Storie

di

Un cerotto anti Covid che potrà sostituire l’iniezione

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Si procede in direzione di un possibile vaccino che non dipenderà più da ago e siringa, bensì da un cerotto cutaneo “anti Covid”, anche se c’è da dire che l’effettiva funzione non è ancora dietro l’angolo, poiché è stato testato solo sui topi.

A renderlo di dominio pubblico è stato l’articolo pubblicato da Science Advances: “Protezione completa con un vaccino spike SARS-CoV-2 somministrato con cerotto cutaneo monodose”.

Tra i vari gruppi di ricerca che stanno studiando nuovi metodi di inoculazione del vaccino, ne spicca uno australiano che ha testato il cerotto con HexaPro, più resistente ed economico rispetto ai vaccini tradizionali:

«Il vaccino cerotto cutaneo viene somministrato con il clic di un minuscolo dispositivo rotondo sulla parte superiore del braccio. È più piccolo di un’unghia, in plastica solida, e misura solo 7 millimetri per 7. Su di esso, migliaia di microproiezioni rivestite di vaccino che vengono applicate sulla pelle per alcuni secondi per fornirlo alle cellule immunitarie sotto la superficie».
Innanzitutto, al contrario di un – pur minuscolo – ago, i cerotti non prelevano sangue né attivano le terminazioni nervose e il dolore. Ma soprattutto, avrebbe numerosi vantaggi logistici: velocizzerà il trasporto e la conservazione a basse temperature, soprattutto dove l’accesso all’elettricità è difficile. Inoltre, rispetto ad una classica somministrazione con ago, produce risposte immunitarie migliori e più veloci.

.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/11/2021
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

SCUOLA – NO INQUISIZIONE SULLO STATO VACCINALE DEGLI STUDENTI

Soddisfazione per l’emanazione della nota Miur sulla tutela dei dati personali riguardo lo stato vaccinale di bambini e ragazzi a scuola . *Siamo soddisfatti di quanto ottenuto* in termini di pronunciamento pubblico, prima da parte del Garante della Privacy, e subito dopo dal Miur, sulla protesta sollevata dalla nostra associazione *Non si Tocca la Famiglia.*

Leggi tutto

Politica

Amadei: “L’epidemia accelera. Non si può perdere il nostro hub”

Il responsabile della sezione di Fano del Popolo della famiglia al sindaco: “Trovi il modo di reperire i fondi”

Leggi tutto

Società

Vaers - La miocardite pericolo per i ragazzi dai 12 ai 17 anni

I dati VAERS pubblicati venerdì dai Centers for Disease Control and Prevention includevano un totale di 1.033.994 segnalazioni di eventi avversi di tutti i gruppi di età a seguito dei vaccini COVID, inclusi 21.745 decessi e 170.446 feriti gravi tra il 14 dicembre 2020 e il 7 gennaio 2022.

Leggi tutto

Storie

Covid, stop alla sospensione per i poliziotti non vaccinati

Anche per i poliziotti non vaccinati resta l’obbligo vaccinale fino al 15 giugno ma cambiano le conseguenze in caso di inadempimento: stop alla sospensione dal lavoro, rimane la sanzione amministrativa.

Leggi tutto

Storie

UE e vaiolo delle scimmie

Vaiolo delle scimmie: la Commissione Ue acquista dosi di trattamento in risposta ai bisogni immediati

Leggi tutto

Storie

Adobe bloccherà lo stipendio dei lavoratori non vaccinati

Prosegue senza sosta la guerra scatenata contro i non vaccinati. Negli USA, Adobe, pronta a lasciare senza denaro i dipendenti che non si vaccinano.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano