Chiesa

di Raffaele Dicembrino

La seconda giornata di Papa Francesco in Slovacchia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Secondo giorno di Papa Francesco in Slovacchia. Un programma ricco di incontri quello odierno, in un Paese dove si respira la gioiosa attesa della popolazione. L’accoglienza ufficiale ieri si è svolta all’aeroporto, alla presenza della presidente Zuzana Čaputová con la quale Francesco ha avuto un breve colloquio prima di raggiungere la Nunziatura apostolica che in Slovacchia esiste dal 1993 per volere di Santo Papa Giovanni Paolo II. Qui Francesco, all’incontro ecumenico, ha rivolto il pensiero agli anni bui della persecuzione ateista ed alla forza della Chiesa di Cristo, chiamata oggi all’unità, alla testimonianza, alla fraternità e vicinanza a chi è bisognoso. Poi l’incontro con la comunità gesuita slovacca.

Questa mattina il trasferimento del Papa al Palazzo presidenziale per la cerimonia di benvenuto, dopo la visita alla presidente Čaputová, quindi l’incontro con le Autorità politiche e religiose, la Società civile ed il Corpo diplomatico. La mattinata si chiuderà nella Cattedrale di San Martino dove il Papa incontrerà i vescovi, i sacerdoti, i religiosi, le religiose, i seminaristi e i catechisti. Nel pomeriggio ci sarà la carezza agli ospiti del Centro Betlemme dove le suore della carità assistono i senzatetto che qui trovano ascolto e conforto. Poi l’atteso incontro con la comunità ebraica slovacca che durante la seconda guerra mondiale subì atrocità e violenze. La giornata si chiuderà in nunziatura dove riceverà il presidente del Parlamento e il primo ministro

.Dopo l’incontro con le autorità e con i vescovi e la Chiesa locale a Bratislava, il Papa rivolgerà un discorso alla Comunità ebraica del Paese, nella piazza simbolo delle sofferenze degli ebrei slovacchi nel Novecento – 105mila quelli che persero la vita durante l’Olocausto. “L’incontro con le Comunità ebraiche - spiega Frisova - avviene a pochi giorni dal 9 settembre, quando in Slovacchia si è commemorato l’anniversario degli 80 anni dall’adozione del cosiddetto Codice Ebraico, il provvedimento con cui gli ebrei persero ogni diritto alla libertà. La commemorazione della giornata è stata organizzata in diverse città. “Io personalmente ero a quella che si è svolta in una piccola città a Est dove c’era un sacerdote che simbolicamente ha chiesto perdono per tutti i torti subiti durante l’Olocausto. Così, l’incontro del Santo Padre con i rappresentanti della Comunità ebraica sarà un altro passo verso un cammino comune”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/09/2021
0812/2022
Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Suor Marin racconta Papa Luciani

La religiosa delle Suore di Maria Bambina per prima trovò il corpo senza vita del Papa. In Sala Stampa vaticana ha riportato la sua testimonianza

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: Sono sempre pronto a andare in Cina

“Sono pronto ad andare in Cina”. Così Papa Francesco ha risposto al corrispondente del quotidiano francese La Croix, durante il volo che da Roma stava portando il Pontefice,

Leggi tutto

Media

Il racconto su Papa Luciani da oggi in tv

La terza puntata di “Ossi di seppia” di 42° Parallelo sarà dedicata al Pontefice recentemente beatificato. In onda in anteprima oggi 27 settembre su Rai Play e venerdì 30 su Rai 3, in seconda serata

Leggi tutto

Storie

Mozambico - Il vescovo di Nacala contro la violenza

“Sono i terroristi che vogliono farci credere che questa sia una questione religiosa, ma non lo è” afferma Mons. Alberto Vera Aréjula, Vescovo di Nacala, nel nord del Mozambico, dove dal 2017 gruppi armati che si richiamano allo Stato Islamico, seminano morte e distruzione.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e la pace

Dopo l’Angelus Francesco ricorda che martedì si recherà al Colosseo per pregare insieme ai leader delle religioni mondiali per la pace in Ucraina e nel mondo

Leggi tutto

Chiesa

Il rientro di Papa Francesco a Roma

Papa Francesco è rientrato a Roma dal Regno del Bahrein, dove si è svolto il 39.mo viaggio internazionale del suo pontificato. Primo Pontefice a visitare il “Regno dei due mari”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano