Storie

di Nathan Algren

Malawi - I vescovi contro la corruzione dilagante

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Basta con la corruzione e i litigi politici che bloccano la Nazione”. È questo il senso della Lettera pastorale della Conferenza episcopale del Malawi che è stata letta il 6 marzo, prima domenica di Quaresima, nelle chiese del Paese.

I Vescovi affermano che la nuova leadership sotto il Presidente Lazarus Chakwera che ha vinto le elezioni del 2020, ha inghiottito il Paese in infinite dispute politiche, soprattutto tra i partiti che compongono l’Alleanza di governo. “Questi litigi presentano al pubblico una mancanza di coesione all’interno dell’Alleanza e un senso di assenza di direzione” affermano nella lettera pubblicata a 30 anni da un’altra lettera pastorale che ha aiutato il Malawi a passare da un sistema a partito unico a un sistema multipartitico.

I Vescovi affermano inoltre che è preoccupante che un Presidente che ha fatto una campagna contro la corruzione continui a mantenere i suoi ministri e collaboratori coinvolti in pratiche corruttive.

La lettera non cita esempi specifici, ma a gennaio, il Presidente Chakwera, che in precedenza aveva licenziato due ministri coinvolti in corruzione o abuso d’ufficio, non ha licenziato il Ministro delle risorse agricole Kezzie Msukwa, per più di tre settimane dopo il suo arresto per il coinvolgimento in uno scandalo relativo alla concessioni di appezzamenti di terreno a uomini d’affari stranieri.

Un’altra questione evidenziata dai Vescovi è proprio l’incapacità del governo di fermare il saccheggio di risorse pubbliche da parte di cittadini stranieri in collaborazione con politici e funzionari corrotti. I Vescovi si dicono inoltre preoccupati per l’interferenza dell’ufficio del presidente e del gabinetto nel funzionamento di aziende e organizzazioni statali. “L’ufficio del Presidente – accusano i Vescovi- è diventato una fonte di inefficienza e di cattiva gestione del servizio pubblico”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/03/2022
3011/2022
Sant'Andrea

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Ecuador: vescovi preoccupati per l’aumento della violenza

I presuli: “inaccettabile che i diversi attori sociali e politici ipotechino il futuro del Paese per perseguire i propri interessi”.

Leggi tutto

Politica

Costa Rica: appello dei vescovi in vista delle elezioni

Nel nuovo comunicato dal titolo “Una famiglia unita”, i vescovi ribadiscono gli insegnamenti del Catechismo della Chiesa Cattolica (nn.1906,1908), l’importanza di votare e di apprezzare “il sacro diritto del suffragio”, ponendo particolare attenzione che gli eletti “lavorino per il bene del Costa Rica”.

Leggi tutto

Chiesa

Papa - Messaggio per la Giornata Mondiale dei Poveri

Nel Messaggio per la Giornata Mondiale dei Poveri, Papa Francesco torna a stigmatizzare la “sciagura” della guerra in Ucraina

Leggi tutto

Chiesa

ARGENTINA - “Paternità responsabile”

La promozione di una paternità responsabile “non dovrebbe mai aprire la strada a metodi che minano la dignità della persona, che limitano la nozione di libertà umana o che assumono decisioni per le persone che non hanno ancora raggiunto la maturità necessaria per decidere su processi irreversibili”.

Leggi tutto

Politica

La lettera dei comitati Sì alla famiglia ai parlamentari

Sul ddl Cirinnà importante presa di posizione animata da Massimo Introvigne per spiegare a deputati e senatori che le unioni civili gay portano inevitabilmente a adozioni e uteri in affitto

Leggi tutto

Chiesa

Oggi la presentazione della Giornata della Pace

La conferenza stampa è in programma oggi alle 11.30 . Sarà il nono messaggio del Papa per l’evento mondiale che ricorre il 1° gennaio di ogni anno. Interverranno i vertici del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo umano integrale

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano