Società

di Tommaso Ciccotti

Libano - Scuole cristiane, il Patriarca esonera le famiglie dal pagamento

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il Patriarca siro cattolico Ignace Youssef III Younan, ha dato disposizione di esentare dal pagamento delle rette scolastiche per l’anno 2021-2022, le famiglie degli studenti siro-cattolici che frequentano le scuole collegate al Patriarcato.

La disposizione patriarcale rappresenta un tentativo concreto di rispondere almeno in parte alla crisi strutturale affrontata dalle scuole libanesi non statali, che rappresentano la parte preponderante del sistema scolastico nazionale. Una crisi aggravata negli ultimi anni dallo stato di paralisi economica in cui è sprofondato il Paese dei Cedri.

La misura di esentare dal pagamento delle tasse scolastiche gli studenti siro-cattolici che frequentano le scuole del Patriarcato, era stata presa anche per il precedente anno scolastico 2020-2021, durante il quale la crisi pandemica ha costretto gli istituti scolastici a tenere chiuse le aule e a sperimentare – con risultati non sempre soddisfacenti – sistemi di didattica a distanza.

In Libano, la rete di scuole e istituti d’istruzione non statali appariva in affanno già prima della pandemia da Covid-19, e denunciava la progressiva erosione delle risorse necessarie per assicurare la continuità dell’opera educativa svolta al servizio dell’intero Paese.

All’inizio di settembre, il presidente Michel Aoun aveva annunciato la convocazione di una Conferenza straordinaria per affrontare l’emergenza-scuola, divenuta ormai una allarmante questione nazionale. L’annuncio era stato diffuso dopo un incontro tra il Capo di Stato e i rappresentanti della Federazione degli Istituti Educativi, che avevano sottoposto ad Aoun un memorandum contenente dati e documenti che attestano la condizione e le difficoltà ormai insostenibili in cui gran parte degli istituti educativi continuano a portare avanti il proprio servizio, esposti ogni giorno al rischio di chiudere per sempre le porte dei propri edifici scolastici. Una vera e propria emergenza,

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

01/10/2021
0702/2023
San Riccardo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Comboniane, 150 anni di missione

Il 150esimo di fondazione delle Missionarie Comboniane sarà ricordato il 14 settembre nella Casa madre, a Verona, con l’inaugurazione della mostra “Una promessa che continua”, in vista di un progetto più vasto di valorizzazione del patrimonio culturale della congregazione.

Leggi tutto

Politica

Il cardinale Zuppi ai parlamentari eletti

Il testo della dichiarazione del cardinale arcivescovo di Bologna e presidente dei vescovi italiani dopo la tornata elettorale

Leggi tutto

Storie

Beati don Bernardi e don Ghibaudo

Vittime il 19 settembre 1943 dell’eccidio di Boves, il primo compiuto dai nazifascisti in Italia, don Giuseppe e don Mario erano rispettivamente parroco e vice parroco della cittadina piemontese che cercarono di salvare pagando con la loro vita.

Leggi tutto

Chiesa

Papa - Le persone sono sostantivi, non aggettivi

Papa Francesco riceve in udienza un centinaio di partecipanti all’incontro per i 25 anni del Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione, voluto dalla Cei

Leggi tutto

Chiesa

L’Angelus dalla cattedrale di Asti

All’Angelus nella cattedrale di Asti, Papa Francesco torna a ricordare il dramma delle guerre.

Leggi tutto

Storie

NIGERIA - A sei mesi dalla strage nella chiesa San Francesco Saverio di Owo

A oltre sei mesi dal massacro del 5 giugno nella chiesa San Francesco Saverio di Owo nello Stato di Ondo i nigeriani attendono un processo venga istruito nei confronti delle persone arrestate con l’accusa di essere implicate nella strage (che ha provocato la morte di 40 persone e il ferimento di 80 persone).

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano