Storie

di Nathan Algren

Ucraina, colpito un monastero ortodosso

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Diverse persone sono rimaste ferite dopo che i raid russi hanno colpito e danneggiato il monastero ortodosso della ‘Lavra delle Sacre Montagne della Santa Dormizione’, vicino alla città ucraina di Sviatohirsk nella provincia di Donetsk, nell’Est del Paese. Lo riferisce il Parlamento di Kiev su Telegram, scrive la Cnn online. Cresce il numero di bambini vittime del conflitto, mentre si cerca di assicurare vie di evacuazione dei profughi, soprattutto da Mariupol. A Irpin, vicino Kiev, Brent Renaud, fotografo e regista americano che in passato ha lavorato per il New York Times, è stato ucciso dalle forze russe. Lo ha reso noto con un post su Fb il capo della Polizia della King Region, Andrei Nebitov.

I bombardamenti sono avvenuti a una cinquantina di metri da un ponte che collega la sponda destra a quella sinistra del fiume Siverskyi Donets, vicino all’ingresso del monastero. L’esplosione ha danneggiato le finestre della struttura e rotto finestre e porte di un hotel vicino. Circa 520 rifugiati hanno trovato riparo nel monastero, inclusi 200 bambini, si legge ancora nel comunicato del Parlamento. Il vescovo metropolita Arseny ha affermato che nella zona non ci sono unità militari e che l’attacco è stato condotto contro una citta “pacifica” e uno dei luoghi più sacri dell’Ucraina. Sviatohirsk si trova a 150 km a nord di Donetsk, una delle due città filorusse dell’Est del Paese e capitale dell’autoproclamata repubblica omonima.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

14/03/2022
3009/2022
S. Girolamo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Yemen: il dramma dei bambini

Il conflitto nello Yemen ha appena raggiunto un altro spaventoso risultato: 10.000 bambini sono stati uccisi o mutilati dall’inizio dei combattimenti nel marzo 2015, vale a dire quattro bambini ogni giorno

Leggi tutto

Storie

La lettera di suor Rosalina a Mario Draghi

La ferma lettera di Suor Rosalina a Mario Draghi contro l’invio di armi in Ucraina

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco a Kirill: diventiamo operatori di pace

Il Pontefice invia una lettera di auguri per la Pasqua al patriarca di Mosca: “Il passaggio dalla morte alla nuova vita in Cristo diventi una realtà per il popolo ucraino, desideroso di una nuova alba che porrà fine all’oscurità della guerra”

Leggi tutto

Chiesa

Papa - Riconciliazione tra cristiani opera di pace

Davanti alla guerra - spiega il Papa - bisogna piangere, soccorrere e convertirsi. L’invito, nell’udienza al Patriarcato ecumenico,.

Leggi tutto

Chiesa

Metropolita Hilarion: “poniamo fine alle rivalità”

Il titolare del Dipartimento per le relazioni esterne del Patricarcato ortodosso, il metropolita Hilarion di Volokolamsk, ha affermato che non al momento non si parla unificare la chiesa ortodossa e cattolica, però queste ultime possono muoversi per porre fine ad una rivalità che va avanti da secoli.

Leggi tutto

Politica

Papa udienza: Onu impotente nella guerra in Ucraina

“La logica dominante è quella delle strategie degli Stati più potenti per affermare i propri interessi”: così Francesco nella catechesi all’udienza generale dedicata al viaggio a Malta.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano