Società

di Tommaso Ciccotti

Taslima Nasreen: ‘La maternità surrogata esiste perché ci sono donne povere’

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La maternità surrogata è possibile perché ci sono donne povere. I ricchi vogliono che la povertà rimanga per fare i propri interessi”. Con un tweet che sta facendo discutere l’India la scrittrice bengalese Taslima Nasreen - nota in tutto il mondo per le sue prese di posizione in favore dei diritti delle donne e contro ogni forma di estremismo religioso - è intervenuta in queste ore sul tema della maternità surrogata. E lo ha fatto a pochi giorni di distanza dall’annuncio da parte di Pryanka Chopra, una delle più note attrici di Bollywood, di aver avuto un figlio con il proprio compagno Nick Jonas attraverso la “maternità surrogata”.

La coincidenza non è passata inosservata, suscitando non poche reazioni tra gli utenti indiani di Twitter. Taslima Nasreen ha voluto però precisare che si tratta della sua posizione generale sull’argomento, “che non ha nulla a che fare con Pryanka e Nick che sono una splendida coppia”.

“Come si sentono queste madri - si chiede la scrittrice nei suoi tweet - quando ritirano i loro bambini già pronti attraverso la gestazione surrogata? Nutrono verso quei bambini gli stessi sentimenti delle madri che li hanno partoriti? Se avverti con tanta forza il bisogno di far crescere un bambino adottane uno abbandonato. L’idea che un bambino debba per forza ereditare i tuoi tratti è solo una forma di egoismo narcisistico”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/01/2022
0912/2022
San Siro vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Matrimonio, 30 casi di discriminazioni

Se difendi la famiglia naturale e l’istituto delle nozze uomo-donna vieni discriminato, un rapporto raccoglie trenta clamorosi casi

Leggi tutto

Politica

Un anno di PDF: fortificati dal fuoco

Abbiamo proposto un modello organizzativo di cui andiamo orgogliosi, abbiamo steso una rete senza capi e capetti, ma dove i ruoli dirigenziali del movimento si ottengono lavorando sul territorio in armonia con gli altri (fattore decisivo, chi non è in comunione con gli altri e ha atteggiamenti divisivi viene accompagnato alla porta) e costruendo consenso. Così si sono messi in luce già decine di dirigenti del Popolo della Famiglia che saranno in grado di rappresentarne le istanze nelle assemblee elettive ad ogni livello, altri possono aggiungersi perché la caratteristica del Pdf è di essere un movimento totalmente aperto, aperto davvero con porte e finestre spalancate senza inutili burocrazie interne che ne bloccherebbero la crescita. Ognuno può essere protagonista e essere misurato sul livello di consenso che riesce a generare, proprio per questo dall’1% nazionale della nostra prima uscita alle amministrative probabilmente misureremo una percentuale più che raddoppiata a questa tornata, per poi puntare dritti allo sbarramento del 3% che è la porta che consentirebbe per la prima volta nella storia italiana ad un soggetto politico esplicitamente nato a difesa della famiglia e dei principi non negoziabili di sedere nella stanza dei bottoni.

Leggi tutto

Storie

La cosa più saggia al mondo è gridare prima di essere stati feriti

Questa nuova e malvagia eugenetica trova sostegno nell’edonismo compiaciuto e diffuso di molta gente ed è a disposizione per l’accresciuta tecnologia del mercato. L’aborto terapeutico, la diagnosi pre-impianto, l’inseminazione artificiale sono tutti strumenti messi a disposizione del mondo medico e dell’industria. Conditi con parole rassicuranti vengono veicolate attraverso la manipolazione del consenso operata dagli apparati mediatici, culturali e finanziari; in questo modo “soft” non vengono neppure concepiti come orrori né tantomeno come errori e peccati.

Leggi tutto

Politica

La politica che lucra sulle dipendenze

Se il centrodestra ha Salvini che promuove la prostituzione, a sinistra Civati vanta i soldi che si farebbero con la droga. Sui nostri figli!

Leggi tutto

Politica

Reddito di maternità: ecco tutto quello che c’è da sapere

Il Popolo della Famiglia avvia con la bollinatura della proposta di legge di iniziativa popolare un iter politico che lo porta ad affermarsi quale forza extraparlamentare ma realmente territoriale. Il termometro mediatico si è acceso sulla germinale riforma del lavoro, e di coseguenza su quella fiscale da questa implicata, che vi si trova in nuce. La meta è raccogliere almeno 50mila firme in 6 mesi.

Leggi tutto

Politica

VALUTAZIONI POLITICHE SU VERONA

Finalmente si può parlare del Congresso di Verona potendo commentare le parole effettivamente pronunciate, lasciando da parte i sentito dire, ed è un bel sollievo: basta dietrologie e spazio alla valutazioni su quanto si è affermato.  Il Popolo della Famiglia come si sa non partecipa al Congresso di Verona proprio per il legame evidente e troppo stretto che si è voluto creare con un governo la cui azione è giudicata molto negativamente

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano