Politica

di Giuseppe Udinov

Malta e l’aborto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nessuno a favore dell’aborto potrà rappresentare il PN: queste le felici e coerenti dichiarazioni del leader e candidato Premier alle prossime elezioni a Malta per il partito di centrodestra Partito Nazionale, Bernard Grech.

Il partito era, è e rimarrà contro l’aborto. Nessuno a favore dell’aborto potrà far parte o rappresentare il PN nel prossimo parlamento: “La questione dell’aborto, per me, è chiusa. Questo partito era, è e resterà contro l’aborto. I miei predecessori ed io abbiamo chiarito questa posizione. La posizione del partito è anche chiaramente ribadita nel suo statuto”, ha detto in un’intervista radiofonica dei giorni scorsi. “Nessuno, e ripeto nessuno” a favore dell’aborto sarà autorizzato a “rappresentare il partito”.

I commenti di Grech arrivano giorni dopo che la candidata alle elezioni dello stesso PN Emma Portelli Bonnici aveva chiesto la fine dell’“abuso sistematico delle donne che osano parlare di opinioni controverse”. Il leader del Partito Nazionale ha tagliato corto dicendo che tutti “abbiamo il dovere di essere a favore della vita. Siamo sempre stati così e rimarremo così”, i politici devono assicurarsi che non solo “nessuno uccida un bambino, non importa la sua età - anche se non ancora nato”, ma anche capire le sfide che affrontano coloro che contemplano di avere l’aborto e aiutarli a decidere contro di esso, ha aggiunto.

“Se vogliamo essere veramente chiamati nazionalisti e cristiani democratici, abbiamo il dovere di dire che siamo contro l’aborto, essere contro nella pratica, ma anche lavorare attivamente affinché nessuna madre, né padre, maltese o no, vada avanti con un aborto, poiché quel bambino è vita e la vita è preziosa. Se preserviamo un uovo di tartaruga e facciamo in modo che non venga distrutto, qualcuno può credere che non preserveremo la vita di un bambino che è stato appena concepito?”.

Nei giorni scorsi anche l’Arcivescovo di Malta Monsignor.Scicluna si è rivolto ai politici di una delle nazioni più cattoliche d’Europa, esortandoli “a garantire che le loro scelte favoriscano la vita dall’inizio alla fine”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/11/2021
0712/2021
Sant'Ambrogio vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Bagnasco e l’impegno dei cattolici

La prolusione del Cardinale Angelo Bagnasco al Consiglio permanente della Cei è stata di impressionante nettezza. Il richiamo alla «famiglia come baricentro esistenziale da preservare» è stato condito da una serie di affermazioni che tracciano la strada all’impegno dei cattolici italiani

Leggi tutto

Società

Tutto quello che non sapete sulla pillola dei 5 giorni dopo

Una donna che faccia uso prolungato della pillola estroprogestinica deve aspettarsi di abortire, statisticamente, almeno una volta ogni dieci anni. Il campione di utenti attualmente rilevato, quanto alla pillola “d’emergenza” dei 5 giorni dopo, è di sole 35 donne. Le donne che fanno ricorso alla contraccezione d’emergenza intesa come pillola del giorno dopo, assumono una dose ormonale pari a 400 vecchie pillole

Leggi tutto

Politica

Usa, il Ministero della Giustizia scende in campo contro la legge del Texas sull’aborto

Il Dipartimento di Giustizia americano presenta una mozione di emergenza per bloccare temporaneamente la legge sull’aborto del Texas, che vieta l’interruzione di gravidanza dopo sei settimane. Il ministro della Giustizia Merrick Garland aveva annunciato che il Dipartimento avrebbe presentato un’azione legale contro una legge definita “chiaramente incostituzionale”.

Leggi tutto

Società

Mary Gatter vuole “una Lamborghini”

Così ha detto ridendo l’alta funzionaria di Planned Parenthood nel nuovo video pubblicato ieri dal Center for Medical Progress: si parla di veri e propri “compensi”, non di “rimborsi spesa”; ma «ne deve valere la pena». Planned Parenthood è nel caos per gli affondi ricevuti in quello che si annuncia come un temibile “abortionleaks”: ieri sera è stata diramata una lista di nomi di “anti-choice”, una vera e propria lista di proscrizione. Ora la Richards e i suoi collaboratori accusano gli altri di mentire, laddove gli altri semplicemente pubblicano le dichiarazioni pubbliche dei primi mettendole a confronto con quelle private

Leggi tutto

Politica

La Costituzione USA non tutela l’aborto

In West Virginia ed Alabama le votazioni collaterali alle Midterm Elections approvano emendamenti alle costituzioni statali per disconoscere il diritto all’aborto e impedire il finanziamento dalla fiscalità pubblica. Nel Senato cresce la presenza pro-life.

Leggi tutto

Chiesa

Papa ed aborto: l’obiezione di coscienza fedeltà alla propria professione

Papa Francesco, incontrando i soci di un’associazione italiana di farmacisti, di fronte a chi vuole togliere l’obiezione di coscienza, afferma che non è una infedeltà, ma al contrario fedeltà alla propria professione, “se validamente motivata”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2021 La Croce Quotidiano