Società

di Mario Adinolfi

La famiglia al centro

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Ho notato che il mio 2021, forse per via dell’incistirsi del maledetto Covid, s’è innervato di Netflix, Prime Video, serie Sky almeno quanto negli anni passati l’immaginario era nutrito dai passaggi al cinema. Adesso il cinema me l’hanno vietato e allora metto insieme i tasselli di tutto quel che ho visto, proveniente dai più disparati mondi e milieux culturali, e alla fine ho scoperto il filo rosso che sta unendo tutti i racconti: la famiglia. Sì, nel tempo in cui la famiglia “tradizionale” sembra essere odiata da tutti i teorici della sua distruzione, l’origine narrativa di ogni racconto da lì prende spunto. Che tu stia guardando After Life (capolavoro su un uomo che prova a sopravvivere alla morte della moglie, lo trovate su Netflix) o The Ferragnez (è su Prime Video) vi accorgete che senza affetti familiari primordiali, mi verrebbe da dire “tradizionali”, non c’è racconto. Gomorra (Sky Atlantic) è una storia di famiglia e di famiglie, lo stesso è È stata la mano di Dio (Netflix) o This is us (Prime video). E se vi imbottite di Succession (Sky) o della epopea mucciniana in otto puntate di A casa tutti bene, non trovate davvero altro che storie di famiglia. Più la si vuole marginalizzare, più diventa centrale ‘sta reietta famiglia naturale, che è spiegata come origine di tutto l’umano, di tutte le sue vicende. Conviene farci pace come in Vita da Carlo (Prime Video) o Il Metodo Kominski (Netflix) dove padri e figli si amano senza mezze misure e quasi senza intoppi. Con Suburra (Netflix) ci sono diventate quasi simpatiche persino le famiglie Sinti e questo spiega tutto. Comunque in poche righe vi ho segnalato le 10 cose assolutamente da vedere sulle piattaforme streaming se nel 2021 non lo avete ancora fatto. Avete dieci giorni, datevi da fare.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/12/2021
2805/2022
Sant'Emilio martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

La povera famiglia italiana

I dati Istat certificano che le famiglie sono sempre più lasciate sole, in Italia e in Europa: una su quattro vive un forte disagio economico

Leggi tutto

Politica

Che spreco terribile è questo popolo che si disperde

Oggi più che mai siamo tutti chiamati ad essere i nuovi intellettuali, ad esercitare cioè la libertà di ragione e di coscienza, contribuendo tutti a ricostruire un pensiero pubblico che sappia e odori di umano. Non siamo chiamati a giocare tra chi pensa di essere il depositario esclusivo della Verità: siamo chiamati a metterci sulle spalle la croce della pazienza, della sapienza e della lungimiranza. Abbandonando le aspirazioni personali, le pretese e tutto ciò che fa parte del fardello dell’uomo fragile.

Leggi tutto

Società

Vita da neonato

Siamo sconvolti, raccapricciati da queste storie che ci assediano e che vedono come vittime innocenti bambini. Qualcuno (pochi a dire il vero) ha avuto l’ardire di andare sul profilo della povera Ilaria a scrivere cose assurde, tipo che si vede che non amava la figlia perché sui social non ha postato nemmeno una foto della piccola (magari questo vuol dire che l’amava così tanto da preoccuparsi seriamente della tutela della sua privacy ed ha seguito gli inviti della polizia postale di non pubblicare le foto dei figli), o che di andare dal parrucchiere non se lo sarebbe certo scordato, senza sapere niente di lei (per esempio io, ve lo confesso, non vado dal parrucchiere da ben 7 anni, quindi di me questa fesseria non potreste dirla, vi avverto già).

Leggi tutto

Società

Se un single adotta una down

La notizia impazza sulle pagine dei giornali come prodromica dell’annunciata e formidabile riforma Boschi sulle adozioni (nella quale, comunque, potranno continuare ad adottare «anche le
famiglie tradizionali» – sic!). La sola crudele certezza, invece, è che abbiamo costruito un sostrato sociale in cui otto coppie possono abbandonare una neonata solo perché affetta da trisomia 21

Leggi tutto

Politica

Lo scontro pre-elettorale nell’era del web 2.0

Come era ampiamente preventivato, l’enorme sforzo organizzativo messo in opera dal Popolo della Famiglia lede gli interessi di quanti contavano di millantare (inesistenti) diritti sulla “quota cattolica” dell’elettorato italiano. I sistemi sono sempre i soliti, collaudati a più non posso nei regimi totalitari del XX secolo. Mano a mano che gli anni passano, però, osserviamo l’incidenza delle nuove tecniche di comunicazione – le politiche 2018 non fanno eccezione..

Leggi tutto

Società

La vita gaja e quel nesso col neoliberismo e col transumanismo

Ad interessare le élites è un certo stile relazionale, non le persone coi loro drammi: la vicenda della Legge Cirinnà lo ha dimostrato limpidamente

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano