Politica

di la redazione

ADINOLFI (PDF), “IGNOBILE ESCLUDERE I PARALIMPICI RUSSI”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), contesta la decisione presa dal Comitato Paralimpico di escludere gli atleti russi e bielorussi dai Giochi di Pechino: “Ma secondo voi è giusto escludere gli atleti russi e bielorussi dalla Paralimpiadi? È giusto ferire un disabile che si è impegnato e sacrificato per quattro anni per questo traguardo meramente sportivo, in virtù del passaporto che ha? Non è razzismo questo, non è discriminazione, non è apartheid, non è l’umiliazione di un già umiliato, non è l’esatto opposto della pace che si dice di voler perseguire? Secondo noi l’esclusione dei disabili russi e bielorussi è un atto ignobile. È un’esclusione che sa di razzismo, quel razzismo contro i fragili che di certo non aiuta la pace. Contro queste follie che vogliono costruire muri ci ritroviamo in piazzale Ugo La Malfa a Roma sabato 5 dalle ore 15, vogliamo pace e diritti”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

05/03/2022
2711/2022
San Virgilio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Come Stefano Parisi si trovò a metà del guado

Parisi è in fondo il simbolo del caos che regna nel centro-destra. Caos che ho l’impressione durerà a lungo. Troppo a lungo. Berlusconi incrocia le dita e spera che l’Italicum venga cambiato in nome di una legge elettorale di stampo proporzionalista. Con l’Italicum infatti il centro-destra sarebbe spazzato via del tutto e ridotto all’insignificanza politico-parlamentare: Renzi e Grillo si giocherebbero la partita elettorale senza altri rivali competitivi. Se vincesse il NO al Refendum (cosa per la quale Berlusconi accende un cerone al giorno) molto probabilmente si arriverà ad una legge elettorale basata sul proporzionale. Aldilà del fatto che Renzi rimanga o meno Presidente del Consiglio. Ma anche qui la vedo dura: il trio Belusconi-Salvini-Meloni non riesce a trovarsi d’accordo su nulla, Parisi non avrebbe alcuna autorevolezza per incidere nella triade. Come metti insieme una armata brancaleone così? Destinata a perdere ogni confronto.

Leggi tutto

Storie

HAPPY HOUR, L’EPIDEMIA DISTOPICA DI FERRUCCIO PARAZZOLI

Ci si sveglia un giorno a caso in una qualunque periferia dell’Occidente medicalizzato, l’Occidente iperconnesso del XXI secolo, e di colpo la bolla patinata d’onnipotenza transumanista è svanita: basta un ridicolo microrganismo, un miasma invisibile a seminare un panico atavico.

Leggi tutto

Politica

PER UNA SERIE CAOTICA, TUMULTUOSA E EMOZIONANTE DI RAGIONI

Sulla stessa prima pagina su cui oggi Antonio Polito ha scritto ogni genere d’insulto ai danni di chi si batte contro l’aborto (“destra texana illiberale”), il 19.1.1975 Pier Paolo Pasolini scriveva: “Sono contro l’aborto. Sono traumatizzato, è la legalizzazione dell’omicidio”. In pratica, le stesse parole di Papa Francesco.

Leggi tutto

Società

I figli non si pagano

Vedo che monta l’esecrazione verso i “genitori committenti” della bimba ucraina. La risolviamo sempre così: additando. L’orrore è invece nella norma che ha consentito il loro comportamento, l’orrore è in chi ci racconta che comprare bambini da uteri affittati sia legittimo, l’orrore è in chi pubblicizza tale pratica (illegale sul territorio italiano) e organizza addirittura fiere per irrorare questo business miliardario che affitta, compra e vende donne e neonati.

Leggi tutto

Politica

Quirinale. I cattolici tifano Cartabia ed Adinolfi

Per la corsa al Quirinale i cattolici tifano Cartabia, secondo Berlusconi, terza Casellati. Segue Adinolfi

Leggi tutto

Storie

Crisi in Ucraina: “la pace è il futuro”

Sono lontani i tempi, delle manifestazioni di piazza, dei giovani per la pace, dei cortei studenteschi con conseguenti occupazioni degli edifici scolastici, delle soste davanti alle ambasciate interessate, dei lumini accesi nei posti simbolo delle varie città, dei talk show televisivi e delle informative urgenti parlamentari che non davano tregua nemmeno la notte.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano