Chiesa

di Giampaolo Centofanti

Il miracolo di ogni vocazione

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Talora si sente dire che il matrimonio ha una base naturale sulla quale si innesta la fede cristiana. Si può trattare talora di visioni variamente distorte e anche poco specificate. L’unione di coppia terrena può essere più facilmente soggetta alla precarietà dei rapporti umani. Certo si spera che nessuna legge sia mai a danno, per esempio, dei bambini. Il matrimonio cristiano, tra un uomo e una donna, è stato rivelato da Gesù e può essere solo la chiamata di Gesù che matura nella vita della persona a portarlo avanti oltre ogni ostacolo. Ogni vocazione è il miracolo della grazia. Dunque può risultare pericoloso talora parlare per esempio di base naturale del matrimonio come se fosse possibile semplicemente con una bontà umana viverlo sicuramente per tutta la vita. Questa visuale rischia di ingabbiare le persone in percorsi non realmente voluti da Dio. Strade imposte da un vario moralismo. La consapevolezza del miracolo della vocazione, anche di quella al matrimonio, potrebbe frenare impegni avventati e affascinare verso un autentico cammino di fede.

La grazia del matrimonio cristiano, la grazia della famiglia, della familiarità, si può irradiare in qualche modo su molti anche non chiamati a vivere questo sacramento.

Anche le vocazioni religiose possono in varia misura venire vissute sulle, inesistenti, forze umane magari costringendo la vita di persone in chiusure di sicurezza che soffocano l’autentica, libera, maturazione potendo generare crisi sotterranee pronte a scoppiare nei momenti di prova.

Il Signore conduce il cammino personalissimo di ciascuno. La vocazione di una persona ha dunque tutte le sfumature e i passaggi della sua specifica vita e non deve necessariamente portare al sacramento dell’ordine o a quello del matrimonio.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/09/2021
2810/2021
San Simone Apostolo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Il 20 giugno in piazza per la famiglia

Alle 15.30 di sabato 20 giugno si terrà a Roma in piazza San Giovanni una manifestazione convocata dal comitato “Da mamma e papà” a tutela dei diritti dei bambini e della famiglia

Leggi tutto

Politica

Il nuovo governo Gentiloni

Ecce governo

Leggi tutto

Chiesa

Padre Arsenio beato a Milano

«Tu vuoi morire da santo? – si chiedeva il giovane sacerdote, entrato già prete nella Compagnia di Gesù – Ebbene, vivi da santo. Fa’ da santo secondoil tuo stato di religioso. Sii santo negli sguardi, santo nei discorsi, santo nell’udito, nel tratto, nel gusto, nel tatto. In breve, sii perfetto nell’uso dei tuoi sensi. Santo nell’obbedienza, e allora, certo, morirai da santo».

Leggi tutto

Politica

CODICE DI CAMALDOLI: STATO E FAMIGLIA

La Costituzione repubblicana deve moltissimo al Codice di Camaldoli e la sua riscoperta serve a tornare alle radici e alle ragioni di un tempo in cui un soggetto politico autonomo di ispirazione cristiana riusciva a essere sostanzialmente egemone, perché partiva da uno studio analitico delle esigenze del Paese, fornendo risposte chiarissime anche quando queste risposte dovevano essere necessariamente complesse.

Leggi tutto

Politica

Come Ponzio Pilato

I giudici costituzionali hanno solo pavidamente dato un calcio alla palla facendola rotolare in tribuna. Davvero sembra incredibile che di fronte a una domanda semplice (”è incostituzionale l’articolo 580 del codice penale?”) non si sia proceduto con l’ovvia sentenza di rigetto dell’istanza. Ora il presidio, evidentemente, diventa politico.

Leggi tutto

Politica

Don Minzoni e il tema del metodo

La questione del “concordare in sostanza ma non condividere il metodo” ha infiammato la diatriba infra-cattolica, nei giorni scorsi, a partire dalla presa di distanza del cardinale Parolin rispetto al WCF di Verona. Un vero e proprio “magistero di metodo”, per l’azione politica, si trova nella grande e lunga vicenda popolare italiana, che ha costruito uno stile umile e moderato, ma insieme radicale

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2021 La Croce Quotidiano