Politica

di Giampaolo Centofanti

Ucraina e problemi sotterranei

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La crisi ucraina nasce anche da altre problematiche meno evidenziate?

Viviamo in un’epoca di nuovi dominatori, finanza e big tech. Molte cose sembrano avvenire favorendo lo sviluppo del virtuale, ponendo le stesse compagini statali in forte soggezione a causa dell’imperversare del pensiero unico. Le nazioni rischiano di divenire semplici espressioni di queste dinamiche superiori.

In tale contesto la guerra può forse divenire anche un mezzo per creare emergenze di segno opposto rispetto alla virtualizzazione di tutto? La guerra è solo tra stati o ha anche altri obiettivi? Le fasce di protezione intorno alla Russia sono solo a scopo strettamente militare? È possibile trovare vie perché gli stati si impossessino di tali nuovi mezzi di dominio? O la globalizzazione di internet impedisce questo alla radice? Gli stati possono solo limitare transitoriamente i nuovi poteri con artifici alternativi come i conflitti bellici?

Forse paradossalmente l’unica liberazione, anche in questa direzione, possibile è dare spazio sin dalla scuola alla libera formazione e al solo allora più autentico scambio, ad una più matura e davvero libera partecipazione anche sui media, uscendo dai formalismi istituzionali che soffocano la crescita delle persone ed un’autentica ricerca del vero?

In tale contesto la Chiesa può accarezzare il sistema finendo per divenirne totalmente succube o ingaggiare una difficile lotta, disposta al martirio della continua manipolazione, diffamazione, varia mirata persecuzione. Forse anche e tanto più per la Chiesa una strada da tentare anche per contenere questa oppressione è quella di favorire una scuola davvero libera ed una sinodalità non di facciata, ma che appunto favorisca una partecipata, non formale, ricerca del vero? Un sempre nuovo ritorno al vangelo, piccoli alla sequela di Gesù.

Come mai le domande qui sopra poste non circolano così tanto sui media? Ulteriore conferma di una onnipervasiva teleguida? Cito un altro esempio che può apparire a molti lapalissiano, una volta esplicitato: https://gpcentofanti.altervista.org/la-fiat-la-superlega-ed-altri-passaggi/

D’altro canto i prodromi di questo andamento si sono manifestati da tempo, con i drammatici giochi finanziari delle cui conseguenze i poteri si sono dichiarati ignari scaricando tutto sui risparmi dei cittadini perché si trattava di banche “troppo grandi per poter fallire”. Alla faccia, tra l’altro, della arrogante ed esclusivista competenza dei dominanti.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/02/2022
0107/2022
Sant'Aronne

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Conflitto in Ucraina: una via per la pace

Vogliamo mettere la parola “pace” sopra e dentro tutte le altre parole. Intervista di Mirko De Carli, consigliere nazionale del Popolo della Famiglia e delegato per i rapporti con l’Europa, consigliere nazionale Anci e consigliere comunale a Riolo Terme (Ra)

Leggi tutto

Chiesa

Costa Rica - 10 marzo Giornata Speciale di Preghiera per la Pace

I Vescovi del Costa Rica affermano di unirsi al grido di Papa Francesco espresso domenica 5 marzo, a conclusione dell’Angelus: “Cessate gli attacchi armati e lasciate prevalere il negoziato e il buon senso. E il diritto internazionale deve essere ancora una volta rispettato (...). La guerra è pazzia! Fermatevi, per favore! Guardate questa crudeltà!

Leggi tutto

Chiesa

Bassetti: l’Ue attui un piano di ridistribuzione dei profughi ucraini

Bassetti - Nella sua introduzione ai lavori del Consiglio permanente dei vescovi italiani, il cardinale presidente della Cei guarda alla guerra in Ucraina, all’accoglienza dei profughi (in arrivo voli umanitari dalla Polonia), alla crisi energetica e all’aumento dei prezzi che pesano sulle famiglie.

Leggi tutto

Politica

Florida e Disney ai ferri corti

È guerra aperta tra Ron DeSantis e Disney dopo che il governatore della Florida ha firmato la legge che proibisce di tenere lezioni sull’orientamento sessuale e l’identità di genere alle scuole elementari.

Leggi tutto

Media

Candiard: dal dialogo alla tolleranza

A fronte del rischio della strumentalizzazione della religione, l’apprezzato islamologo, residente al Cairo dove è membro dell’Institut dominicain d’études orientales, propone di superare la tolleranza per abbracciare la categoria del dialogo autentico quando si parla della relazione tra le differenti fedi.

Leggi tutto

Storie

Bimbi sani in Europa, i disabili gravi restano a Kiev

I bambini sani vanno in Europa, quelli gravemente disabili rimangono a Kiev. È l’amara decisione, maturata con la guerra in diversi orfanotrofi ucraini, che ha esasperato le difficoltà degli istituti di accoglienza dei minori, in gran parte risalenti al regime sovietico, che spesso, già prima del conflitto, lamentavano carenza di cibo e medicine.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano