Storie

di Roberto Signori

I test prenatali falsi che convincono ad abortire

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il New York Times ha scoperto recentemente che ben cinque test prenatali per rare malattie genetiche danno nella maggior parte di casi dei risultati assolutamente sbagliati, con alcuni test che raggiungono il 93% di imprecisione ed errore.

In moltissimi casi, sono stati purtroppo questi risultati (sbagliati) ad indurre i medici a consigliare l’aborto ed i genitori a dare il loro consenso. Ma ora, in realtà, si scopre che i test hanno indotto le mamme ad abortire i loro figli sani! In questi cinque test, come riporta il New York Times, “i risultati positivi sono spesso sbagliati”. I test sono quelli per la sindrome di DiGeorge, che colpisce 1 nascita su 4.000 e che ha un tasso di errore dell’81%

Il test per la delezione 1p36, comune in una nascita su 5.000, è sbagliato all’84 per cento, mentre il test molto più raro della sindrome Cri-du-chat è sbagliato all’80 per cento delle volte. I test della sindrome di Wolf-Hirschhorn, invece, sono sbagliati l’86% delle volte per un disturbo che colpisce 1 nascita su 20.000 e i test della sindrome di Prader-Willi e Angelman sono sbagliati il 93% delle volte.

Si parla dunque di decine di migliaia di bambini, i cui test sono stati potenzialmente errati e gli stessi nascituri potenzialmente tutti abortiti dai genitori che li credevano gravemente malati! I bambini che ricevono risultati positivi di questi test dovrebbero poi fare un secondo test di follow-up, ma per ottenere un risultato accurato quel test deve essere fatto più tardi nella gravidanza, spesso oltre il punto in cui gli aborti sono legalmente permessi.

Questi test successivi, che attingono al liquido amniotico di un campione di tessuto placentare, sono estremamente costosi, spesso decine di migliaia di dollari, e quindi pochissime famiglie possono permetterseli, come riferisce il la testata statunitense. Molte madri hanno riferito di non aver “mai ricevuto alcuna informazione sulla possibilità di un falso positivo”. Questi test sono stati sviluppati dopo la popolarità dei test prenatali per la sindrome di Down, una sindrome per la quale, tra l’altro, il bimbo non va incontro a nessun grave malattia e può rimanere in vita attivamente sino ad età avanzata.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

14/01/2022
2201/2022
San Vincenzo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Jacques Attali e la legalizzazione dell’eutanasia in Occidente

Attali è un «enarca», fa parte cioè di quella élite dalla mentalità ingegneristico-sociale uscita dall’École nationale d’administration (Ena), la scuola dove la République francese plasma la propria classe dirigente (e i cui membri sono soprannominati «enarques»). Nel 1981 viene nominato consigliere speciale della presidenza Mitterrand, diventando una specie di eminenza grigia del leader socialista. Terminato il suo incarico all’Eliseo nei primi anni Novanta viene messo a capo della European Bank for Reconstruction and Development (Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo), l’organismo finanziario internazionale nato dopo la fine dell’Urss dalla volontà dei governi occidentali di accompagnare i paesi orientali nella transizione verso un sistema di libero mercato.

Leggi tutto

Politica

Una strada per liberi e forti

Nei giorni in cui c’è stato e c’è chi insistentemente afferma che il Popolo della Famiglia non serve più a niente non avendolo condotto immediatamente al seggio parlamentare, dunque meglio acconciarsi a sostenere i nuovi potenti e il governo del Trentennio, io resto sempre più convinto del progetto pidieffino e provo a delinearlo per quello che è, per quello per cui l’abbiamo fondato nel marzo 2016, per quello per cui credo che abbia ancora lo stesso inalterato senso ventotto mesi dopo e nel futuro a venire.

Leggi tutto

Media

Cardinale Comastri: non cancellate mamma e papà

Dieci comandamenti per dieci cardinali è il titolo del libro del vaticanista Fabio Marchese Ragona. Anticipiamo un breve stralcio tratto dalla riflessione dell’ arciprete emerito della Basilica di San Pietro, su “Onora il padre e la madre”

Leggi tutto

Politica

PDF: “Mobilitazione contro il razzismo verso i bianchi”

Il Popolo della Famiglia Sardegna facendo coro al suo presidente Adinolfi, vuole rimarcare con forza che all lives matter, ossia tutte le vite contano, al di là del colore della pelle, delle appartenenze politiche, etniche o religiose. Perché così è giusto che sia. Sempre”.

Leggi tutto

Storie

Eutanasia: si uccidono anche i malati di Covid

Una nuova interpretazione da parte del Ministero della Salute della Nuova Zelanda della legge sul suicidio assistito recentemente promulgata, infatti, dimostra che la cultura della morte ha preso a pretesto il Covid per allargare il suo potere sui malati, ora uccisi con l’eutanasia proprio e anche perché affetti da Covid.

Leggi tutto

Società

Sentinelle in piedi e palloncini gonfiati

Successo a Cesena per la veglia delle Sentinelle in Piedi, solita contromanifestazione goffa degli Lgbt con i media che raccontano numeri che non ci sono

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano