Politica

di la redazione

ADINOLFI (PDF), “IGNOBILE ESCLUDERE I PARALIMPICI RUSSI”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia (PdF), contesta la decisione presa dal Comitato Paralimpico di escludere gli atleti russi e bielorussi dai Giochi di Pechino: “Ma secondo voi è giusto escludere gli atleti russi e bielorussi dalla Paralimpiadi? È giusto ferire un disabile che si è impegnato e sacrificato per quattro anni per questo traguardo meramente sportivo, in virtù del passaporto che ha? Non è razzismo questo, non è discriminazione, non è apartheid, non è l’umiliazione di un già umiliato, non è l’esatto opposto della pace che si dice di voler perseguire? Secondo noi l’esclusione dei disabili russi e bielorussi è un atto ignobile. È un’esclusione che sa di razzismo, quel razzismo contro i fragili che di certo non aiuta la pace. Contro queste follie che vogliono costruire muri ci ritroviamo in piazzale Ugo La Malfa a Roma sabato 5 dalle ore 15, vogliamo pace e diritti”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

05/03/2022
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Ringraziamenti, risposte, preghiere

In molti hanno commentato la nascita del Popolo della Famiglia, soggetto politico in vista delle amministrative: qui alcune osservazioni in replica

Leggi tutto

Società

Al Campus bio-medico di Roma non si insegna l’#aborto, e l’AMICA insorge

Chiedono la sospensione dell’istituto come “ente formativo” i membri dell’Associazione degli abortisti: la colpa sarebbe la fedeltà al giuramento di Ippocrate. Il sistema bio-politico che appiattisce le differenze (ovvero l’uniformità che diviene controllo), sono un modo per dettare legge sul pensiero delle masse: per il gender riguarda le differenze fisiche che non devono essere valorizzate, nel caso dell’economia si tratta dell’eliminazione del merito… non è però l’uguaglianza, quella della quale la cultura ha bisogno, perché il rispetto non nasce dall’equiparare le differenze. Si tratta solo di una forma di controllo: eliminare la libertà educativa, che in questo caso riguarda il presupposto col quale effettuare interventi chirurgici ginecologici ma in altri può significare molto di più (si pensi ai corsi scolastici su bullismo o erotismo) è una forma di controllo.

Leggi tutto

Media

LO SMARRIMENTO E IL POSSIBILE RIMEDIO

Giovedì esce per Cantagalli l’ultimo libro di Benedetto XVI, con prefazione di Papa Francesco. Il titolo: “La vera Europa, identità e missione”. Francesco tratteggia il senso profondo del libro: “Oggi in Europa va sempre più smarrendosi proprio l’idea del rispetto di ogni vita umana”. Ratzinger rintraccia l’origine di questo smarrimento: politiche anticoncezionali, “matrimonio” omosessuale diventato legge in 16 Stati europei, sganciamento della genitorialità dalla sessualità e della sessualità dal fine procreativo, politiche abortiste ed eutanasiche

Leggi tutto

Politica

L’unica soluzione

Il reddito di maternità è l’unica soluzione possibile alla principale tragedia italiana che è la denatalità, che una classe politica miope non riesce a inquadrare, ma che travolgerà l’intero sistema di welfare del Paese. Devono immediatamente tornare a nascere centinaia di migliaia di figli e questo avverrà solo con il reddito di maternità. Il 9 novembre 2018 il Popolo della Famiglia spiazzò l’intero mondo della politica presentando questa proposta di legge composta da un solo articolo

Leggi tutto

Politica

Putin: il gender è come il coronavirus

Il presidente russo non teme nessuno e non frena il suo pensiero sull’ideologia gender definita “come il coronavirus”

Leggi tutto

Politica

Il PDF in piazza per la Costituzione

Nicola di Matteo sottolinea quanto sia importante intervenire sul caro vita, il rincaro bollette e soprattutto sui provvedimenti restrittivi delle libertà costituzionali introdotti dall’autorità governativa con la motivazione dell’emergenza Covid. L’invito è quello di manifestare con il Popolo per protestare contro il governo Draghi il giorno 5 Marzo a Roma.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano