Chiesa

di Giampaolo Centofanti

La libertà di coscienza

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Quando si considera la libertà di coscienza?

Vi è una libertà di coscienza riconosciuta dal potere solo quando è la propria.

Almeno in prospettiva anche nella scuola i momenti sono due, ben distinti:

– crescita alla luce dell’identità religiosa o filosofica liberamente scelta. Entro, per esempio, il limite della libertà dell’altro, embrione compreso. Ma la libertà dell’altro può venire influenzata, dunque ancor più a protezione di ciascuno non può venire permesso per esempio il lesionare o il togliere la vita fisica di qualcuno. A tal proposito si può tra l’altro aggiungere che non si possono donare gli organi del suicida. Inoltre evidentemente vi sono reati come l’istigazione al suicidio.

– scambio con coloro che scelgono altre identità.

Quando si contrappongono o si mescolano senza distinguere identità e incontro di fatto si svuota, manipola, la gente, si fa il gioco dunque dei potenti. Come vediamo. Il problema di una sinodalità non esteriore e a rischio manipolazione, il problema di una autentica democrazia è prima di tutto spirituale-culturale, di trovare le autentiche vie della crescita di ciascuno. Ma nella società della ragione astratta, di un distorcente tecnicismo ad uso del potere, le vie della maturazione sono considerate superflue invece che determinanti.

Bisogna invocare, prepararsi col cuore desideroso di venire aperto in modo sempre nuovo, per cercare e riconoscere gli aiuti del Signore. Vegliare in ogni momento (kairos, Cfr Lc 21, 36), scoprire nella preghiera ogni momento come quello della nuova, salvifica, venuta del Signore. Come ai tempi del Battista. Come ai tempi della Pentecoste. Con Maria.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/11/2021
2609/2022
Ss. Cosma e Damiano

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Francesco, la Chiesa, il potere e la coscienza

Rinnovate polemiche sulle dichiarazioni di Papa Francesco di ritorno dal Messico. Titoli divisi tra “Non mi immischio” e “Trump non è cristiano”, ma quando il problema non è di buona o cattiva fede è proprio il concetto di “coscienza” a risultare pressoché alieno, malamente rimpiazzato com’è da “privacy”. In un mondo in cui lo smartphone è diventato il “sacramento della coscienza”, i continui rinvii del Pontefice tracciano un Leitmotiv del magistero

Leggi tutto

Storie

Adobe bloccherà lo stipendio dei lavoratori non vaccinati

Prosegue senza sosta la guerra scatenata contro i non vaccinati. Negli USA, Adobe, pronta a lasciare senza denaro i dipendenti che non si vaccinano.

Leggi tutto

Chiesa

La via chiave

Meditando insieme con la guida spirituale il vangelo nel cammino di fede comunitario si sperimenta di venire formati da Gesù stesso lì presente, nell’appuntamento dato ai suoi discepoli: “Non temete; andate ad annunziare ai miei fratelli che vadano in Galilea e là mi vedranno” (Mt 28, 10).

Leggi tutto

Società

Uttar Pradesh, arresti causa conversione

Nel distretto di di Fatehpur fermate 26 persone durante una liturgia di una comunità evangelica. L’accusa di “conversioni illegali dall’induismo”

Leggi tutto

Storie

Il Sinodo di Lussemburgo e le proposte di folli aperture

Il Sinodo di Lussemburgo chiede alla Chiesa cattolica di “aprirsi” al “matrimonio” omosessuale

Leggi tutto

Società

Si fa presto a dire “sinodalità”, ma perché non la si fa?

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano