Politica

di Raffaele Dicembrino

Curiosità sul G20

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Vaccini, clima e salute al centro dell’agenda del capi di Stato. In programma oggi il meeting congiunto dei ministri delle Finanze e della Salute per fare il punto sui vaccini e sulla situazione pandemica.

I tavoli del G20 anticiperanno i temi della Cop 26, la conferenza sul cambiamento climatico cui 197 nazioni prenderanno parte. L’incontro tra i grandi del mondo riguarderà anche le risorse economiche da stanziare. Secondo un accordo del 2009, i Paesi ricchi avrebbero dovuto stanziare 100 miliardi l’anno per favore l’adattamento di quelli più poveri alla trasformazione del clima.

Centrale anche il tema vaccini: i grandi della Terra vogliono vaccinare almeno il 70% della popolazione mondiale, appianando il gap tra i Paesi ricchi e quelli a reddito medio basso.

Il presidente cinese – che non lascia la repubblica popolare dal 2020 – sarà presente da remoto al summit. Altri leader del G20 non saranno presenti alla conferenza: il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro giapponese Fumio Kishida, anche loro in collegamento video. È probabile che Xi Jinping parteciperà a distanza anche alla Cop26.

La Cina ha promesso una riduzione delle emissioni del 65%, mantenendo però il traguardo per arrivare alle emissioni zero entro il 2060. Proposito meno ambizioso di quello dell’Unione europea, che si è impegnata a raggiungere l’obiettivo del taglio delle emissioni al 2050 e il loro dimezzamento entro il 2030.

«Il cambiamento climatico e la pandemia da mettono a nudo la radicale vulnerabilità di tutti e suscitano numerose perplessità sui nostri sistemi economici e sulle modalità di organizzazione delle nostre società», ha detto papa Francesco in un messaggio inviato a BBC Radio alla vigilia delle due conferenze. «Possiamo affrontare queste crisi ripiegando sull’isolazionismo, sul protezionismo e sullo sfruttamento . Oppure possiamo vedere in esse una reale possibilità di cambiamento».

  • I PARTECIPANTI
  • I membri del G20: Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, India, Indonesia, Italia, Giappone, Repubblica di Corea, Messico, Russia, Arabia Saudita, Sud Africa, Turchia, Regno Unito, Stati Uniti e l’Unione Europea. Singapore, Spagna e Paesi Bassi sono paesi ospiti.
  • I Capi di Stato e di governo del Portogallo (in qualità di Presidenza del Consiglio dell’UE), Norvegia (in qualità di Co-Presidente di ACT-Accelerator) e Svizzera.
  • I leader delle organizzazioni internazionali e regionali come le Nazioni Unite (ONU), l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale (FMI), l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), l’Unione Africana, l’Associazione delle Nazioni del Sudest asiatico (ASEAN), il Nuovo partenariato per lo sviluppo dell’Africa (NEPAD), l’Organizzazione mondiale per la salute animale (OIE), l’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) e l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO)
  • I rappresentanti degli attori sanitari globali come l’Alleanza globale per i vaccini (GAVI), il Global Fund e la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI).

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

29/10/2021
2202/2024
Cattedra di S. Pietro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Approvate le virtu’ eroiche di suor Lucia

Durante l’Udienza concessa al Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi, Papa Francesco ha autorizzato lo stesso Dicastero a promulgare alcuni Decreti.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa annuncia nuovi cardinali

All’Angelus Francesco ricorda le “cose” che Dio ha “nascosto” ai sapienti e rivelato ai “più piccoli” che le sanno “accogliere”.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco istituisce la Fondazione Van Thuân

Il nuovo organismo voluto dal Papa prende il posto delle Fondazioni “Buon Samaritano” e “Giustizia e Pace”, che sono state soppresse

Leggi tutto

Politica

UNA CHIESA IN CUI VA BENE TUTTO A CHE SERVE?

Leggo su Associated Press dei nuovi Dubia avanzati da 5 cardinali di 5 continenti. Come al solito la polemica sarà aizzata attorno al tema dell’omosessualità

Leggi tutto

Politica

Hamas

La guerra è la tragedia umana peggiore in assoluto: è la massima espressione del male dove la sopraffazione del più forte, non del più giusto o del migliore, si esprime negli abissi di crudeltà e ferocia di cui è capace l’animo umano.

Leggi tutto

Società

L’Italia accelera nel mobility sharing, ma l’Europa va più veloce

In Italia, il 2022 è stato caratterizzato da una crescita esplosiva nel settore della Sharing Mobility. Con un aumento del 38% rispetto all’anno precedente, il fatturato complessivo del settore in Italia ha superato i 178 milioni di euro. Un dato impressionante che riflette l’adozione crescente di servizi di mobilità condivisa da parte degli italiani (che stanno applicando comportamenti sostenibili anche ad altri settori, quali l’alimentazione, l’acquisto di abbigliamento, l’energia…).

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano