Storie

di Nathan Algren

Nicaragua - Dignità umana e libertà per ricostruire il Paese

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il principio della dignità umana è fondamentale per ricostruire un Paese. Il rispetto della persona e della sua dignità devono essere gli assi su cui deve ruotare ogni sforzo affinché diventino il fondamento di ogni organizzazione sociale. L’uomo è immagine e somiglianza di Dio, ciò significa che egli è dotato di immensa dignità, e quando l’uomo viene offeso.., viene commessa una gravissima offesa a Dio”. Lo ha ribadito il Vescovo di Matagalpa, Monsignor Rolando J. Álvarez, nell’omelia della Messa celebrata nella Cattedrale di San Pietro apostolo per la festa del Battesimo del Signore, domenica 9 gennaio.

Riferendosi al significato della festa, il Vescovo ha detto: “In questo giorno della manifestazione della Santissima Trinità, possiamo pregare il Padre per intercessione di Suo Figlio, che ha inviato il suo Spirito sul nostro Paese e pregare per il Nicaragua, in cui devono essere gettate basi solide e fondamentali; due di queste sono il principio della dignità umana e il principio della libertà”. Commentando nell’omelia le letture bibliche della Messa, Mons. Álvarez ha evidenziato che “la dignità umana viene da Dio, dall’essere suo figlio. Dio, facendosi Uomo, assumendo questa carne, conferisce ad ogni uomo una dignità trascendente, elevata e inviolabile”.
“La libertà è un altro pilastro su cui il Nicaragua deve essere ricostruito, è la conseguenza del rispetto della dignità” ha aggiunto, citando Papa Giovanni Paolo II: “La libertà è la misura della dignità e della grandezza dell’uomo”. Quindi, parafrasando San Giovanni Paolo II, ha proseguito: “la libertà è la misura della dignità e della grandezza dei popoli. Senza libertà, una nuova opzione di paese non può essere costruita. La libertà permette ad ogni società di crescere, comporta un senso di responsabilità individuale e sociale, perché la persona lavora con coscienza a favore del proprio bene e del bene comune”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

14/01/2022
2601/2022
Santi Timoteo e Tito

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

XAVIER NOVELL, il vescovo che gli LGBT detestano

Giovane, colto e carismatico vescovo spagnolo: stava commentando Amoris Lætitia con il suo popolo.
Gli omosessualisti insorgono tacciandolo di “omofobia”

Leggi tutto

Chiesa

Il prefetto della Congregazione per le Chiese orientali in Siria

Proseguirà fino al 3 novembre la visita del prefetto della Congregazione per le Chiese orientali alle comunità cattoliche provate dalla guerra. Il cardinale sarà a Damasco e poi farà tappa in diverse località per incontrare religiosi, esponenti di organizzazioni non governative e diplomatici accreditati presso la Santa Sede

Leggi tutto

Chiesa

Giornata in memoria dei missionari martiri

Una giornata dunque per chi offre il proprio aiuto gratuitamente agli altri ed in alcuni casi viene ripagato con disprezzo e violenza tanto da arrivare a mettere a repentaglio la propria vita.

Leggi tutto

Chiesa

Cristo Re dell’Universo

Leggi tutto

Società

Un’estate con Il Green Pass & Co

Una dei grandi pregi del Popolo della Famiglia è quella di unire persone legate dai valori ma con sensibilità diverse. Il Green Pass viaggia su diverse strade ma il bello è rispettare le idee di tutti. Paolo Nardon ci dice la sua…..,

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - I cristiani ed il miglioramento delle relazioni interreligiose

Sara Rizvi Jafree, nota sociologa, ricercatrice ed educatrice, ha rilevato “la complessa relazione tra il basso status socio-economico delle minoranze religiose in Pakistan e gli alti livelli di intolleranza religiosa”. Promuovendo l’armonia interreligiosa, ha detto, “si compie il primo passo per migliorare lo status delle minoranze religiose nel Paese”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano