Chiesa

di Nathan Algren

La Chiesa tedesca per l’Africa

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Un diritto dei bambini in tutto il mondo” è il motto della 64° campagna dei “Cantori della Stella” (“Die Sternisnger”). Con la quale l’Infanzia missionaria tedesca vuole sensibilizzare la società. Sulla necessità della prevenzione e delle cure mediche in Africa. Molti paesi del cosiddetto “Sud del mondo” soffrono a causa di sistemi sanitari generalmente deboli. E la salute dei più piccoli è costantemente minacciata.

La campagna dei Cantori della Stella 2022 “si concentra su un tema significativo e attuale” spiega il direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie (POM) in Germania. Aggiunge don Dirk Bingener: “La pandemia ribadisce che la salute è un bene prezioso. La campagna insegna ai nostri Cantori della Stella come i loro coetanei in Africa crescano in condizioni sanitarie difficili. Sono stati fatti molti progressi nelle cure mediche. Ma la metà della popolazione mondiale non ha ancora oggi accesso a un’assistenza sanitaria adeguata”. Don Bingener è anche responsabile dell’Infanzia Missionaria in Germania.

Dal suo inizio nel 1959, la campagna dei Cantori della Stella (Aktion Dreikönigssingen) è diventata una vasta campagna di solidarietà. La più grande al mondo fatta da bambini per i bambini. Da allora sono stati raccolti circa 1,23 miliardi di euro. E sono stati sostenuti più di 76.500 progetti per bambini in Africa. America Latina. Asia. Oceania. Ed Europa dell’Est. A sostegno dei bambini in tutto il mondo. Nei settori dell’istruzione. Della salute. Della cura pastorale. Della nutrizione. E dell’integrazione sociale.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/01/2022
2805/2022
Sant'Emilio martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Cassero, il delirio continua: “La Chiesa inquina con la sua ortodossia”

Replica delirante e unitaria di tutte le associazioni LGBT a difesa della vergognosa iniziativa blasfema del circolo gay di Bologna

Leggi tutto

Media

Libri e bimbi

La casa editrice EDB (Centro editoriale dehoniano) esiste dal 1956 e pubblica solo libri, saggi e riviste di argomento religioso cattolico, in tutti gli ambiti, dalla ricerca accademica ai sussidiari per bambini.
Il cuore della sua vocazione è promuovere il rinnovamento post conciliare: sul sito leggiamo: «Della Chiesa del post-concilio ha sempre accompagnato i dinamismi: il rinnovamento nella catechesi; la riforma liturgica – non solo come riforma “dall’alto”, ma quale progressiva presa di coscienza del ruolo di attori da parte dei fedeli –; il rinnovamento della spiritualità, che si è via via incentrata sui testi sacri e sulla Bibbia; il rinnovamento pastorale e la formazione dei membri del popolo di Dio. Il nostro lettore è in genere sensibile ai temi emergenti e alle problematiche intraecclesiali: non a caso uno dei nostri principali referenti è il laico cattolico che vive coscientemente il proprio ruolo nella Chiesa».

Leggi tutto

Chiesa

Giacomo Morandi, nuovo segretario della CDF

Con il saluto al cardinal Müller, monsignor Ladaria è volato in vetta alla “Congregazione regina” della Curia Romana. Lasciando il vescovo spagnolo il suo posto di Segretario, il Sottosegretario è a sua volta asceso a coprire l’ufficio lasciato vacante dal nuovo Prefetto. Il prete modenese specializzato in teologia biblica e missiologia è l’espressione dell’indirizzo di Bergoglio per la CDF

Leggi tutto

Politica

Lo stato non ci pensa e lo farà la Chiesa

La diocesi di Brescia finanzia bandi diocesani per borse di studio in favore di famiglie a basso reddito che optano con i loro figli per le paritarie. Giusto ma, alla lunga, pericoloso… Il Rapporto 2017 sulla
scuola cattolica, infatti, certifica la deresponsabilizzazione dello Stato nei confronti dell’esercizio di un diritto-dovere dei genitori costituzionalmente (e internazionalmente) sancito

Leggi tutto

Società

Utero in affitto? No grazie!

Il bambino, che durante la propria gestazione viene cullato dal ventre materno e che impara a riconoscere i rumori che lo circondano (la voce della mamma sicuramente, ma anche la voce del papà e dei fratelli), i sapori che lo nutriranno (e che vengono filtrati grazie al liquido amniotico che ingerisce) e le emozioni che vive chi lo sta ospitando (il ruolo dei neurormoni è ritenuto fondamentale per lo sviluppo fetale), si lega moltissimo alla madre. Grazie agli studi che sono stati compiuti e che oramai danno per scontato tutto un mondo fatto di relazione tra madre e nascituro, è stata messa a punto tutta una serie di accorgimenti clinici che si basano sul “dialogo” e sulle interazioni fisiche che sono vitali per il nascituro.

Leggi tutto

Storie

ODE A DIEGO ARMANDO MARADONA

Ho letto che da qualche giorno, il 23 ottobre, Pelè ha compiuto ottant’anni e che tra qualche giorno, il 30 ottobre, Diego Armando Maradona ne compirà sessanta. Non so se avremo un’altra occasione con la cifra tonda per celebrarli entrambi in vita e non so neanche dire se sia più facile che Pelè non arrivi ai novanta che piuttosto Maradona non arrivi ai settanta. So per certo però che ora possiamo congratularci e sorridere con lor

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano