Chiesa

di Giampaolo Centofanti

La parabola obbligata della ragione astratta

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Dicono che dal sinodo della chiesa tedesca sia uscita tra l’altro la richiesta di ordinare le donne. Non ho potuto verificare ma nel testo seguente descrivo come scaturiscono certi percorsi “automatici”.

Il razionalismo astrae, schematizza. La stessa pseudo scienza razionalista va scoprendo il proprio limite di non riuscire a stare dietro alla vita reale con le sue mille sfumature. L’impostazione razionalista orienta non a caso automaticamente verso l’omologazione, lo svuotamento, delle persone in realtà soggiogate dalla tecnica, che teleguida gli stessi potenti che credono di tenerne le redini. Tutto è formalizzato da codici pseudo scientifici che annullano un’autentica, partecipata, ricerca del vero.

La spiritualità, la vita pratica, vengono messe in un angolino dall’onnipervasività del razionalismo. Soggiogati dall’intellettualismo questi residui aspetti dell’umano si rinchiudono il primo in un mondo disincarnato, il secondo in una vita senza riferimenti. Pensando così di sfuggire ad una cultura che invece anche per essi resta l’unica possibile e alla quale si finisce per delegare tanta parte della vita.

Dove per esempio si parla di fede e ragione la tendenza di lungo periodo è il prevalere della ragione astratta con le sue omologazioni. Così come nell’omologazione si finisce dove ci si orienta verso una mera prassi cristiana e la ragione. Una svuotante omologazione dominata dalla tecnica e dunque dal potere e dal denaro che la detengono è la china consequenziale del razionalismo. Le mille sfumature della realtà, delle persone specifiche, spariscono. Tutto può venire automatizzato. L’umano può divenire un orpello. Cosa significano le parole di Maria a Fatima: “Alla fine il mio cuore immacolato trionferà”?

La cultura razionalista oggi è pervicacemente radicata anche nella Chiesa, nonostante Gesù non abbia mai parlato di fede e ragione. Può accadere che per una grande grazia nella Chiesa si sviluppi e si diffonda una tendenza a superare il razionalismo? Il cercare la libera, autentica, maturazione integrale delle persone. Riaprendo per tutti le porte alla vita, in un allora più autentico scambio reciproco. Maria madre di un’umanità non omologata e per questo tendenzialmente più umana e più vicina.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

06/02/2022
2711/2022
San Virgilio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

“Una sconfitta per l’umanità”

Il cardinale Parolin commenta il referendum irlandese con parole nette. I giornali tentano di raccontare una Chiesa “aperturista” che non esiste, per far approvare il vergognoso ddl Cirinnà

Leggi tutto

Chiesa

Gli ideali cattolici

Sta per essere pubblicato, contemporaneamente in forma cartacea e in un sito online, un saggio di carattere teologico che non riguarda soltanto gli specialisti in materia. Sebbene, infatti, il testo, non eccessivamente lungo, sia in qualche modo il risultato di decenni di studi e di esperienze, la sollecitazione definitiva che mi ha spinto a scriverlo è derivata dalla considerazione di scottanti problemi di attualità, problemi che si potrebbero riassumere in uno solo: la disgregazione dei cattolici sia nell’ambito culturale, sia nell’ambito politico - e ci si potrebbe chiedere se la disgregazione politica non sia in larga misura una conseguenza della disgregazione culturale.

Leggi tutto

Chiesa

Il caso Ladaria e gli errori di certa stampa

Per chi sappia come funzionano le trafile nella Curia Romana, la nomina di Luís Ladaria a prefetto dell’ex Sant’Uffizio è tutto fuorché una sorpresa: anche i giornalisti che avevano per tempo confezionato il pezzo con cui “impallinarlo” lo sapevano bene. In ogni critica però è presente un’autobiografia, e il tempismo con cui si stracciano certe vesti dice bene lo stile dell’“informazione”.

Leggi tutto

Media

Il manuale d’imperfezione e resistenza firmato Costanza Miriano

Spiritualità nell’era del web, comunione dei santi all’età della connessione perpetua, digiuno e preghiera. I temi dell’ennesimo libro della giornalista perugina cadono sul mercato come una doccia nel deserto, raccogliendo i lettori in quella grande famiglia che l’autrice stessa chiama “compagnia dell’Agnello”

Leggi tutto

Chiesa

Un Incontro con Franco Nembrini

La Traccia” è il nome di un particolarissimo istituto scolastico, fondato trent’anni fa dall’educatore bergamasco noto per le sue trasmissioni su Dante e su Pinocchio. Vi si tengono ben undici giorni di festa, con altrettante sere: in una di queste abbiamo incontrato “Franco” per una lunga chiacchierata

Leggi tutto

Politica

La terza via sulla quale deve puntare il popolarismo sturziano dopo le Europee

Impossibile pensare di indulgere – come fanno i movimenti populisti – sull’opzione di vellicare “la pancia del Paese” (cioè le sue voglie e le sue paure)

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano