Politica

di Tommaso Ciccotti

PAKISTAN - Un treno speciale porta nel paese il messaggio di pace del Natale

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

È un momento di gioia essere qui con tutti voi, persone della comunità cristiana, alla stazione ferroviaria di Lahore, per inaugurare il ‘Christmas Peace Pray Train’ con lo slogan: ‘Pregate per il Pakistan’. È nostro compito proteggere i diritti di tutte le persone delle minoranze religiose che lavorano nelle ferrovie pakistane. Augurandovi ogni felicità in occasione del periodo natalizio, vi sono anche grato per la vostra presenza: non rappresentate solo i cristiani del Pakistan, ma rappresentate anche le ferrovie pakistane. Spero e prego che questo treno sia un simbolo di unità, pace e armonia durante tutto il suo viaggio verso Karachi e in tutto il Pakistan”: è quanto ha detto Azam Khan Swati, Ministro dei Trasporti e delle Ferrovie del Pakistan, inaugurando il “Christmas Peace Pray Train”, speciale convoglio che, nel periodo natalizio, percorrerà le principali stazioni del paese, portando un messaggio di pace, armonia e pacifica convivenza.

Il Ministro Azam Khan Swati ha inoltre affermato: “L’obiettivo di questa iniziativa è condividere la gioia del Natale con la nostra comunità cristiana in Pakistan e rafforzare l’armonia e la pace tra religioni diverse. Operiamo e preghiamo perché tutte le comunità religiose in Pakistan, sotto la guida del Primo Ministro Imran Khan, possano progredire verso lo sviluppo, la prosperità, la stabilità e la pace in Pakistan”. Il Ministro ha aggiunto: “Credo e auspico che presto verrà un momento in cui le comunità religiose minoritarie che vivono in Pakistan saranno più prospere e potranno godere del pieno diritto di vivere in pace e dignità”.
Il treno speciale ha preso il via 17 dicembre dalla stazione ferroviaria di Lahore e ha raggiunto Karachi. Trentasei Pastori e leader cristiani, appartenenti a varie confessioni, insieme con altri membri delle loro Chiese hanno viaggiato cantando canti natalizi, salmi e pregando continuamente per la prosperità, per la pace e l’armonia in Pakistan.

Il pastore Jamil Nasir, a capo della Chiesa Pentecostale in Pakistan, ha dichiarato a Fides: “È la prima volta che accade che i nostri fedeli preghino pubblicamente nelle stazioni ferroviarie, cantando inni per lodare Dio. E’ stato motivo di grande gioia vedere la presenza dei nostri fratelli musulmani, attivi nel sostenerci. La nostra comunità non ha pregato solo in treno, ma anche in tutte le stazioni in cui questo treno si è fermato”.
Parlando all’Agenzia Fides, il Pastore Suleman Manzoor, della organizzazione cristiana “Rapha International Mission”, principale organizzatore del treno speciale, ha dichiarato: “Era il nostro sogno poter organizzare un treno di Natale, per proclamare il messaggio di pace del Natale in tutto il territorio nazionale, pregando per il Pakistan e invocando le benedizioni di Dio per la nostra amata patria. Siamo grati a Dio per aver benedetto questa iniziativa: andiamo avanti con la convinzione che la preghiera porti benedizione alle nazioni, ai leader e al nostro paese e pace in Pakistan”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

23/12/2021
0510/2022
Ss. Placido e Mauro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

India - Danneggiato da vandali un crocifisso a Mumbai

Con un atto di vandalismo, il monumento di Cristo Crocifisso situato di fronte a Pavan Hans, nella parte Ovest di Mumbai, capitale dello stato indiano di Maharastra, è stato intenzionalmente danneggiato da ignoti

Leggi tutto

Società

PAKISTAN - Diritti delle minoranze

Nasira Iqbal, giudice in pensione, ha dichiarato: “Sono passati otto anni dall’emanazione di quel pronunciamento e stiamo ancora aspettando la sua attuazione. È responsabilità del governo attuare gli ordini dei tribunali e affrontare gravi problemi che le minoranze incontrano in Pakistan. La sentenza sottolinea l’uguaglianza dei diritti per tutti i cittadini, indipendentemente dalla fede, pertanto il governo deve sviluppare programmi di studio inclusivi e tolleranti per tutti, come disposto dal tribunale”.

Leggi tutto

Società

L’India tra deficit di libertà e polarizzazione religiosa

Il governo e la società non sono stati sensibili alle minoranze religiose: musulmani e cristiani sono in ritardo in molte aree di sviluppo poiché la povertà continua a influenzare l’economia e la disoccupazione

Leggi tutto

Media

A voi piace un mondo così?

l’editoriale di presentazione de La Croce Quotidiano da parte del direttore Mario Adinolfi

Leggi tutto

Politica

Vittorie e proposte

Temiamo fortemente che in una famiglia modesta con mamma e papà impiegati questo comporterà un peggioramento delle condizioni, vista la cancellazione di ogni bonus e detrazione. Servire altro. Con i tre miliardi stanziati dalla manovra 2021 per l’assegno per il figlio si può subito varare la storica proposta del Popolo della Famiglia: il reddito di maternità, mille euro al mese per le mamme che si dedicheranno in via esclusiva alla cura dei figli, riconoscendone dunque pienamente il ruolo effettivamente lavorativo ad alta valenza sociale.

Leggi tutto

Storie

Cannes, accoltella poliziotto “in nome del Profeta”

L’agente è stato colpito al torace: salvato da giubbotto antiproiettile. La pista è sempre quella terroristica nonostante le smentite di rito.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano