Chiesa

di Nathan Algren

HONDURAS - I Vescovi: “assumiamo l’impegno, della ricostruzione”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Messaggio di speranza dei prelati per la rinascita di un Paese sull’orlo del baratro. Nel loro messaggio di Natale, i Vescovi dell’Honduras hanno chiesto al Popolo di Dio e a tutte le persone di buona volontà di assumere “l’impegno, serio e responsabile, per la ricostruzione di cui il nostro paese ha bisogno, che è un autentico processo di pace”. Presentando gli auguri natalizi “di pace e di speranza”, i Vescovi sottolineano che con la nascita del Salvatore, “Dio ci ha avvolto nel suo amore, perché impariamo ad amarci gli uni gli altri allo stesso modo”, perciò “questa esperienza dell’amore di Dio ci deve portare a costruire relazioni sociali giuste e fraterne; così potremo lavorare insieme, con autentico impegno e spirito di solidarietà, per fare dell’Honduras la nazione che meritiamo e di cui abbiamo bisogno”.

Il messaggio della Conferenza Episcopale invita quindi a conservare l’unico e autentico significato delle festività natalizie, che è quello spirituale, senza mondanizzarle o viverle in modo consumistico, in quanto “senza Cristo non c’è Natale”. “Questo Natale deve essere per tutti un segno di speranza di qualcosa di nuovo, per l’anno che sta per cominciare. Diamo a Dio uno spazio nella nostra vita e nella vita familiare, che non si ripeta quello che accadde a Betlemme, dove non c’era spazio per Gesù da nessuna parte”.

Il piano di salvezza compiuto da Dio per mezzo del suo Figlio prediletto, “è qualcosa di meravigliosamente grande, e noi siamo chiamati a farlo nostro e a corrispondervi generosamente”, sottolineano i Vescovi, ricordando di essere stati testimoni che insieme possiamo fare grandi cose, e citano ad esempio le recenti elezioni in cui la gente è uscita per andare a votare, alla Ricerca di un futuro migliore. “Per questo abbiamo speranza che il Natale rappresenti, per quanti credono in Gesù, la grande opportunità per portare a tutti la salvezza di Dio” esorta il messaggio, auspicando che “questo Natale impariamo a vivere insieme le due esperienze: la tenerezza della casa che celebra la vita, ma anche la solidarietà del Popolo che cammina verso la liberazione”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

29/12/2021
2305/2022
San Giovanni Battista de' Rossi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Bagnasco e l’impegno dei cattolici

La prolusione del Cardinale Angelo Bagnasco al Consiglio permanente della Cei è stata di impressionante nettezza. Il richiamo alla «famiglia come baricentro esistenziale da preservare» è stato condito da una serie di affermazioni che tracciano la strada all’impegno dei cattolici italiani

Leggi tutto

Chiesa

Sudan: più sicurezza per la popolazione

In Sudan il presidente della Conferenza episcopale sudanese esorta a lavorare per la pace

Leggi tutto

Chiesa

Messico - Vescovi: “mai perdere la speranza”

Leggi tutto

Chiesa

Perchè la Chiesa tace ?

Serve che si capisca la straordinarietà di questo tempo, la rapidità dei tempi con cui tutto questo sta accadendo. Serve chi sappia organizzare una risposta netta e su ampia scala. Serve erigere una diga altrimenti saremo travolti senza neanche accorgercene e i deboli resteranno senza difesa alcuna e noi che sappiamo senza giustificazione alcuna. Ora serve fare, rispondere, combattere, spiegare. Serve non temere di poter essere irritanti. Ora l’essere accomodanti proprio non basta più.
Ora serve essere, e fino in fondo, cristiani.

Leggi tutto

Società

Regno Unito. Stop alle misure anti-covid, i vescovi inglesi si adeguano

In un documento sul sito della conferenza episcopale di Inghilterra e Galles vi sono le nuove indicazioni alle diocesi. Tornano il segno della pace e i canti. Non più obbligatorie le mascherine

Leggi tutto

Politica

Eutanasia legale in Nuova Zelanda

Il 7 novembre entra in vigore la “End of Life Choice Act 2019”, la legge sul “fine-vita” approvata ad ottobre 2020 con un referendum. La Conferenza episcopale ribadisce la sua contrarietà alla normativa.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano