Chiesa

di Giampaolo Centofanti

La libertà di coscienza

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Quando si considera la libertà di coscienza?

Vi è una libertà di coscienza riconosciuta dal potere solo quando è la propria.

Almeno in prospettiva anche nella scuola i momenti sono due, ben distinti:

– crescita alla luce dell’identità religiosa o filosofica liberamente scelta. Entro, per esempio, il limite della libertà dell’altro, embrione compreso. Ma la libertà dell’altro può venire influenzata, dunque ancor più a protezione di ciascuno non può venire permesso per esempio il lesionare o il togliere la vita fisica di qualcuno. A tal proposito si può tra l’altro aggiungere che non si possono donare gli organi del suicida. Inoltre evidentemente vi sono reati come l’istigazione al suicidio.

– scambio con coloro che scelgono altre identità.

Quando si contrappongono o si mescolano senza distinguere identità e incontro di fatto si svuota, manipola, la gente, si fa il gioco dunque dei potenti. Come vediamo. Il problema di una sinodalità non esteriore e a rischio manipolazione, il problema di una autentica democrazia è prima di tutto spirituale-culturale, di trovare le autentiche vie della crescita di ciascuno. Ma nella società della ragione astratta, di un distorcente tecnicismo ad uso del potere, le vie della maturazione sono considerate superflue invece che determinanti.

Bisogna invocare, prepararsi col cuore desideroso di venire aperto in modo sempre nuovo, per cercare e riconoscere gli aiuti del Signore. Vegliare in ogni momento (kairos, Cfr Lc 21, 36), scoprire nella preghiera ogni momento come quello della nuova, salvifica, venuta del Signore. Come ai tempi del Battista. Come ai tempi della Pentecoste. Con Maria.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/11/2021
0312/2021
San Francesco Saverio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Giovani, emergono padri sinodali in gamba

Muove i primi passi, in Vaticano, il “sinodo sui giovani” (e la fede e il discernimento vocazionale), e se certe testate a caccia di click raccontano il solito episcopato proteso all’erosione delle salutari esigenze della vocazione cristiana la realtà dei fatti dice anche altro: presentiamo ai lettori italiani il vescovo di Los Angeles. Giovane, fresco, comunicativo. E felicemente sodo nei contenuti.

Leggi tutto

Chiesa

Il cardinale Bassetti: l’ascolto non è un gesto strategico

Il presidente della Cei introduce a Roma i lavori della 75.ma assemblea generale in corso fino al 25 novembre: serve un “surplus” di responsabilità da parte di tutti per uscire della pandemia.

Leggi tutto

Chiesa

CEI: al via il Consiglio permanente

Bassetti sottolina come una “grave inquietudine la prospettiva di un referendum per depenalizzare l’omicidio del consenziente. Autorevoli giuristi hanno messo in evidenza serie problematiche di compatibilità costituzionale nel quesito per il quale sono state raccolte le firme e nelle conseguenze che un’eventuale abrogazione determinerebbe nell’ordinamento”. “E’ necessario ribadire che non vi è espressione di compassione nell’aiutare a morire, ma il prevalere di una concezione antropologica e nichilista in cui non trovano più spazio né la speranza né le relazioni interpersonali. C’è una contraddizione stridente tra la mobilitazione solidale, che ha visto un Paese intero attivarsi contro un virus portatore di morte, e un’iniziativa che, a prescindere dalle intenzioni dei singoli firmatari della richiesta referendaria, propone una soluzione che rappresenta una sconfitta dell’umano”, confida il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Leggi tutto

Chiesa

Dal Sinodo parole chiare, non collaboriamo con chi vuole distruggere la Chiesa

Le interpretazioni dei giornali, purtroppo talvolta affidate a cattolici, sono interessate e fuorvianti. Basta leggere la relazione finale

Leggi tutto

Storie

Cina - Jiangsu: raid della polizia contro scuole cristiane

Colpita l’Abeka Accademy di Suzhou e un istituto privato di Zhenjiang. Decine le persone arrestate, compresi bambini e genitori.

Leggi tutto

Politica

Il problema con la libertà dei politici al governo

In almeno tre occasioni, recentemente, i pentastellati hanno messo in mostra un temperamento decisamente illiberale. Primo fra tutti, il tentativo di abolire la prescrizione dopo la sentenza di primo grado. Con la scusa di azzerare l’impunità dei “corrotti” il M5S vuole scardinare una libertà essenziale come la presunzione di innocenza dei cittadini.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2021 La Croce Quotidiano