Storie

di Nathan Algren

Solidarietà a Paolo Palumbo

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Tutta la nostra solidarietà e vicinanza all’influencer affetto da SLA Paolo Palumbo, che poche ore fa ha postato due storie sul suo profilo Instagram in cui si vede il messaggio di un utente che gli consigliava di farsi fare una puntura per “volare in paradiso”.

Si tratta di un grave episodio che mostra in maniera evidente come una certa “cultura della morte” si stia già ampiamente diffondendo nella società attuale. Una deriva mortifera che il Parlamento ha accelerato ulteriormente, approvando alla Camera il ddl Bazoli sul suicidio assistito.

L’artista è affetto dalla sclerosi laterale amiotrofica (Sla). La malattia si è manifestata quando il giovane aveva 17 anni. Da quel momento, il ragazzo è paralizzato e non può muoversi. Per comunicare, usa gli occhi e uno speciale macchinario. Anche la sua respirazione è collegata esternamente a una macchina.

Paolo non può parlare. La voce che utilizza è quella della macchina. La usa battendo gli occhi e scrivendo. Poi, la macchina trasforma in suono quello che lui scrive. Questo permette a Paolo di cantare e di esprimere la sua arte in musica.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/03/2022
2202/2024
Cattedra di S. Pietro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Radicare il seme del cambiamento sul territorio

Domenica 20 novembre a Bologna si è svolta la prima Festa Nazionale de La Croce Quotidiano. In un AEmilia Hotel stracolmo di persone provenienti da tutt’Italia si è celebrata una giornata di festa
e di impegno. La Croce Quotidiano, da quando è nata il 13 gennaio 2015, è diventata per tanti italiani l’unico “foglio” capace di leggere ciò che accade andando oltre il politicamente corretto e rimanendo sempre leale e fedele allo spirito delle buona battaglia a difesa della vita e della famiglia.

Leggi tutto

Media

Cambridge Analytica & Facebook: pasticcio enorme

In Europa a maggio entrerà definitivamente in vigore il GDPR, cioè il nuovo regolamento sulla protezione dei dati. Esso ha come finalità quella di tutelare i dati personali delle persone fisiche, chiarendo la catena delle responsabilità nel passaggio di informazioni e ribadendo alcuni concetti chiave non da poco, come il principio della trasparenza e del rispetto delle finalità esplicite per le quali sono stati acquisiti i dati.
Certo che se continueremo a mettere spunte disinteressate su informative approssimative, senza nemmeno leggerle, e se compileremo tutti i più assurdi questionari su internet, non potremo poi versare lacrime di coccodrillo.

Leggi tutto

Società

Aborto no-limits: la ricetta newyorkese fa discutere

E nella discussione Open, il giornale di Mentana, taccia di “bufalari” i colleghi che fanno informazione. Il problema principale di fronte a certi azzardi è l’assenza di cognizione alcuna sia dell’impianto giuridico del common law angloamericano in generale e statunitense in particolare, sia della realtà clinica ginecologica che il RHA va a normare. In questi goffi tentativi si parte per categorie precostituite, quelle relative alla propria comprensione della legge 194/1978 (anch’essa in realtà malintesa) mettendo in scena la più classica petizione di principio: la tesi secondo cui la legge newyorkese sarebbe sovrapponibile alla legge italiana era già contenuta nell’ipotesi comparativa iniziale e non poteva che viziarne il debole tracciato argomentativo. La realtà è che la divaricazione non potrebbe essere più pronunciata.

Leggi tutto

Chiesa

Cile, i vescovi per la difesa della vita

In Cile è stato approvato in via generale il disegno di legge per depenalizzare l’aborto fino alla 14esima settimana di gestazione, nel suo primo passaggio legislativo. I presuli ribadiscono che la vita inizia dal concepimento e va tutelata.

Leggi tutto

Politica

AMARE L’OCCIDENTE, TEMERE PER L’OCCIDENTE

L’occidente si può amare oppure temere…...

Leggi tutto

Storie

Andrea Sciutto e la disabilità accettata e valorizzata

Ecco un articolo/intervista nato da un contatto Andrea Sciutto, alessandrino, 54 anni, disabile fisico e ipovedente, coniugato, divorziato e padre orgoglioso di un diciassettenne,

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano