Storie

di Giuseppe Udinov

Serena Grandi: “Sarò suora laica”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono lontani i tempi in cui Serena Grandi - diretta dal regista Tinto Brass - vestiva i panni di provocanti donne Le croci he la vita le ha riservato - dal tumore al seno agli abusi subiti per mano dei suo ex fidanzati - hanno spinto Serena Grandi a rifugiarsi nella fede e a prendere una decisione importante: diventare suora laica.

Durante un’intervista rilasciata a il Quotidiano Nazionale, Serena Grandi ha confermato di avere intrapreso il cammino per la consacrazione laicale. Poco tempo fa l’artista aveva svelato di volere compiere questa scelta per dedicarsi “agli altri, curare lo spirito e tenere le anime lontane dal consumismo. Perché io dopo averlo perso, ho ritrovato Dio”. Ma solo ora la Grandi ha svelato di avere già intrapreso il percorso nella chiesa della Parola della grazia di Riccione, che la porterà a diventare una suora laica. Un desiderio maturato nel tempo e concretizzatosi grazie all’incontro con un pastore brasiliano che l’avrebbe motivata a fare il grande passo.
Alla domanda diretta dell’intervistatore Serena Grandi ha confermato: “Ho iniziato da un paio di mesi un percorso che potrebbe portarmi a essere una suora laica”. L’attrice, 63 anni, non entrerà né in convento né in un altro istituto religioso. Le suore laiche, infatti, fanno voto di castità, povertà e obbedienza, scegliendo però di vivere la propria vita abitando nella propria abitazione, lavorando per mantenersi dignitosamente ma rimanendo consacrate a Dio. Una scelta che già un’altra attrice, Claudia Koll, ha deciso di compiere, e che Serena Grandi ha ricordato nella sua intervista con una nota ironica: “Proprio come la Koll. Sarà colpa di Tinto Brass?”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

02/12/2021
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Tre giorni di Fede e sport in Vaticano

Si è aperta ieri la conferenza globale su fede e sport che vedrà, in Vaticano, per tre giorni (dal 5 al 7 Ottobre) riunirsi atleti e rappresentati di fede per parlare e testimoniare i principi su cui dovrebbe basarsi lo sport e su cui, in un modo profondo, può innestarsi l’esperienza di fede di ogni singolo sportivo, qualsiasi essa sia.

Leggi tutto

Società

Utero in affitto: un’ostetrica scrive in lettera aperta a Roberto Saviano

«Avere un figlio è un piacere [sic!] che nessuno può vedersi negato»? Una professionista dell’accompagnamento alla genitorialità risponde al filosofo.

Leggi tutto

Società

La bioetica per tutti, parla Giorgia Brambilla

Moglie, mamma, madre di bimbi piccoli e prima ancora ostetrica. Poi la passione per la bioetica che diventa ricerca e insegnamento, e infine il manuale con Rubbettino

Leggi tutto

Storie

India: record di violenze contro comunità cristiane

India -  In un solo giorno, almeno 13 episodi di violenza e minacce sono stati compiuti da membri di gruppi radicali induisti a danno di comunità cristiane negli stati di Uttarakhand, Haryana, Uttar Pradesh, Chhattisgarh e Madhya Pradesh e a Nuova Delhi, capitale del paese.

Leggi tutto

Politica

L’Europarlamento condanna la Polonia sul divieto di aborto

I deputati del Parlamento Europeo hanno ribadito la loro ferma condanna per la sentenza pronunciata dal Tribunale costituzionale illegittimo il 22 ottobre 2020, che impone un divieto di aborto pressoché assoluto e mette a repentaglio la salute e la vita delle donne.

Leggi tutto

Storie

Brosio: Brosio: Scellerato pensare di liberare ospedali con iniezione letale

‘L’aborto per me è uno dei più grossi crimini - sottolinea il giornalista - c’è una ideologia che fa capo alla religione cristiana che dice che un bambino è frutto della volontà di Dio e un’altra che crede invece che il bambino sia una decisione della madre. Stessa cosa per l’eutanasia. Ormai sembra di assistere a un disegno preordinato dove l’uomo si sostituisce a Dio’‘.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano