Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Karnataka: pronta la legge anti-conversioni

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il governo dello Stato indiano del Karnataka ha annunciato che la legge anti-conversioni è pronta per essere discussa dalla prossima sessione dell’Assemblea legislativa, che inizierà il 13 dicembre. La notizia ha suscitato la reazione preoccupata delle comunità cristiane locali che sabato 4 dicembre, su iniziativa dell’All Karnataka United Christian Forum for Human Rights, hanno promosso una protesta silenziosa davanti alla cattedrale di San Francesco Saverio.

La proposta di legge - ha dichiarato l’arcivescovo di Bangalore, mons. Peter Machado, che è anche presidente della Conferenza episcopale del Karnataka – “è un oltraggio ai principi laici promossi dalla Costituzione Indiana”. L’arcivescovo ha chiesto a tutte le componenti della società civile di alzare la voca contro questa legge pericolosa. “È meglio prevenire la violenza settaria prima che avvenga”, ha aggiunto invitando il governo a non presentare il disegno di legge. “L’intera comunità Cristiana del Karnataka si chiede che bisogno vi sia di questo provvedimento quando vi sono già leggi e direttive dei tribunal in grado di monitorare ogni violazione delle norme esistenti”.

Facendo riferimento poi alle dichiarazioni di alcuni parlamentari del Bjp, il partito nazionalista indù del premier Narendra Modi, secondo cui in alcuni distretti del Karnataka vi sarebbero state tra le 15mila e le 20mila conversioni, l’arcivescovo ha parlato di numeri esagerati. “Se le cose stessero così - ha commentato - vi sarebbe stata una crescita dei cristiani. Invece i dati del censimento parlano parlano di una riduzione: erano l’1,91% della popolazione nel 2001, erano scesi al 1,87% nel 2011. Chi si è convertito lo ha fatto di sua spontanea volontà, esercitando un diritto garantito dalla Costituzione indiana. Le leggi anti-conversione sono solo una minaccia nei confronti delle minoranze”.

Approvate per la prima volta in Orissa nel 1967, le leggi anti-conversione sono oggi in vigore anche in altri 6 Stati indiani. Mons. Machado contesta anche il carattere d’urgenza che il governo locale del Karnataka vuole dare alla discussione. “Il testo del provvedimento deve ancora essere depositato e la discussione è prevista nella prossima sessione parlamentare. Dove sono i tempi e i luoghi per una discussione pubblica?”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/12/2021
0412/2022
S.Giovanni Damasceno

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

SUD SUDAN - “Proteggete i rifugiati”

La comunità internazionale rappresentata dall’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, dovrebbe prendere atto dei politici che si recano nei campi per imbrogliare i rifugiati” afferma Sua Ecc. Mons. Alex Lodiong Vescovo di Yei in Sud Sudan, lanciando un appello alle autorità di Kampala e alle organizzazioni internazionali perché proteggano da illecite interferenze i rifugiati sud sudanesi accolti in Uganda.

Leggi tutto

Storie

ZIMBABWE - Le Chiese cristiane, solido riferimento per il popolo

Nel paese l’87% circa della popolazione è cristiana, il restante si riconosce in altre fedi (circa il 2,5%) o in nessuna (10%). Le Chiese e comunità cristiane presenti e riconosciute nel Paese, raccolte sotto l’ombrello dello “Zimbabwe Council of Churches”, sono una trentina. I cattolici sono circa 2 milioni.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco ha ricevuto in udienza il capo della Chiesa greco-cattolica

Sviatoslav Shevchuk, ha attraversato i confini per portare per la prima volta a Roma dall’inizio della guerra i sentimenti dell’Ucraina direttamente al cospetto di Francesco.

Leggi tutto

Storie

Sanremo, Luxuria a Festival Cristiano

La Diocesi di Ventimiglia - Sanremo prende le distanze dal Festival della Canzone Cristiana dopo l’annuncio, da parte del direttore artistico Fabrizio Venturi, della partecipazione dell’ex parlamentare e attivista Lgbtq+ Vladimir Luxuria. Si tratta della seconda edizione della manifestazione di musica cristiana, in programma a Sanremo il 9, il 10 e l’11 febbraio 2023, in concomitanza con il Festival della Canzone italiana.

Leggi tutto

Chiesa

Papa e libri gender: l’imbroglio del Corsera

E’ vergognoso che i media più autorevoli del paese si prestino a questo gioco infame di burattinai avidi che propagandano il falso spacciandolo per vero

Leggi tutto

Società

Certa CEI contro l’ora di religione

Uno degli aspetti più controversi della “Buona Scuola” è che l’immissione di questi mitologici professori non curriculari nell’organico degli istituti porterebbe per la natura stessa delle cose a emandare loro le materie alternative all’ora di Religione Cattolica. Morale della favola, chi si avvale dell’Irc resta di fatto penalizzato e depotenziato rispetto agli altri. I Vescovi vedono e tacciono

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano