Politica

di Tommaso Ciccotti

Austria:suicidio assistito e codice penale

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il presidente del Consiglio dei laici cattolici (KlrÖ), Wolfgang Mazal, e il presidente del Gruppo di lavoro delle associazioni cattoliche (Akv), Matthias Tschirf, criticano come inadeguata e criminale la protezione a chi partecipa al suicidio, secondo il disegno di legge del governo sulla regolamentazione legale del suicidio assistito.

Sebbene i lavori parlamentari sulla bozza di legge stiano cercando di soddisfare i requisiti richiesti dalla Corte costituzionale, ci sono pericolose scappatoie nella prevista riformulazione del codice penale nella materia in questione. KlrÖ e Akv chiedono quindi al parlamento di apportare miglioramenti: in particolare, la prevista direttiva sul suicidio assistito dovrebbe essere ancorata al codice penale come prerequisito necessario per l’eventuale impunità del suicidio assistito. È “incomprensibile che il previsto emendamento all’articolo 78 del codice si basi semplicemente sul fatto che in caso di suicidio assistito per malattia, chi assiste ed il consiglio medico dovrebbero essere esentati dalla punizione penale, ma che l’impunità non è legata all’esistenza di un mandato di morte ai sensi della legge prevista”. Secondo una dichiarazione rilasciata all’agenzia cattolica Kathpress sarebbe anche più corretto parlare di “dichiarazione di suicidio”.

Le misure protettive previste nella bozza per salvaguardare la decisione libera, autodeterminata, informata e permanente della volontà sarebbero ampiamente inefficaci per la responsabilità penale del suicidio assistito se il suicidio assistito potesse essere impunito anche senza una condanna. Il rischio, per le due organizzazioni, è l’incostituzionalità della disciplina del decreto di morte “perché le norme di tutela previste dalla Corte costituzionale potrebbero di fatto essere minate”. Si domandano KlrÖ e Akv: “Si tratta di una svista giuridica che potrebbe essere chiarita rapidamente nell’iter parlamentare, o si tratta di un deliberato inganno?”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

26/11/2021
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

CROSBY E GLI ALTRI CANADESI PARLANO DI EUTANASIA

In molti attendevano la loro presa di posizione che è puntualmente giunta in queste ore.
Eutanasia e suicidio assistito sono totalmente inaccettabili”: è quanto scrive, in una nota, monsignor Douglas Crosby, presidente della Conferenza episcopale del Canada. La dichiarazione del presule arriva dopo che, il 25 febbraio, il “Comitato speciale del governo canadese sull’aiuto medico a morire” ha pubblicato un rapporto intitolato “L’aiuto medico a morire: un approccio incentrato sul paziente” e tutte le polemiche che ne sono seguite.

Leggi tutto

Società

Parla Hadjadj: «La società del comfort totale è suicidaria»

Il problema sta nel clima spirituale della nostra epoca, intessuto di un superbo efficientismo.

Leggi tutto

Società

ALTRO CHE DDL ZAN: LA LEZIONE DELLA ROWLING

La scrittrice ha sottolineato: “Mi sono allontanato da Twitter per alcuni mesi prima e dopo aver condiviso il mio sostegno per Maya, perché sapevo che non fosse fatto bene alla mia salute mentale. Sono ritornata da solo perché volevo condividere gratis un libro per bambini durante il l ‘’ ogni donna è coinvolta in questo dibattito in - TERF “.La sigla TERF è un termine coniato dagli attivisti Lgbt che significa femminista radicale trans-esclusivo e comprende molte diverse tipologie di persone come una madre che ha paura suo figlio voglia cambiare sesso per sfuggire al bullismo omofobico e una signora anziana che ha ammesso di non usare più fare acquisti da Marks & Spencer perché hanno permesso a un uomo che si identifica come donna di accedere ai camerini destinati alle donne, e molti altri esempi.

Leggi tutto

Chiesa

Karnataka: pronta la legge anti-conversioni

Il governo locale: la settimana prossima il provvedimento andrà in discussione all’Assemblea legislativa. L’arcivescovo di Bangalore mons. Machado: “Oltraggio alla Costituzione indiana.

Leggi tutto

Società

Guatemala: annullata la nuova legge che proibiva l’aborto

Fra le proteste dell’opposizione il nuovo provvedimento è stato sottoposto al voto ed approvato con 119 voti favorevoli.

Leggi tutto

Storie

La cosa più saggia al mondo è gridare prima di essere stati feriti

Questa nuova e malvagia eugenetica trova sostegno nell’edonismo compiaciuto e diffuso di molta gente ed è a disposizione per l’accresciuta tecnologia del mercato. L’aborto terapeutico, la diagnosi pre-impianto, l’inseminazione artificiale sono tutti strumenti messi a disposizione del mondo medico e dell’industria. Conditi con parole rassicuranti vengono veicolate attraverso la manipolazione del consenso operata dagli apparati mediatici, culturali e finanziari; in questo modo “soft” non vengono neppure concepiti come orrori né tantomeno come errori e peccati.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano