Storie

di Giuseppe Udinov

Tutte le strade migranti portano a Roma

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

L’Istituto di studi sul Mediterraneo del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ismed) presenta il volume “Le strade per Roma. Rapporto 2021 sulle migrazioni interne in Italia” (Il Mulino editore) a cura di Michele Colucci e Stefano Gallo il 17 novembre alle ore 17 presso la Biblioteca Enzo Tortora di Roma (via Nicola Zabaglia 27B, Testaccio). Il volume propone per la prima volta ricerche specifiche sull’enorme mole di flussi migratori provenienti dall’Italia che in età contemporanea si sono diretti verso la capitale, trasformandola in profondità.

“La crescita dei movimenti migratori verso Roma è stata fortissima soprattutto negli anni ‘50 e ‘60 del ‘900, quando la città ha conosciuto un incremento demografico di circa un milione di persone, all’interno del quale il 58% riconducibile proprio alla migrazione interna”, spiega Colucci. “Successivamente la crescita si è arrestata, per riprendere nella seconda decade di questo secolo, anche se in modo più contenuto. I residenti sono infatti passati dai circa 2.297.000 del 2011 ai circa 2.848.000 del 2019, un incremento che si deve in maggioranza alle immigrazioni straniere ma per il 12,3% anche alle migrazioni interne. Roma si conferma quindi un grande attrattore di movimenti migratori a livello nazionale”.
Saggi storici, demografici, antropologici, sociologici si concentrano sulle provenienze e sui processi di inserimento. Calabresi, siciliani, pugliesi, campani, sardi, lucani, abruzzesi, marchigiani, ma anche piemontesi e veneti, in tempi e modalità diverse sono venuti a vivere nella capitale, attraverso percorsi in alcuni tratti simili a quelli seguiti dagli immigrati stranieri. Nel Rapporto questi movimenti vengono illustrati anche nelle loro diversità. “Non solo lavoratori ma anche moltissimi studenti, che scelgono la città anche a seguito della moltiplicazione dell’offerta universitaria. Non solo immigrazioni dirette verso i quartieri popolari ma anche legate al ceto medio. Nel libro è presente anche una lunga testimonianza che restituisce la storia di un luogo oggi scomparso: la baraccopoli di Campo Parioli, dove tra gli altri vivevano migliaia di immigrati, nei pressi dell’attuale Auditorium Parco della musica”, conclude Gallo.
Il Rapporto si inserisce nel progetto “150 anni di immigrazioni a Roma capitale: storia, memoria, territori” organizzato da Cnr-Ismed insieme a Biblioteche di Roma in occasione della ricorrenza dei 150 anni di Roma capitale (www.roma150immigrazioni.it) e nella serie dei Rapporti annuali sulle migrazioni interne pubblicati dal 2014 dal Cnr-Ismed (www.migrazioninterne.it).

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

16/11/2021
0210/2022
Ss. Angeli Custodi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Dati, non chiacchiere, sui pornoquartieri

Tutti gli studi concordano: zoning e strade a luci rosse non risolvono il problema prostituzione, anzi lo rendono più grave e pesante per le donne-schiave

Leggi tutto

Società

CNR, normative ed uso di droghe

Tra i giovani consumatori occasionali, la depenalizzazione del possesso può aumentarne il consumo, mentre restrizioni normative lo possono ridurre. Ma tra gli utilizzatori frequenti a rischio dipendenza le differenti politiche non incidono. “Fondamentali sono informazione e prevenzione”. Lo attesta uno studio condotto dall’Istituto di fisiologia clinica del Cnr pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Health e basato su dati raccolti tra 300 mila studenti in 20 anni e in 20 paesi

Leggi tutto

Storie

Anticorpo monoclonale possibile arma contro l’Alzheimer

Tra i principali processi neuropatologici responsabili della malattia di Alzheimer riveste grande importanza l’alterazione della proteina Tau, che tende ad accumularsi nel cervello dei pazienti affetti da questa patologia e ad aumentare col progredire della malattia

Leggi tutto

Storie

Picchetto d’onore per la carabiniere e la sua compagna

L’Ansa ci racconta l’unione tra due donne in Sicilia una delle due fa di mestiere il carabiniere

Leggi tutto

Società

Stupri di donne ed uomini lasciati soli

Come Mario Adinolfi ha recentemente sintetizzato spulciando i dati istat, in una classe di 25 ragazzi delle superiori statisticamente si trovano un consumatore abituale di cocaina, 2 consumatori di oppiacei o droghe sintetiche, 5 dediti alla cannabis e 7 soliti alle sbronze nei week end. Questi dati sono allarmanti e gravissimi e fotografano una realtà giovanile allo sfascio: un ragazzo annebbiato da droghe o alcool è facilmente coinvolgibile in risse, che poi finiscono sempre molto male, o può essere soggetto di violenze, se trascinato in gruppo, nonché mette a rischio la propria e altrui incolumità se si mette alla guida. Per non parlare dei danni diretti che fa alla propria salute.

Leggi tutto

Politica

Biden a Roma

Rafforzato di 5.296 unità la presenza delle forze dell’ordine a Roma. Scuole chiuse dalle 16 di oggi. Ripristinati i controlli delle frontiere interne fino alle 13 di lunedì. Arrivato nella notte a Roma il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Oggi gli incontri con il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, il premier Draghi e Papa Francesco

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano