Politica

di Giuseppe Udinov

Malta e l’aborto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nessuno a favore dell’aborto potrà rappresentare il PN: queste le felici e coerenti dichiarazioni del leader e candidato Premier alle prossime elezioni a Malta per il partito di centrodestra Partito Nazionale, Bernard Grech.

Il partito era, è e rimarrà contro l’aborto. Nessuno a favore dell’aborto potrà far parte o rappresentare il PN nel prossimo parlamento: “La questione dell’aborto, per me, è chiusa. Questo partito era, è e resterà contro l’aborto. I miei predecessori ed io abbiamo chiarito questa posizione. La posizione del partito è anche chiaramente ribadita nel suo statuto”, ha detto in un’intervista radiofonica dei giorni scorsi. “Nessuno, e ripeto nessuno” a favore dell’aborto sarà autorizzato a “rappresentare il partito”.

I commenti di Grech arrivano giorni dopo che la candidata alle elezioni dello stesso PN Emma Portelli Bonnici aveva chiesto la fine dell’“abuso sistematico delle donne che osano parlare di opinioni controverse”. Il leader del Partito Nazionale ha tagliato corto dicendo che tutti “abbiamo il dovere di essere a favore della vita. Siamo sempre stati così e rimarremo così”, i politici devono assicurarsi che non solo “nessuno uccida un bambino, non importa la sua età - anche se non ancora nato”, ma anche capire le sfide che affrontano coloro che contemplano di avere l’aborto e aiutarli a decidere contro di esso, ha aggiunto.

“Se vogliamo essere veramente chiamati nazionalisti e cristiani democratici, abbiamo il dovere di dire che siamo contro l’aborto, essere contro nella pratica, ma anche lavorare attivamente affinché nessuna madre, né padre, maltese o no, vada avanti con un aborto, poiché quel bambino è vita e la vita è preziosa. Se preserviamo un uovo di tartaruga e facciamo in modo che non venga distrutto, qualcuno può credere che non preserveremo la vita di un bambino che è stato appena concepito?”.

Nei giorni scorsi anche l’Arcivescovo di Malta Monsignor.Scicluna si è rivolto ai politici di una delle nazioni più cattoliche d’Europa, esortandoli “a garantire che le loro scelte favoriscano la vita dall’inizio alla fine”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/11/2021
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

DILIGOR, ERGO SUM”: AL #CUORE DELLA LETTERA APOSTOLICA

Può forse esistere il peccato senza la misericordia, ma dal momento che si dà una misericordia si è certi dell’esistenza del peccato. È la vera rivoluzione
di Papa Francesco contro il falso mito di progresso che vede l’uomo del tutto autosufficiente, indisponibile alla relazione con gli altri e col Mistero

Leggi tutto

Politica

CON UN ATTO DI ARROGANTE IMPERIO

Ora sta ai cristiani, in Italia in particolare ai cattolici, decidere come reagire davanti a questa furibonda offensiva che nega il diritto stesso di agire come cristiani in ambito politico proclamando alcune banalissime idee che sono alla base della nostra fede. Per ognuno di noi la vita umana va difesa fin dal suo concepimento, Papa Francesco è arrivato ad affermare che “abortire è come affittare un sicario” ed è una frase che se fosse stata pronunciata da un candidato del principale partito di governo ne avrebbe comportato l’immediata espulsione con la relativa cancellazione del diritto all’elettorato passivo.

Leggi tutto

Politica

PDF: Degna sepoltura ai bimbi abortiti

«Come spiega Papa Francesco l’aborto è un omicidio, è come assoldare un sicario. Per noi del Popolo della Famiglia, che da sempre seguiamo la dottrina della Chiesa, è evidente che ai feti, che poi non sono altro che bambini non nati, vittime di quel sicario medicale che li elimina dalla faccia della terra, è necessario dare degna sepoltura

Leggi tutto

Politica

Arizona: aborto vietato dopo 15 settimane

Usa, il Senato dell’Arizona approva la legge che vieta l’aborto dopo 15 settimane di gravidanza: vale anche in caso di stupro o incesto

Leggi tutto

Storie

Abortisti contro giudici della Corte Suprema

Attivisti pro-aborto hanno organizzato proteste e contestazioni di fronte alle abitazioni private dei giudici della Corte Suprema, dopo la divulgazione della bozza di un parere firmato dal giudice Samuel Alito contrario al precedente “Roe v. Wade” sul diritto costituzionale all’aborto.

Leggi tutto

Politica

Biden trasforma ospedali dei veterani in centro abortisti

Joe Biden ha annunciato nello scorso week end che la sua amministrazione trasformerà gli ospedali dei veterani di guerra in centri per gli aborti, con una mossa che ha tutta l’aria di voler infrangere la legge dei singoli Stati, nonché venir meno al ribaltamento della Roe vs Wade.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano