Politica

di Roberto Signori

Siria: dall’Ue 10 milioni di euro per le persone vulnerabili

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

L’UE ha mobilitato ulteriori 10 milioni di euro per aiutare le persone in Siria. Questo finanziamento porta il sostegno umanitario totale stanziato dall’UE per la Siria nel 2021 a 141 milioni di euro. I finanziamenti annunciati oggi, 22 dicembre, aiuteranno le persone ad accedere all’acqua e a ripristinare le infrastrutture idriche critiche. Inoltre miglioreranno le condizioni igienico-sanitarie sia nelle aree governative che in quelle non controllate dal governo.

L’obiettivo è fornire rapidamente cibo e alimenti e contribuire a una maggiore copertura da parte dei servizi medici essenziali. Grazie ai finanziamenti UE le persone vulnerabili potranno usufruire, durante tutto l’inverno, di combustibile per riscaldamento, coperte, indumenti invernali e di una manutenzione delle tende.
“La siccità in Siria - ha detto Janez Lenarčič, commissario responsabile per la gestione delle crisi - rappresenta una difficile sfida per il popolo siriano, che si trova già in una grave situazione a causa della crisi in corso. Questo è un chiaro esempio di come i cambiamenti climatici colpiscano i più vulnerabili. Dobbiamo fare in modo che coloro che hanno bisogno di protezione e aiuto lo ricevano ora. L’Unione europea è impegnata a fornire assistenza umanitaria alle persone in Siria ovunque sia necessario e per tutto il tempo necessario, conformemente ai principi umanitari e al diritto umanitario internazionale. Ma in seguito dovremo studiare soluzioni più sostenibili.”
Dall’estate 2021 la Siria sta affrontando una grave crisi idrica causata dalla peggiore siccità degli ultimi 70 anni. Sono oltre 5 milioni le persone che in Siria non hanno più accesso all’acqua, al cibo e all’elettricità. Inoltre nel paese circa 4,5 milioni di persone hanno urgente bisogno di assistenza per prepararsi all’inverno.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

23/12/2021
2806/2022
Sant'Ireneo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Europarlamento; nuove regole per proteggere le vittime di incidenti stradali

L’aggiornamento delle norme sull’assicurazione auto volute oggi, 21 ottobre, dal Parlamento Europeo, mira a garantire una migliore protezione e un trattamento equo ai cittadini che assicurano i propri veicoli o coinvolti in incidenti.

Leggi tutto

Politica

Macron: l’aborto nella Carta dei diritti fondamentali

Il presidente francese non perde mai l’occasione per non meritarsi il voto dei suoi elettori. Arriva l’ennesima pessima presa di posizione

Leggi tutto

Politica

PDF contro le sanzioni applicate alla Russia

Il partito sostiene che sia una scelta troppo bellicistica e che l’Italia avrebbe dovuto usare maggiormente i canali della diplomazia

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra il presidente del Libano Aoun

Questa l’udienza in Vaticano. Al centro dei colloqui la situazione socio-economica del Paese e la richiesta di verità delle famiglie che ancora vivono le conseguenze dell’esplosione del Porto di Beirut

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: “bisogna fermare la guerra”

L’Osservatore Romano pubblica una sintesi dell’Intervista rilasciata dal Papa al quotidiano argentino La Nación

Leggi tutto

Storie

La lettera di Wojtyla sull’amico Szczęsny

Custodita a Roma, a San Bartolomeo, Memoriale dei martiri del XX e XXI secolo, la lettera che Karol Wojtyla scrisse nel 1958, quando fu nominato vescovo ausiliare di Cracovia, in risposta alla famiglia del suo più caro amico nel seminario clandestino della città polacca, Szczęsny Zachuta, ucciso dai nazisti nel 1944

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano