Chiesa

di Nathan Algren

Canizares: “Le parole di Macron su aborto sono strada verso l’inferno”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

«La società laica che esiste oggi è, in realtà, laicista e comporta un pensiero unico, che considera la difesa della vita umana in tutte le fasi della sua esistenza come un’imposizione morale, qualunque sia la sua dimensione o il numero di cellule che lo compongono». Con queste parole il cardinale di Valencia, Antonio Cañizares, che quando lavorava nella curia romana era detto «il piccolo Ratzinger», ha affermato ancora una volta il valore non negoziabile della vita umana.

«La ragione da sola diventa fredda e perde i suoi criteri. Diventa crudele perché non ha nulla sopra di essa. La limitata comprensione dell’uomo ora decide da sola come continuare a trattare la creazione, chi dovrebbe vivere e chi dovrebbe essere rimosso dalla mensa della vita. La scienza senza coscienza si rivolta contro l’uomo e lo distrugge. Vediamo allora che la strada per l’inferno è aperta. Le parole del presidente francese sull’aborto non sono una strada aperta verso l’inferno?».

Il riferimento del cardinale riguarda le recenti parole del presidente francese Emmanuel Macron sull’accesso all’aborto come diritto da inserire nella Carta dei diritti fondamentali dell’Europa. E nello stesso senso Canizares ha ricordato come la legge del governo spagnolo che punisce con il carcere «coloro che informano o pregano per la vita» in prossimità delle cliniche abortiste è «un oltraggio con gravissime conseguenze».

Proposte come quella di Macron o quella del governo spagnolo derivano, secondo il porporato spagnolo, dalla «crisi della cultura occidentale» fondata «nel tentativo dell’essere umano di volare solo con l’ala della ragione, e dimenticando l’ala della fede», secondo la metafora usata da papa Giovanni Paolo II nell’apertura della sua enciclica Fides et Ratio (1998). «Le conseguenze di ciò sono tragiche. In assenza di Dio, nasce una società in aperto fallimento morale e umano, che ha perso i suoi riferimenti e i suoi valori morali, la sua conoscenza del bene e del male».

«Chi dimentica Dio», ha concluso Canizares, «distrugge l’umanità dell’uomo. Questo è il grande problema del nostro tempo».

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

02/02/2022
0310/2022
S. Maria Giuseppa Rossello

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

ORA OCCORRE SOPRATTUTTO STARE UNITI

Il ddl Zan è esattamente questo, una legge che calpesta la libertà d’espressione. Non è una legge che tutela gli omosessuali dalle violenze, perché gli omosessuali sono persone e tutte le persone sono tutelati dalla legge se subiscono violenze. Se poi si intende aggredire un gay o una lesbica proprio per l’orientamento sessuale compresi le aggravati dall’articolo 61 del codice penale, che aumenta la pena per i “motivi abietti e futili” del gesto violento. Dunque, l’impostazione intenzionale dei proponenti è impedire il dissenso e la proposta alternativa a quella dello stravolgimento dell’istituto matrimoniale, della modifica del concetto stesso di famiglia come costituzionalmente definito all’articolo 29 della Carta repubblicana, dell ’ imposizione della cultura genere e omogeneità della pratica anche attraverso la pratica criminale dell’utero in affitto. Vorrei che chi si oppone a questo programma politico sia impossibilitato a esprimere le sue idee e tacciato come omofobo, se alzato la voce finirà immediatamente catalogato come istigatore all’odio e la pena arrivare arrivare fino ai sei anni di carcere.

Leggi tutto

Società

India: Mumbai aborto ‘terapeutico’ per condizione sociale

Con un verdetto controverso i giudici hanno autorizzato l’interruzione di gravidanza alla 26ma settimana per una diciottenne non sposata il cui feto è sano e non presenta rischi fisici per la salute fisica della donna.

Leggi tutto

Chiesa

Monsignor Crepaldi: “Famiglie minacciate dalle devastanti ideologie gender”

L’interessante testo dell’omelia dell’arcivescovo monignor. Giampaolo Crepaldi, pronunciata a Trieste durante la solenne Celebrazione eucaristica presso il santuario diocesano di Santa Maria Maggiore in occasione della Festa cittadina della Madonna della Salute.

Leggi tutto

Società

Usa la pillola per abortire arriva via posta

il ricorso alla pillola diventerà sempre più accessibile per quelle donne che non potranno affrontare un viaggio dopo la decisione della Food and Drug Administration

Leggi tutto

Politica

Una stagione del tutto nuova

Sergio Mattarella è stato rieletto, Mario Draghi è più forte di prima, i partiti si sono dimostrati piccole bande che organizzano parassiti privi dunque di alcuna autorevolezza o capacità decisionale autonoma: insomma, il voto che ha confermato al Quirinale il suo inquilino ci inchioda allo status quo ante, nulla è cambiato, nulla può cambiare. E invece il 29 gennaio 2022 sarà data da ricordare nei libri di storia perché si è aperta una stagione del tutto nuova per l’Italia.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco ai giovani: la guerra ci mette alla prova

In un videomessaggio, il Papa esorta ragazze e ragazzi che si stanno preparando alla Gmg del 2023 a Lisbona, in Portogallo, ad avere coraggio per uscire dalle crisi,

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano