Politica

di Giuseppe Udinov

India - Danneggiato da vandali un crocifisso a Mumbai

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Con un atto di vandalismo, il monumento di Cristo Crocifisso situato di fronte a Pavan Hans, nella parte Ovest di Mumbai, capitale dello stato indiano di Maharastra, è stato intenzionalmente danneggiato da ignoti. “Siamo inorriditi per l’ennesimo atto di disprezzo e violenza gratuita a danno dei cristiani. Le minoranze religiose in questa città, in particolare i cristiani, sono sottoposte a continue molestie poiché i loro luoghi di culto sono regolarmente presi di mira e oggetto di atti vandalici” ha dichiarato Nicholas Almeida, leader laico cattolico dell’arcidiocesi di Bombay, e membro della Ong “Watchdog Foundation”.

Dopo l’episodio del danneggiamento, rilevato il 12 marzo scorso, i fedeli rinnovano la richiesta di installare telecamere sui luoghi particolarmente sensibili della città. Nota Almeida: “Abbiamo assistito a una serie di incidenti simili a Mumbai, in particolare nelle aree di Santa Cruz, Juhu e Bandra, che sono nella parte ovest della città. Questi atti feriscono i sentimenti religiosi della comunità cristiana ed è dunque necessario un intervento delle autorità”. “Il governo dello Stato del Maharastra ha il compito di tutelare tutti i cittadini, qualsiasi religione professino, e i loro luoghi di culto” conferma Vivian D’Souza, altro leader laico cattolico locale.

Nei primi 45 giorni del 2022 sono stati registrati 53 episodi di violenza contro i cristiani in varie parti dell’India, riferisce una nota dello “United Christian Forum” (UCF) gruppo ecumenico con sede a New Delhi, rilevando “un preoccupante aumento degli episodi di violenza contro i cristiani”. Lo UCF ha attivato una speciale linea telefonica di assistenza che raccoglie le segnalazioni e aiuta i cristiani in difficoltà, sia nei rapporti con le autorità, sia nella consulenza legale. Nel 2021 le segnalazioni ricevute sono state 505.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/03/2022
2909/2022
Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Kurdistan, padre Samir: Noi ostaggi della guerra di Erdogan

Dopo la strage di Zakho costata la vita a 9 turisti la testimonianza di un parroco che vive sulle montagne della regione dove avvengono i raid. “Ogni settimana ci sono persone che muoiono per questi bombardamenti.  Ankara deve essere fermata”.

Leggi tutto

Media

Scalfari e Papa Francesco

Abbiamo letto con interesse le due pagine di intervista di Eugenio Scalfari a Papa Francesco, e abbiamo capito che ancora una volta il fondatore di Repubblica si è recato al colloquio con il Santo Padre sprovvisto di registratore e persino di taccuino per gli appunti, come dichiarò essere sua abitudine fare per interviste del passato. Alcune frasi del Papa risultano, in effetti, semplicemente incomprensibili: «Cristo ha parlato di una società dove i poveri, i deboli, gli esclusi, siano loro a decidere. Non i demagoghi, non i Barabba, ma il popolo».

Leggi tutto

Storie

NIGERIA - Sacerdote ucciso la vigilia di Natale

Don Luke Adeleke, 38 anni, sacerdote della diocesi di Abeokuta è stato ucciso mentre tornava a casa dopo aver celebrato la Messa della vigilia di Nata

Leggi tutto

Storie

India - Demolita per ordine delle autorità civili una statua di Cristo

Uno dei fedeli locali, Rayappa racconta: “La scorsa notte, per la demolizione, vi erano oltre 400 poliziotti. Preghiamo davanti alla statua dal 2004. Non ci hanno nemmeno ascoltato e l’hanno semplicemente distrutta con i bulldozer. L’avevamo costruita grazie a una piccola raccolta fondi tra la gente del villaggio”. Secondo gli abitanti del villaggio, alcuni membri di un’organizzazione radicale induista volevano creare tensione nella regione e hanno presentato un ricorso all’Alta Corte, chiedendo la demolizione della statua.

Leggi tutto

Storie

Rasht, cristiani convertiti condannati a 5 anni di carcere

Fra le accuse “propaganda ed educazione” legata a “credenze devianti e contrarie alla sharia”, oltre a “legami con leader stranieri”.

Leggi tutto

Politica

Kirill, Putin e l’Ucraina

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk è stato dimesso dal patriarca Kirill dal suo ruolo di presidente del Dipartimento delle relazioni esterne. Hilarion in diverse occasioni si era espresso contro la guerra, ed aveva ricordato che “in America

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano