Chiesa

di Nathan Algren

Appello dei Vescovi: Il Perù necessita di stabilità

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Di fronte alla crisi politica che il Perù sta attraversando da tempo, cui si aggiungono la terza ondata della pandemia di Covid 19, la crisi etica, morale ed ecologica, i Vescovi del paese chiedono con urgenza di “lavorare tutti insieme per la trasformazione della società peruviana, indirizzando i nostri sforzi e le nostre volontà per la ripresa della politica, dell’economia, dell’attività lavorativa di tutti i protagonisti sociali”.

Il 6 giugno 2021 Pedro Castillo, leader di estrema sinistra, ha vinto il ballottaggio per la Presidenza della Repubblica superando di pochi voti la sua avversaria Keiko Fujimori, candidata della destra tradizionale, figlia dell’ex Presidente e dittatore del Perù. La spaccatura ha portato all’instabilità e all’ingovernabilità del paese, con accuse di incapacità al Presidente Castillo, che ha cambiato quattro volte i membri del suo gabinetto. In questo periodo i Vescovi hanno più volte sottolineato la necessità di superare la situazione di crisi che investe il paese in diversi campi, invitando a unirsi per il bene comune.

Nel comunicato dal titolo “Urge la stabilità politica del Perù”, la Conferenza Episcopale Peruviana chiede alle autorità al più alto livello di “prendere sul serio i loro impegni e responsabilità nella ricerca della stabilità politica, democratica e del bene comune e non di interessi particolari o ideologici”. E’ necessario “correggere gli errori ed evitare una maggiore incertezza nella cittadinanza”, in quanto “il popolo peruviano ha bisogno che le sue autorità siano persone inattaccabili e adeguatamente preparate per gli incarichi che devono assumere”.

I Vescovi sottolineano: “Abbiamo bisogno con urgenza di una buona politica e della partecipazione dei cittadini alla vigilanza etica delle loro autorità… i cittadini esigono il rispetto dell’istituzionalità e della legittimità politica per essere governati”. Quindi lanciano “un forte appello alle autorità governative di mostrare chiari segnali di governabilità”

Citando Papa Francesco nell’Esortazione Fratelli tutti, e la Dottrina Sociale della Chiesa sulla natura e il fine della politica, i Vescovi concludono sottolineando che “è essenziale che l’ordine democratico sia rafforzato e che l’ordine costituzionale del Perù sia rispettato”, invitando tutti i cittadini a “pregare per il Perù”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/02/2022
0612/2022
San Nicola vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

L’unico voto utile

L’unico voto utile alle prossime elezioni amministrative del 5 giugno è quello dato al Popolo della Famiglia, se si intende fermare l’onda nera delle leggi contro la vita e contro la società varate dal Parlamento. Chi è stato al Family Day non può che votare Popolo della Famiglia

Leggi tutto

Politica

Preparatevi si vota a Giugno

Il voto a Giugno sembra essere sempre più vicino

Leggi tutto

Storie

Claudio Chieffo e la sua musica per la vita

Claudio Chieffo è una di quelle “dimenticanze” a cui ci abituati il secolarismo contemporaneo. Perché se sei cristiano – e scegli di professare la tua fede attraverso l’arte o la letteratura in modo diretto – non ti viene dato quel rilievo che meriteresti. Nemmeno se ti onora della tua amicizia uno come Guccini. Nemmeno se riesci a rendere pensoso uno come Gaber, che diceva: «Nelle canzoni di Claudio c’è un’onestà, una pulizia, un amore naìf che fa pensare. Siamo profondamente diversi, non solo per le sicurezze che lui ha e che io non ho, ma soprattutto perché nelle sue canzoni lui non fa mistero delle sue certezze». Stupirsi di questa “dimenticanza” del mondo laico vorrebbe dire non aver compreso nulla del Cristianesimo. Indignarsi meno ancora. Zittire le voci che inquietano è, da sempre, provare a zittire la Voce, l’unica, che rivela l’uomo a se stesso. Si suppone (ma la speranza è sempre in modalità on per chi professa Cristo) che non ci saranno tributi televisivi di un certa rilevanza nazionale per i 10 anni dalla sua morte, il 19 Agosto prossimo. Come se non avesse mai avuto un pubblico. Ma ci sarà una Messa, celebrata da mons. Luigi Negri. E si può essere certi che a lui, dov’è ora, questo “ricordo” piacerà anche più di un tributo.

Leggi tutto

Politica

Su Gerusalemme tutti contro Trump e Putin

Gerusalemme, uno strappo inutilmente pericoloso.  Neppure un solo Paese, a parte Israele, sembra appoggiare Trump nella sua mossa unilaterale. Sarà la scelta giusta?

Leggi tutto

Media

IMMORTALE ODIUM, IL LATO OSCURO DEL RISORGIMENTO

Nuova edizione del romanzo storico di Rino Cammilleri dedicato all’impresa nefasta dei massoni ottocenteschi di buttare nel Tevere la salma di Pio IX. Il libro torna in questi giorni nelle librerie con una nuova edizione e con un sottotitolo che è tutto un programma: “Una catena di delitti una setta misteriosa un complotto infernale”

Leggi tutto

Chiesa

Tre martiri e 7 venerabili verso gli Altari

Pilar Gullón Yturriaga e le sue due compagne, Octavia e Olga, furono socie di Azione Cattolica, Figlie di Maria e membri delle Conferenze di san Vincenzo. Uccise in odium fidei nel 1936

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano