Storie

di Giuseppe Udinov

Cyberbullismo, offese e aggressioni ad un ragazzino

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Ennesima vergogna tra i banchi di scuola. Li ha implorati affinché la smettessero di prenderlo in giro. Di perseguitarlo a scuola e sui social. Offese di ogni genere, anche fisiche, con spintoni e danneggiamenti di libri e materiale scolastico, accompagnate anche da un’aggressione: in un’occasione la vittima è stata infatti accerchiata a ricreazione in modo che uno dei bulli potesse sferrarle un pugno allo stomaco senza essere visto. Un incubo insomma per un ragazzino di 14 anni che frequenta un liceo romano e che si è confidato giorni fa con il padre che lo aveva già visto in uno stato di prostrazione fisica e psicologica. E con un’ansia perenne che prima non c’era. «Non voglio più andare a scuola», gli ha detto il figlio che dopo un periodo lontano dai banchi è stato trasferito in un altro istituto scolastico dove ora le cose sembrano andare meglio. Nel frattempo però è scattata anche la denuncia nei confronti di tre bulli, fra i 14 e i 15 anni, che sono stati raggiunti oggi dal provvedimento di ammonimento da parte del questore Mario Della Cioppa. Loro stessi, convocati negli uffici della polizia insieme con i genitori, dovranno seguire un percorso di responsabilizzazione per comprendere quello che hanno fatto al loro coetaneo.

Le indagini sulla vicenda di cyberbullismo sono state seguite dalla polizia postale, coordinata dalla procura dei minorenni, e quindi dalla Divisione di polizia anticrimine della Questura per l’emissione del provvedimento nell’ambito del progetto Zeus. In accordo con i genitori, i tre bulli hanno accettato di seguire un percorso con un’equipe multidisciplinare composta da psicologi, educatori, mediatori, avvocati e criminologi impegnati in un ciclo di colloqui con i minorenni, che hanno lo scopo di far riflettere i ragazzi sulle loro condotte violente sul piano emotivo e cognitivo per comprenderne le ragioni e anche per prevenire che simili comportamenti possano ripetersi.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/03/2022
0708/2022
San Gaetano da Thiene

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La fame di Ivan, paravento di una sconfitta politica

A proposito di due recenti apparizioni televisive del sottosegretario alle Riforme

Leggi tutto

Chiesa

La Chiesa ortodossa rumena è profamily

«La Chiesa ortodossa romena considera con preoccupazione le misure relative alla possibile formalizzazione, ventilata in queste ore, concernente il “partenariato civile”». Sono parole di una nota rilasciata dall’ufficio stampa del Patriarcato rumeno.
«I tentativi di ridefinire la famiglia naturale e tradizionale sembrano parte di un programma ideologico», prosegue.

Leggi tutto

Politica

Residenza permanente USA per Charlie Gard

L’azione politica degli USA, cioè la concessione della residenza permanente, potrebbe rappresentare l’ultima spinta per convincere i soggetti coinvolti dell’opportunità di una soluzione del contenzioso a favore della famiglia Gard, ma potrebbe anche essere accolta dagli inglesi come un’indebita ingerenza nei propri affari interni, esacerbando ancora di più gli avvocati e il giudice Francis, inducendoli a non cedere alle nuove evidenze per il solo motivo di mostrare al mondo la superiorità del loro sistema legislativo. Francis ha già dichiarato alla seduta della settimana scorsa che è suo preciso dovere perseguire il bene del bambino e applicare la legge indipendentemente dalle ingerenze politiche e mediatiche.

Leggi tutto

Politica

PDF le cinque cose da fare subito

L’assemblea nazionale ha incaricato due commissioni (presiedute da Nicola Di Matteo e Fabio Torriero) di indicare candidati e programma del Popolo della Famiglia per le prossime elezioni politiche

Leggi tutto

Società

Punti di forza e di debolezza della scuola italiana oggi

Riflessione sulla scuola italiana.Il testo di un ricco e stimolante intervento dalla terza festa nazionale del nostro quotidiano.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: attenti alle passioni

Nell’omelia mattutina di Santa Marta il Santo Padre ha preso le mosse dalla lettura evangelica del giorno liturgico, e quindi Francesco si è soffermato a discutere sui “consigli di Gesù”: «Abbiate sale in voi stessi, siate in pace gli uni con gli altri» ha attratto particolarmente la riflessione del Pontefice, che ha concluso invitando tutti alla pratica dell’esame di coscienza.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano