Chiesa

di Tommaso Ciccotti

EGITTO - Il Patriarca copto Tawadros: il sacerdozio è solo maschile

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il sacerdozio nella Chiesa è riservato a persone di sesso maschile solo in osservanza della volontà di Cristo stesso, che durante la sua vita pubblica, attestata nei Vangeli, ha scelto i suoi apostoli tra gli uomini, mentre neanche la Vergine Maria “ha scelto di essere sacerdotessa”. Lo ha ripetuto il Patriarca copto ortodosso Tawadros II, indicando la sorgente della dottrina sul ministero sacerdotale che la Chiesa cattolica condivide con tutte le Chiese ortodosse e le antiche Chiese d’Oriente. In poche frasi, pronunciate durante l’intervista trasmessa da una rete televisiva egiziana venerdì 7 gennaio, in occasione del Natale copto, il Patriarca della più consistente comunità ecclesiale presente nei Paesi arabi, ha riproposto in termini semplici le perduranti ragioni per cui la Chiesa cattolica e tutte le Chiese d’Oriente non dispongono della facoltà di conferire l’ordinazione sacerdotale alle donne. Nel suo intervento televisivo, Papa Tawadros ha ripetuto anche che il conferimento e l’esercizio dei diversi ruoli nella Chiesa non risponde a logiche e rivendicazioni di “diritti” e “doveri” secondo modelli mondani.

Le parole del Patriarca Tawadros sul ministero sacerdotale riservato agli uomini appaiono in piena sintonia con quanto viene riconosciuto in proposito dal magistero della Chiesa cattolica.

Nella sua interessante intervista televisiva, il Papa Tawadros secondo ha voluto anche prendere le distanze da formule e teorie che tendono a prefigurare l’esistenza di una ipotetica “religione abramitica”, nella quale confluirebbero in maniera indistinta ebraismo, cristianesimo e islam. Tale idea – ha tenuto a specificare il Patriarca copto ortodosso – appare “categoricamente inaccettabile”, rappresenta una negazione delle tre fedi monoteistiche e viene teorizzata e utilizzata solo in chiave politica, per cancellare i connotati propri dell’ebraismo, del cristianesimo e dell’islam.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

11/01/2022
2506/2022
Ss. Guglielmo da Vercelli e Massimo di Torino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

A voi piace un mondo così?

l’editoriale di presentazione de La Croce Quotidiano da parte del direttore Mario Adinolfi

Leggi tutto

Società

Francesco, la Chiesa, il potere e la coscienza

Rinnovate polemiche sulle dichiarazioni di Papa Francesco di ritorno dal Messico. Titoli divisi tra “Non mi immischio” e “Trump non è cristiano”, ma quando il problema non è di buona o cattiva fede è proprio il concetto di “coscienza” a risultare pressoché alieno, malamente rimpiazzato com’è da “privacy”. In un mondo in cui lo smartphone è diventato il “sacramento della coscienza”, i continui rinvii del Pontefice tracciano un Leitmotiv del magistero

Leggi tutto

Chiesa

Giovani, emergono padri sinodali in gamba

Muove i primi passi, in Vaticano, il “sinodo sui giovani” (e la fede e il discernimento vocazionale), e se certe testate a caccia di click raccontano il solito episcopato proteso all’erosione delle salutari esigenze della vocazione cristiana la realtà dei fatti dice anche altro: presentiamo ai lettori italiani il vescovo di Los Angeles. Giovane, fresco, comunicativo. E felicemente sodo nei contenuti.

Leggi tutto

Politica

INSEGNAMO AI GIOVANI CHE LA POLITICA E’ LA PIU’ ALTA FORMA DI CARITA’.

La politica non deve essere una caccia al poteree d alle poltrone, ma una forma di carità.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus invita ad essere Chiesa che accoglie e non dei “primi della classe”

Una calda domenica ha celebrato l’appuntamento di fine settembre con Papa Francesco e l’Angelus. All’Angelus, il Papa ricorda che l’atteggiamento della chiusura è la radice di “tanti mali della storia”. Chiudersi, dividersi, escludere e giudicare. Papa Francesco, spiegando all’Angelus il Vangelo del giorno, mette in guardia dalla tentazione presente nel mondo e nella Chiesa di creare gruppi che credono di detenere la verità. Guardando agli apostoli che impedirono ad un uomo di scacciare i demoni, pur avendone le capacità, Gesù li invita a non ostacolare chi si adopera per il bene.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e la logica della compassione

Nell’appuntamento con l’Angelus il Papa esorta a non cercare di emergere ma a servire gli altri, specie i poveri: “C’è tanta gente che lavora e non riesce ad avere il pasto sufficiente per tutto il mese”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano