

“Un fioretto. – scrive Gigi de Palo , presidente del Forum delle Associazioni Familiari - Sappiamo che non cambia la storia, ma sappiamo anche che può cambiare la nostra di storia. Ci migliora , ricorda l’importanza di un cambiamento, delle cose che valgono davvero. Che il tempo non è tutto uguale. Un fioretto fa bene a tutti. È imparare a conservare lo stupore dell’infanzia di fronte alla vita. Come quando nonna da piccoli prima di darci il regalo che nascondeva dietro la schiena ci chiedeva di chiudere gli occhi.”

È partita #1Euroafamiglia, la più grande raccolta di micro donazioni per famiglie italiane in difficoltà temporanea. Abbiamo bisogno del tuo aiuto: basta donare anche solo 1€. Ci aiuti? Più siamo, più aiutiamo.

“Oggi – continua il Presidente del Forum nazionale - ad un anno dall’inizio della pandemia in Italia, con la Fondazione Forum delle Associazioni Familiari, di cui sono presidente, lanciamo #1euroafamiglia una sorta di azionariato popolare delle famiglie per le famiglie.

Durante il lockdown ci sono arrivate lettere e donazioni per le famiglie che avevano una difficoltà temporanea (pagare un paio di rate del mutuo, qualche mese di affitto, la rata della macchina…). Persone, famiglie che spontaneamente si sono messe a disposizione di chi aveva perso il lavoro o aveva un contratto atipico.

Per questo abbiamo cercato di dare una struttura a questa generosità allargando il progetto a tutti noi.

Su fondofamiglie.org puoi avere tutte le informazioni ulteriori e anche come chiedere aiuto se stai passando un periodo difficile.

Se invece vuoi aiutare, cliccando qui puoi donare direttamente il tuo euro. Siamo un’unica famiglia, e a volte è bene ricordarcelo.”

Per avere maggiori notizie si può cercare online Fondazione Forum delle Associazioni Familiari e dal menù del link si potranno trovare tutte le informazioni.

Clicca qui per donare.

“Facciamo un Fioretto come famiglia – conclude Gigi - L’educazione anche al sacrificio, non fissa lo sguardo su ciò che ci toglie ma su ciò che ci attende e ci insegna a fidarci!”

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

24/02/2021
1204/2021
San Zeno (o Zenone) vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Politica

La proposta del PDF, il reddito di maternità

Noi facciamo politica per cambiare concretamente la vita delle persone e per dare un pugno al piano inclinato che vede le normative orientarsi tutte contro i diritti della famiglia naturale. Essere militanti del Popolo della Famiglia, essere sostenitori di questo progetto, significa battersi per dare alle donne la piena libertà di scelta: il reddito di maternità è questo, una fondamentale battaglia per la libertà della donna. Si può concretamente portare a casa questo risultato se il Popolo della Famiglia, fin dalle prossime elezioni amministrative, avrà livelli di consenso tali da far capire che il traguardo dell’ingresso in Parlamento non è una chimera ma un reale obiettivo politico perseguibile che cambierà radicalmente gli equilibri dei rapporti di forza nel Paese, dando voce a quelle ragioni che attualmente voce non hanno. Se c’è un motivo per dedicarsi alla lotta politica, ora questo motivo c’è: salvare la famiglia, proteggere i nostri figli, liberare davvero le donne. Perseguilo insieme a noi, vota Popolo della Famiglia, rendi concreto il progetto del reddito di maternità.

Leggi tutto

Storie

Fabrizio paga i tempi d’oro con Belen

Nuovo processo per l’ex re dei paparazzi: evasione fiscale milionaria su denaro ottenuto negli anni scorsi con la showgirl

Leggi tutto

Società

Le cosiddette “famiglie omogenitoriali” viste dalla scuola dell’infanzia

Un’educatrice impegnata sul delicatissimo fronte dell’infanzia condivide e argomenta le proprie ragionate perplessità sulle complicazioni a cui andrebbero incontro, in un contesto come è quello in cui lavora, i bambini che vivessero all’interno di gruppi neppure remotamente simili a famiglie.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2021 La Croce Quotidiano