Chiesa

di la redazione

Ostia e la cultura cristiana

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il territorio di Ostia, che ha accolto Papa Francesco nel mese di giugno dell’anno 2018 in occasione della festa religiosa del Corpus Domini, ha sentito la vicinanza consolante del Pontefice al popolo di questo territorio e si è sentito incoraggiato a proseguire sulla strada della giustizia, della legalità e del bene. Ma, già da diverso tempo la Chiesa del territorio di Ostia sentiva l’esigenza di riprendere il rapporto storico-culturale-religioso con il popolo del territorio di Ostia.

Il Vescovo di Settore, Mons. Dario Gervasi, ha fortemente voluto istituire una “Commissione per la Cultura”, che ho il compito di presiedere come parroco, con sede presso la Cattedrale di Sant’Aurea, Piazza della Rocca 13 Sala Riario, per incaricarsi di questa mission anche grazie all’aiuto di una segreteria.

Si intende aprire una nuova fase di relazione con le istituzioni politico-civiche del territorio ostiense.

Lo scopo è anzitutto promuovere la cultura cristiana che abbia una certa impronta ostiense; costatiamo infatti che c’è tanta ricchezza nel territorio, soprattutto umana, ma che è poco valorizzata; per non citare infine quanto riguarda la memoria di sant’Agostino e di santa Monica, del culto dei martiri cristiani “ostiensi”, del patrimonio artistico, archeologico e paesaggistico del litorale, ecc.

La Commissione vuole di rivalorizzarle, celebrarle e viverle con le istituzioni e i cittadini. Essa propone un calendario annuale semplice di eventi e si mostra disponibile per il patrocinio di altri eventi culturali proposti e promossi nel Territorio. Il primo evento sarà un concerto delle corali presenti nelle parrocchie di Ostia presso Nostra Signora di Bonaria il 2 Gennaio e sempre il nostro particolare patrocinio avrà l’intitolazione del campetto sportivo sempre all’interno della chiesa di nuova Ostia.

Nell’indirizzare questo comunicato di presentazione della Prefettura di Ostia (la XXVI della Diocesi di Roma), speriamo di stabilire un rapporto ufficiale, fruttuoso e duraturo con le istituzioni e con la cittadinanza.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

01/12/2021
0306/2023
Ss. Carlo Lwanga e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

L’avvenimento cristiano com-porta valori

Nel continuo dibattito intraecclesiale circa le “tematiche essenziali” sembra talvolta che si tratteggino dinamiche analoghe a quelle tra interventisti e non interventisti alla vigilia di una guerra. Sarebbe una visione ben riduttiva. Bisogna invece ricordare che quel cristianesimo che non si propone, anzitutto, come un sistema etico, ne porta però in sé il bagaglio, e feconda la società

Leggi tutto

Chiesa

Il vostro nemico il diavolo

Fra Benigno raccoglie un’eredità pesante, ora che padre Amorth non c’è più. Al frate siciliano, come volto e nome noto, forse il più conosciuto tra gli esorcisti italiani viventi, tocca adesso continuare a tenere desta l’attenzione sul nemico. Come è risaputo, quest’ultimo non va certo in vacanza: informare, evangelizzare, invitare alla preghiera e ad una vita sacramentale rimangono attività fondamentali per contrastarne l’azione. Fra Benigno non si stanca mai di farlo. L’ultima fatica del frate si intitola «Il vostro nemico il diavolo. Misericordiosi come Gesù verso i tormentati e coloro che credono di esserlo» (Paoline, 280 pp., 22, 00 euro). Un libro importante, per molti versi.

Leggi tutto

Politica

A Torino si lava il cervello alla P.A.

L’unica cosa sulla quale concordo con l’assessore ArciGay Giusta è il fatto che il tema del linguaggio non sia una questione di puntiglio. Per i motivi esattamente opposti ai suoi. Il linguaggio esprime sempre una struttura di valori e costumi che si porta dietro e più in generale potremmo dire davvero che veicola una visione antropologia precisa. Ogni lingua ha una storia, ogni lingua è espressione della cultura di un popolo. Ed è per questo motivo che oggi più che mai è necessario puntigliosamente tornare a ridare alla parole il loro originario e reale significato. Altrimenti si rischia solo di violentare non solo un linguaggio, ma evidentemente l’insieme dei valori e storie che esso (il linguaggio) si porta con sé e veicola. Un linguaggio che forzosamente livella le differenze non solo violenta l’uso delle parole, ma soprattutto appiattisce a ribasso la bellezza variegata della realtà.

Leggi tutto

Chiesa

Un sito ed una scuola alla sequela di San Benedetto

Lo scopo dell’insegnamento di San Benedetto è di dar vita ad una comunità che incarni il Vangelo nella azioni di tutti i giorni: «Venite, figli, ascoltatemi; vi insegnerò il timore del Signore» [Sal 33,12] (Regola, Prologo). La sua, perciò, non è una teologia teorica, bensì una sapienza rivolta a governare santamente la vita umana. E poiché gli uomini vivono sempre insieme, San Benedetto, al seguito degli apostoli, intende plasmare secondo una forma divina la vita quotidiana di una comunità.

Leggi tutto

Chiesa

Ecce Quaresima

La parola “Quaresima” deriva dal termine anglosassone “Lencten”, che significa primavera. Nella maggior parte delle lingue romanze, slave e celtiche viene tuttavia usato un derivato della parola latina
“quadragesima”, che si riferisce al “40°” giorno prima della Pasqua.

Leggi tutto

Storie

Diocleziano ed il martirio dei cristiani

Le maggiori persecuzioni contro i cristiani di cui si hanno chiari resocontia sono state quelle sotto Marco Aurelio, una seconda con Decio e Valeriano e di una terza, detta la “grande persecuzione”, con Diocleziano. Finirono con l’editto di Nicomedia del 311 emanato dall’imperatore Galerio, confermato dall’editto di Milano del 313 promulgato da Costantino I

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano