Politica

di la redazione

Adinolfi: “Bene un’antiabortista all’Europarlamento”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Mario Adinolfi, presidente del Popolo della Famiglia, saluta con entusiasmo la presidenza maltese dell’Europarlamento: “Roberta Metsola, militante maltese del Partito popolare europeo, è la prima donna presidente dell’Europarlamento esplicitamente antiabortista. A Malta l’aborto è vietato anche per stupro. Un riferimento così alto per la militanza prolife continentale sarà garanzia di tutela di diritti per il nascituro in un’Europa piagata dalla denatalità, particolarmente grave in Italia e in Germania.

Il Popolo della Famiglia saluta positivamente la continuità di una presidenza cattolica dell’Europarlamento ricordando che David Sassoli, da posizioni non distanti dalle nostre, si oppose al Rapporto Estrela nel 2013 degli abortisti Lgbt e venne conseguentemente indicato come ‘invotabile’ dalle sinistre promotrici del Rapporto Estrela. Nel 2021 la Metsola si è opposta al simile Rapporto Matic e così facendo si è meritata la fiducia dell’Europarlamento che l’ha eletta a stragrande maggioranza. Perché la radice dell’Europa è prolife e cristiana”.

Chiare anche le parole di Fabio Sebastianelli, coordinatore regionale, per le Marche, del Popolo della Famiglia: ” Solo riportando l’attenzione sulla centralità della vita, sui principi non negoziabili e sulle origini cristiane, l’Europa potrà prosperare. Faccio i migliori auguri alla Presidente Metsola confidando che possa contribuire alla ri-costruzione di un’Europa in cui i cittadini, non le banche e i mercati, siano i veri protagonisti.”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/01/2022
2405/2022
San Vincenzo di Lerino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

La cattiva coscienza di una civiltà

Sui giornali e tra i social è virale la fotografia del bambino siriano migrante affogato in un naufragio e depositato dalla marea sulle rive turche; stupisce ancora di più il silenzio assordante sulle sconvolgenti rivelazioni provenienti dai video del Center for Medical Progress. Sintomi di una civiltà schizofrenica

Leggi tutto

Società

Marco Tarquinio parliamone….

Caro Marco, ci conosciamo da un quarto di secolo e i miei primi anni di vita professionale li ho condotti apprezzando le tue doti di collega accorto e ligio, aiutando credo in maniera decisiva la tua scalata alla direzione di Avvenire. Mi permetterò dunque la franchezza per una volta spoglia dalle ipocrisie del cattolichese, a cui il tuo giornale quotidianamente ci abitua. Il riferimento è alla lettera di Valeria Fedeli e alla tua risposta pubblicate il 20 dicembre 2016 sotto il titolo “Fedeli: il mio impegno per educare alla parità tra uomo e donna”. Il Popolo della Famiglia, movimento che presiedo, non chiama la signora ministro o ministra o che dir si voglia, è indegnamente seduta a viale Trastevere avendo mentito sui suoi titoli di studio, millantato una laurea mai posseduta, addirittura non ha mai sostenuto neanche l’esame di maturità. Abbiamo dimostrato questi fatti con evidenza, colei che noi chiamiamo “pinocchia” li ha candidamente ammessi, con arroganza non ha presentato le dimissioni che sarebbero state considerate naturali e ovvie in qualsiasi paese del mondo. Anzi, cerca legittimazione venendo a scrivere una lettera densa di bugie proprio al direttore di Avvenire, che non ritiene di menzionare l’incidente del titolo di studio inventato (per non dover menzionare il Popolo della Famiglia), mentre nello scritto della signora riscontra “lineare chiarezza

Leggi tutto

Politica

AGNESE E LO STERMINIO

Al Copenhagen Post non farà piacere sapere però che nella corsa nazista allo sterminio la Danimarca è stata surclassata dall’Islanda, dove l’aborto per i bambini con diagnosi prenatale che fa emergere la Trisomia 21 riguarda il 100% dei casi e “da cinque anni non nascono i Down”. Evviva. Inutile ricordare che la Danimarca è il primo paese europeo ad aver legalizzato le unioni civili gay (1989) e come in Islanda vengono consentite formazioni familiari derivanti da utero in affitto: il bambino, insomma, è per quegli ordinamenti giuridici una “cosa” acquistabile appartenente agli acquirenti. In una visione antropologica e giuridica di questo tipo ovviamente la “cosa” fallata va eliminata.

Leggi tutto

Chiesa

Il mercoledì delle Ceneri

Concluso il carnevale con festeggiamenti in modo minore causa covid, da oggi inizia il tempo di Quaresima con il mercoledì delle Ceneri. Andiamo a rivisitare la storia di questo giorno che avvia un periodo di conversione di 40 giorni sino alla grande festa della Pasqua.

Leggi tutto

Chiesa

Papa ed aborto: l’obiezione di coscienza fedeltà alla propria professione

Papa Francesco, incontrando i soci di un’associazione italiana di farmacisti, di fronte a chi vuole togliere l’obiezione di coscienza, afferma che non è una infedeltà, ma al contrario fedeltà alla propria professione, “se validamente motivata”.

Leggi tutto

Politica

Il Portogallo tra eutanasia e maternità surrogata

Il Portogallo procede a passo di gambero facendo passi indietro sulla legge riguardante l’eutanasia ma procedendo in avanti sulla maternità surrogata.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano