Storie

di Tommaso Ciccotti

Musei Vaticani e l’icona ucraina di Maria

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Un’immagine sacra è l’espressione della fede di un popolo e anche a secoli di distanza, quando il tempo ha fatto il suo corso, può raccontarne la sofferenza. È questo il caso dell’icona mariana della Vergine Odigitria, risalente al XVII secolo ed unico esempio di arte ucraina custodito nei Musei Vaticani.

La sua storia è legata alla figura di San Giovanni Paolo II, che tanto a cuore ebbe le sorti della “sua” Europa orientale. Fu infatti il Pontefice polacco a ricevere questa icona in dono a Leopoli nel 2001, durante il suo viaggio apostolico in Ucraina. Insieme all’originale, deteriorata dal tempo, il Papa ne ricevette anche una copia che ne ricostruiva idealmente le parti mancanti. Entrambe furono donate a loro volta da San Giovanni Paolo II alla Congregazione per le Chiese orientali fino a giungere nel 2004 alla collezione dei Musei del Papa.

Ispirata al prototipo bizantino custodito nel monastero Odigon di Costantinopoli, la Madonna Odigitria (che in greco significa “colei che indica la via”) mostra la Madre di Dio con il Salvatore sul braccio sinistro, mentre con la mano destra lo mostrava ai fedeli. Ne furono create numerosissime copie in tutto l’Oriente cristiano, compresa l’antica Rus’ di Kiev, dove icone di questo tipo erano già conosciute già nel XII-XIII secolo, anche se la più antica a noi nota risale al XIV secolo.

Nell’icona custodita nei Musei Vaticani - alta 96 cm e larga 77 - la Madonna è raffigurata a mezzo busto, veste una tunica blu con le maniche ornate ed è avvolta da un maphorion (il manto rosso indossato dalla Vergine e dalle Sante), con ampie pieghe e bordure dorate. L’immagine del Bambino è quasi completamente perduta, mentre ai lati di Maria si vedono due medaglioni tondi di colore blu e rosso, abitati dagli angeli, insieme ai monogrammi che indicano Lei e Gesù.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

05/03/2022
2811/2022
San Giacomo della Marca

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

La crisi Ucraina

Confidiamo sempre nella Provvidenza, che possa riparare alla inettitudine di questa generazione di capi di stato incapaci di vedere il vero Bene dei popoli che amministrano.

Leggi tutto

Politica

Putin ha ragione: ecco il documento che imbarazza la NATO

«Abbiamo promesso ufficialmente all’Unione sovietica nei colloqui 2+4, così come in altri contatti bilaterali tra Washington e Mosca, che non intendiamo sfruttare sul piano strategico il ritiro delle truppe sovietiche dall’Europa centro-orientale e che la NATO non dovrà espandersi al di là dei confini della nuova Germania né formalmente né informalmente». Se Gorbaciov avesse fornito il suo ok alla riunificazione tedesca all’interno della NATO, l’Occidente avrebbe mirato a stabilire un’architettura di sicurezza che tenesse conto degli interessi di Mosca.

Leggi tutto

Politica

Adinolfi: “Per l’Ucraina servirebbe un Aldo Moro”

“Mai come in questi giorni noi del Popolo della Famiglia non dimentichiamo. Beati gli operatori di pace, oggi serve un Aldo Moro e le gravi carenze dell’attuale classe dirigente italiana che non è cresciuta nel suo solco si ripercuotono sulla triste fase che il Paese e l’Europa stanno vivendo. Si torni presto alla lezione di Moro, che mai avrebbe armato una parte belligerante nel corso di una guerra ma si sarebbe frapposto per farla cessare, garantendo così un ruolo decisivo all’Italia nello scacchiere internazionale”.

Leggi tutto

Storie

Ucraina - Kiev, saccheggiato il seminario

Bombardato due volte dall’inizio della guerra, il seminario cattolico di Vorzel è stato oggetto di una razzia. Portato via di tutto: dalle pentole al calice con cui Giovanni Paolo II celebrò la Messa nel 2001 in Ucraina. Padre Ruslan Mykhalkiv: “Penso che siamo stati derubati anche da gente che vive in zona. Hanno fame ed è tutto chiuso, qui c’era cibo e si sono sfamati. Questo è giusto, il resto no”

Leggi tutto

Storie

SANNA MARIN AL PRIDE MENTRE LA FINLANDIA ESTRADA I CURDI IN TURCHIA

Leggi tutto

Chiesa

L’ordinario militare ci parla di Fatima

Monsignor da Silva Rodrigues Linda, prelato personale dell’ordinariato militare lusitano, oltre che presidente della commissione ecumenica della Conferenza episcopale del Portogallo, che è stato domenica in visita a Roma, ha rilasciato una intervista esclusiva per “La Croce”, in occasione delle celebrazioni del centenario della Regina del Santo Rosario

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano