Politica

di Roberto Signori

USA - New York e libri per bimbi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il Dipartimento dell’Educazione dello Stato di New York ha promosso il libro della fumettista Maia Kobabe, ‘Gender Queer: a Memoir’, che secondo quanto si apprende contiene disegni espliciti di adolescenti che fanno ogni tipo di attività sessuale.

In una dichiarazione, il Dipartimento dell’Educazione ha affermato che “non era a conoscenza della natura grafica del contenuto del libro, che non è evidente dal suo titolo”. Dunque non si è avuta nemmeno l’accortezza di sfogliare, non diciamo leggere e osservare, le pagine ed i contenuti del testo reso disponibile ai bambini, prima di renderlo fruibile.

La bibliotecaria Lauren Moore ha promosso il libro di Kobabe dopo che il Read Across America della National Education Association ha incoraggiato il New York State Department of Education ad arruolare bibliotecari in tutto lo stato per condividere i loro libri preferiti, secondo un rapporto di The Post Millennial. Nel sostenere il libro di Kobabe - che usa i pronomi “e/em/eir” - Moore ha scritto che è “grata per i libri che fanno sapere a mio figlio che non sono soli”.

Le immagini in ‘Gender Queer’ hanno fatto indignare i genitori, che sono rimasti sconvolti nel trovare rappresentazioni grafiche di atti sessuali espliciti e un vero e proprio incoraggiamento per i bambini a mettere in discussione la loro identità di genere. Un utente di Twitter ha condiviso immagini esplicite dal libro, così come un presunto scambio di e-mail che ha avuto con gli amministratori del North Kingstown School Department, portando il contenuto all’attenzione della scuola.

.In una dichiarazione al ‘The Post Millennial’, Emily DeSantis del Dipartimento di Educazione dello Stato (SED) ha detto: “SED non era a conoscenza della natura grafica del contenuto del libro, che non è evidente dal suo titolo. Una volta venuti a conoscenza, abbiamo immediatamente rimosso il post. SED – ha aggiunto - sta indagando sulle circostanze in cui questo titolo è stato scelto e pubblicato”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

14/03/2022
2811/2022
San Giacomo della Marca

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Una parrocchia ad Ostia e cinque nuovi cardinali per Papa Francesco

Fine settimana intenso per il Santo Padre, impegnato in attività comprese tra il governo della Chiesa particolare di Roma e quello della Chiesa universale. Da una parte la benedizione delle famiglie in una parrocchia di Ostia, in compagnia del parroco; dall’altra l’annuncio di un nuovo concistoro

Leggi tutto

Società

VEGETALI TERMINABILI, ADESSO NEL REGNO UNITO I MEDICI SARANNO ANCHE GIUDICI

Lady Black, della Corte Suprema dell’UK, ha decretato che non sarà più necessario rivolgersi alla Corte di Protezione per togliere cibo e acqua ai malati

Leggi tutto

Storie

A tu per tu con Rosaria Radaelli

L’ostetrica Rosaria Radaelli ci parla della sua professione.

Leggi tutto

Media

UNA SORPRESA? L’ULTIMO LIBRO DI DEL DEBBIO

Non so come abbia fatto Paolo a trovare il tempo per scrivere un libro ma, complice Aldo Cazzullo che l’ha raccontato intervistandolo in una paginata del Corriere della Sera, ho cercato io il tempo per leggerlo. Ed è stata una meravigliosa sorpresa. Badate bene, il lungo elenco che ho proposto sopra è di conduttori televisivi che con rarissime eccezioni hanno scritto libri a vagonate. Per contiguità lavorativa li ho sfogliati quasi tutti ed è stato tempo perso. Sempre. E più di lignaggio sono i conduttori, più il libro è pretenzioso e noioso.

Leggi tutto

Politica

Ucraina e problemi sotterranei

Viviamo in un’epoca di nuovi dominatori, finanza e big tech. Molte cose sembrano avvenire favorendo lo sviluppo del virtuale, ponendo le stesse compagini statali in forte soggezione a causa dell’imperversare del pensiero unico. Le nazioni rischiano di divenire semplici espressioni di queste dinamiche superiori.

Leggi tutto

Società

Thailandia - un freno alla maternità surrogata illegale

Su ventimila richieste il governo ha registrato 584 bambini nati da fecondazione assistita in maniera legale. Decine i neonati venuti alla luce nel periodo pandemico e ancora tenuti in custodia.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano