Storie

di Giuseppe Udinov

Ucraina: si cerca rifugio nei conventi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Come Redentoristi e consacrati, cerchiamo di sostenere le persone. Incoraggiamo la popolazione con colloqui, confessioni e preghiere, in questi giorni difficili. La nostra gente viene nelle chiese e nei nostri monasteri. Hanno paura e chiedono aiuto. Quando possiamo, aiutiamo i rifugiati trasportandoli in luoghi sicuri. Cerchiamo di dare loro un rifugio temporaneo nei nostri monasteri. Gran parte dei rifugiati è in viaggio verso l’estero. Una parte dei nostri confratelli è presente nei luoghi di combattimento, rappresentano un grande sostegno per le persone che sono lì, per pregare insieme”.

Sono queste le parole di Andriy Rak, C.Ss.R., Superiore provinciale dei Redentoristi della Provincia di Lviv, presenta da Leopoli, in un breve videomessaggio del 7 marzo, la situazione in Ucraina. Ricorda che “il 24 febbraio l’Ucraina si è svegliata in guerra” e “stiamo vivendo il grande flagello della guerra”. Ad oggi risulta che più di un milione di profughi hanno lasciato il Paese, accolti dalla Polonia e da altri paesi d’Europa. “La guerra non è un modo per risolvere i problemi. E’ triste e fa male quando i governi e le forze armate dei paesi diventano strumenti del male” sottolinea il Redentorista, che termina con un ringraziamento: “Oggi da diverse parti del mondo ascoltiamo parole e preghiere di sostegno e incoraggiamento. Questo è molto importante per noi proprio in questo momento. Sono sinceramente grato alla società internazionale per tanto aiuto e supporto che ci viene dato in questo momento non facile. Grazie a voi tutti”.

Padre Janusz Sok, C.Ss.R., Superiore Provinciale della Polonia, sottolinea che da quando sono arrivati i primi profughi, “tanti polacchi si sono precipitati al confine con il cuore aperto per fare qualsiasi cosa”. “Le nostre comunità hanno dichiarato la loro disponibilità ad accogliere i rifugiati, una delle nostre case è riservata ai bambini di un orfanotrofio ucraino. Gli sforzi di raccolta fondi sono in corso in tutta la Polonia. Vengono organizzati aiuti umanitari, psicologici, legali e di altro tipo. Nelle nostre chiese sono stati allestiti dei salvadanai e sono state visualizzate informazioni su come aiutare l’Ucraina sofferente. Abbiamo anche avviato la cooperazione con i Redentoristi in Europa, che organizzano tutti gli aiuti. Collaboriamo anche con altre istituzioni e organizzazioni. Attività simili sono intraprese dai confratelli nella Repubblica Ceca e in Slovacchia”.

In Irlanda i Redentoristi di Limerick hanno lanciato una raccolta speciale per il popolo ucraino. Ogni anno i Redentoristi della Provincia di Baltimora, negli Stati Uniti, fanno una raccolta speciale durante la Quaresima per inviare i fondi a qualche organizzazione di beneficenza. Quest’anno tutti i fondi raccolti dai Redentoristi saranno diretti in Ucraina.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/03/2022
2909/2022
Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Il prefetto della Congregazione per le Chiese orientali in Siria

Proseguirà fino al 3 novembre la visita del prefetto della Congregazione per le Chiese orientali alle comunità cattoliche provate dalla guerra. Il cardinale sarà a Damasco e poi farà tappa in diverse località per incontrare religiosi, esponenti di organizzazioni non governative e diplomatici accreditati presso la Santa Sede

Leggi tutto

Chiesa

Papa: debellare la povertà per fermare il lavoro minorile

Papa Francesco incontra i partecipanti alla conferenza “Sradicare il lavoro minorile, costruire un futuro migliore” e chiede agli Stati e agli imprenditori “lavoro dignitoso” per gli adulti delle famiglie, in modo che “i figli non siano costretti a lavorare”

Leggi tutto

Chiesa

Online il sussidio della Chiesa italiana per il Natale 2021

È online sul sito della Chiesa cattolica italiana il sussidio di riflessione e preghiera per il Natale del 2021, intitolato Dov’è colui che è nato?

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: impariamo dai magi in cammino verso Betlemme

All’omelia nella Messa per la solennità dell’Epifania del Signore, Papa Francesco indica nei magi, che vanno in cerca del Signore, l’immagine di chi non si accontenta di una vita apatica, “appiattita sul consumo” ma si lascia interrogare mettendosi in gioco.

Leggi tutto

Storie

Zelinskyy: “Porto la luce di Cristo

La croce di legno sopra il giubbotto antiproiettile, il fango delle trincee sotto gli scarponi, il Vangelo in una tasca della tuta mimetica…...

Leggi tutto

Chiesa

Crescono i cattolici nel mondo

A cura dell’Ufficio Centrale di Statistica della Chiesa, i dati contenuti nell’Annuario Pontificio e nell’Annuarium Statisticum Ecclessiae rilevano che nel 2020 i cattolici battezzati registrano un incremento dell’1,2 con un aumento importante in Asia e in Africa.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano