Chiesa

di Nathan Algren

REP. DOMINICANA -  “San Giuseppe ci sostiene nelle nostre lotte quotidiane

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nel contesto della celebrazione dei cento anni dell’incoronazione della Vergine di Altagracia e dell’Anno di San Giuseppe appena concluso, i Vescovi della Repubblica Dominicana hanno pubblicato una Lettera pastorale dal titolo “San Giuseppe, custode del Redentore e modello del credente” in cui invitano a guardare allo Sposo della Vergine Maria come “modello di uomo obbediente e fedele al piano di Dio”. “In questo tempo particolare che ci è dato vivere – scrivono -, rivolgere il nostro sguardo verso San Giuseppe ci dà coraggio e conforto”.

L’umanità del terzo millennio sta affrontando un cambiamento epocale senza precedenti, scrivono i Vescovi descrivendo la situazione generale, e “questi ultimi anni sono stati segnati da una terribile pandemia, mai nella storia recente si era verificato un fenomeno di tale ampiezza”. “L’autentico dramma del nostro secolo è la mancanza di Dio nell’anima di tanti popoli e la vera pandemia che ci affligge è l’anemia spirituale” sottolineano, evidenziando almeno quattro “pandemie” dei nostri giorni: la menzogna, la violenza, la sete di denaro e l’edonismo.

Guardando alla luce della fede questa situazione, i Vescovi ricordano che la Buona Notizia del Vangelo consiste nel mostrare come, “nonostante l’arroganza e la violenza dei governanti terreni, Dio traccia sempre un cammino per compiere il suo piano di salvezza”, e San Giuseppe ci insegna a trasformare “un problema in una opportunità, anteponendo sempre la fiducia nella Provvidenza”.

La lettera quindi si sofferma ampiamente sulla figura di San Giuseppe nelle Sacre Scritture: “in lui troviamo l’incentivo che ci spinge e ci sostiene nelle nostre lotte quotidiane, nessuno come lui seppe attraversare momenti difficili”. San Giuseppe è “modello di rispetto per la sua sposa” e possiamo imitarlo “nelle virtù della fede, della fiducia, dell’amore, dell’impegno, del sacrificio, della tenerezza e della docilità”. I Vescovi ricordano infine che “San Giuseppe è l’uomo per il nostro tempo, modello di fede adulta per tutta la Chiesa. La sua presenza e la sua testimonianza sono oggi più necessarie che mai per salvare la civiltà cristiana, minacciata seriamente dalla cultura di morte”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/01/2022
2405/2022
San Vincenzo di Lerino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Parigi-Bruxelles: solo i cristiani possono far superare lo scontro di inciviltà

Gli attentati di Bruxelles, in stretta connessione con quelli di Parigi, mettono a nudo l’impotenza dell’Europa davanti ai nemici della sua cultura. Si potrebbe tuttavia aggiungere, che essi comprovano pure come l’Occidente stesso sia il primo dei suoi stessi nemici. In questo scenario solo i cristiani possono, se lo vogliono, accompagnare il processo di una vera integrazione

Leggi tutto

Politica

Quanto ai lobbisti della borsa valori

Mentre Giorgia Meloni giustamente s’intesta le vittorie di Sicilia e
di Ostia, da alcuni improbabili pulpiti si alzano fumose rivendicazioni

Leggi tutto

Chiesa

INFLUENZE CRISTIANE NELLA MUSICA POPOLARE

Abbiamo cercato Cristo nelle canzoni e l’abbiamo trovato in un sacco di posti, anche dove non avremmo immaginato. Ecco una piccola guida all’ascolto per scoprire autori, generi e canzoni del mondo anglosassone che hanno messo Gesù e il suo messaggio al centro della loro ispirazione.

Leggi tutto

Politica

Anche solo il nostro esistere

Il Popolo della Famiglia va avanti: 355 cittadini hanno sottoscritto la mia candidatura a deputato del collegio Roma 1, abbiamo avuto la forza organizzativa per fare la raccolta in una settimana, siamo l’unica organizzazione cristianamente ispirata in grado di fare questo nel campo politico. Non ci è piaciuto il governo gialloverde, ancora meno ci è piaciuto il governo giallorosso che candida nel collegio addirittura il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, quello che ha irriso la famiglia con uno stanziamento di venti volte inferiore a quello necessario e promesso. Se i cattolici hanno un minimo di spina dorsale e coerenza, non possono votare per lui. A chi, come noi, non ha gradito neanche le inesistenti politiche di bilancio a favore della famiglia del governo precedente, noi offriamo un’alternativa.

Leggi tutto

Società

Una famiglia-Chiesa

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus invita ad essere Chiesa che accoglie e non dei “primi della classe”

Una calda domenica ha celebrato l’appuntamento di fine settembre con Papa Francesco e l’Angelus. All’Angelus, il Papa ricorda che l’atteggiamento della chiusura è la radice di “tanti mali della storia”. Chiudersi, dividersi, escludere e giudicare. Papa Francesco, spiegando all’Angelus il Vangelo del giorno, mette in guardia dalla tentazione presente nel mondo e nella Chiesa di creare gruppi che credono di detenere la verità. Guardando agli apostoli che impedirono ad un uomo di scacciare i demoni, pur avendone le capacità, Gesù li invita a non ostacolare chi si adopera per il bene.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano