Politica

di la redazione

Stresa - Popolo della Famiglia: bene riduzione Tari

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Come referente del Popolo della Famiglia del VCO non posso far altro che applaudire alla notizia che il Comune di Verbania intende applicare una forte riduzione della Tari. Da quello che leggo è intenzione dell’amministrazione Marchionini “aiutare” le famiglie con reddito basso e quelle con più figli.

E’ una scelta intelligente e doverosa politicamente. Il Popolo della Famiglia da sempre presenta proposte che vanno a valorizzare la famiglia. Non posso evitare di sottolineare la nostra Proposta di legge popolare, presentata al Parlamento con le regolari 50 mila firme previste dalla Costituzione e purtroppo cestinata in qualche cassetto dal nome: “dimentichiamola”!. Una proposta che prevede un “Reddito di maternità” per tutte quelle mamme che desiderano scegliere liberamente di allevare ed educare i propri figli rinunciando al lavoro. Ma pare che ai nostri politici non interessa, preferiscono dare le briciole con l’Assegno Unico.

Anche il “quoziente familiare” è da tempo una nostra proposta. A Verbania sembra che questa scelta stia partendo e sarà un “beneficio” per tutta la città, economicamente e culturalmente. Potrà essere anche un incentivo a “ metter su famiglia “ come si diceva un tempo e contribuire ad uscire dall’inverno demografico, un inverno che da decenni imperversa nella nostra Italia, con ogni anno la metà dei nati rispetto ai decessi; un allarme più volte sottolineato anche dall’ ISTAT. Dunque ben venga una tassazione che tiene conto del reddito ma soprattutto del numero dei figli del nucleo familiare. Complimenti alla Giunta e un augurio che la città di Verbania possa diventare capo-fila per sollecitare tutti i Comuni della Provincia ( e non solo) a seguire il suo esempio e… magari anche migliorarlo.

De Giovannini Giuseppe - Consigliere comunale Stresa

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

11/01/2022
0808/2022
San Domenico

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Confutazione e risposta a 10 obiezioni sul risultato elettorale del PdF

I nemici del Popolo della Famiglia si affrettano a dileggiarne gli ancora esigui ritorni elettorali: i fatti, però, non si fermano alle sole cifre

Leggi tutto

Politica

Il quadro di un’occasione unica

Nel 2013 uscirono dal Parlamento deputati e senatori eletti da appena 5 liste: PdL, Pd, Lega Nord, Udc e Italia dei Valori. Il sistema sembrava aver trovato un suo equilibrio maggioritario, ma proprio le elezioni di quell’anno hanno introdotto, insieme allo tsunami M5S, anche una serie di fattori che hanno portato alla polverizzazione del quadro politico. In questo schema, alimentato dalla struttura proporzionale della prossima legge elettorale, si è ormai al tutti contro tutti e i tradizionali legami coalizionali perdono ogni senso. Per il PdF storica opportunità di essere decisivo

Leggi tutto

Storie

L’allenatore e il produttore tra la gogna e il banco

Guai in vista per i due abusatori, ma c’è chi si chiede se l’ipocrisia non grondi anche da altre parti. Si continuano a tutelare insufficientemente i minori

Leggi tutto

Società

La famiglia, sola barriera contro la mercificazione dell’uomo

Non solo la natalità biologica, ma pure la genitorialità adottiva è in caduta libera. Vediamo perché...........................

Leggi tutto

Politica

L’ALTERNATIVA POPOLARE CHIAMATA PDF

Un’articolata spiegazione sulla posizione del Popolo della Famiglia sul congresso di Verona, che anzi partendo dalla questione del WCF cerchi di dipanare le ragioni dell’ostilità ormai stagionata di quanti vorrebbero veder scomparire il PdF per appaltare con tutt’agio il mondo cattolico alla Lega.

Leggi tutto

Politica

Green pass: ok fiducia a dl

E’ stata confermata la fiducia, chiesta dal governo, sul decreto green pass, approvato dal Senato con 199 voti favorevoli e 38 contrari, nessuna astensione.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano