Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Honduras: “Non c’è Natale senza Cristo”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Impegniamoci seriamente e responsabilmente nella ricostruzione di cui il nostro Paese ha bisogno, che è un vero processo di pace”. Così scrive la Conferenza episcopale honduregna nel suo messaggio di Natale, firmato dal presidente dell’episcopato, monsignor Ángel Garachana Pérez, vescovo di San Pedro Sula, e dal segretario generale, padre Emigdio Duarte Figueroa.

Anche Papa Francesco – ricordano i vescovi - ha voluto “insegnarci che il processo di pace è un impegno costante nel tempo, perché è un lavoro paziente che cerca la verità e la giustizia, e si apre passo dopo passo a una speranza comune, più forte di ogni avversità”. L’Honduras in questo processo – affermano - “ha bisogno di ognuno dei suoi figli”, che devono imparare in questo Natale a vivere insieme due esperienze: “la tenerezza della famiglia che celebra la vita, ma anche la solidarietà del popolo che cammina verso la liberazione”.

Contemplando il Figlio di Dio fatto uomo – si legge nel messaggio – ci rendiamo conto che “spesso non siamo capaci di vivere in solidarietà con i nostri fratelli sofferenti”. A Natale, però, abbiamo l’opportunità “per ricordare che siamo amati e riconciliati con Dio” e cheDio ci ha avvolti nel suo amore, affinché impariamo ad amarci allo stesso modo”. “L’esperienza dell’amore di Dio – spiegano i presuli - deve portarci a costruire relazioni sociali giuste e fraterne; in questo modo possiamo lavorare insieme, con vero impegno e spirito di solidarietà, per fare dell’Honduras la nazione che meritiamo e di cui abbiamo bisogno”.
Il Natale ci ricorda inoltre che Gesù è con noi e che quindi dobbiamo fare attenzione a non privare queste feste del loro “unico e vero significato”, che non ha niente a che fare con “il comprare cose, mangiare o bere, o sparare fuochi d’artificio”. Dobbiamo ricordare che “senza Cristo non c’è Natale”. Questo tempo “dovrebbe essere per tutti noi un segno di speranza per qualcosa di nuovo, per l’anno che sta per iniziare. Diamo a Dio uno spazio nella nostra vita e nella nostra vita familiare; che non si ripeta Betlemme, dove non c’era spazio per Gesù in nessun luogo”.

In conclusione il messaggio narra di salvezza: “Speriamo quindi che il Natale – concludono – rappresenti, anche per noi che crediamo in Gesù, la grande opportunità di portare la salvezza di Dio a tutti”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

23/12/2021
2405/2022
San Vincenzo di Lerino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Il Papa delle parole chiare

Il merito principale di Papa Francesco è quello di adottare un linguaggio privo di ambiguità

Leggi tutto

Società

Francesco, la Chiesa, il potere e la coscienza

Rinnovate polemiche sulle dichiarazioni di Papa Francesco di ritorno dal Messico. Titoli divisi tra “Non mi immischio” e “Trump non è cristiano”, ma quando il problema non è di buona o cattiva fede è proprio il concetto di “coscienza” a risultare pressoché alieno, malamente rimpiazzato com’è da “privacy”. In un mondo in cui lo smartphone è diventato il “sacramento della coscienza”, i continui rinvii del Pontefice tracciano un Leitmotiv del magistero

Leggi tutto

Società

Greenwahing e Greta Thunberg

Il greenwashing è solo una moda, che per qualche oligarchia nasconde interessi finanziari, e certamente è impensabile che una leadership come quella di Greta Thunberg, la giovane attivista svedese, possa reggersi in piedi da sola. Tuttavia l’attacco alla sua persona è due volte miope: perché colpisce una ragazzina e perché sembra non vedere le verità indicate dalla sua voce.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: la Chiesa slovacca testimoni libertà, creatività e dialogo

Nell’incontro con vescovi, sacerdoti, religiosi, seminaristi e catechisti nella Cattedrale di Bratislava, il Papa indica il cammino di una Chiesa umile, “che non si separa dal mondo e dalla vita, “ma la abita dentro” e condivide le attese della gente.

Leggi tutto

Società

IL PECCATO ORIGINALE DEI NUOVI DOGMI DELL’ECOLOGISMO CORRETTO

Dietro i pur nobili intenti di alcuni ragazzini in perenne protesta per la salvezza del pianeta vi è una chiara e ben oleata macchina neo maltusiana che vuole eliminare più vita umana possibile dalla faccia della terra. I fallaci dogmi dell’ecologismo attuale.

Leggi tutto

Chiesa

La visita del Papa ad Assisi

Al suo arrivo Francesco - secondo il programma reso noto dalla Sala Stampa vaticana - sarà accolto sul Sagrato della Basilica di Santa Maria degli Angeli oltre che dal saluto delle Autorità, dall’abbraccio dei poveri

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano